Passa ai contenuti principali

NOTTE HORROR 2017 - LO SQUALO 3


Tornare da queste parti e partecipare ad di nuovo ad una iniziativa della congrega cinebloggeresca ha qualcosa di commovente giuro..sono pronta a ricominciare?Boh...non so manco che fine farà il blog quindi...L'unica cosa di cui ero certa è che mai mi sarei potuta sottrarre a "Notte Horror"; e nella notte  di mezza estate cosa c'è di meglio del re degli incubi marini di ogni cinefilo che si rispetti, ovvero lo squalo? No, non stiamo parlando del sacro capostipite targato Spielberg, quello è inviolabile ed irrecensibile (non mi sento in grado di farlo, ho troppa paura di scrivere mischiate...)  bensì del terzo, tamarrissimo seguito...zan zan zarazaaan...signore e signori:




Prima di tutto un grazie doveroso a Netflix che, nonostante qualche difetuccio, permette il recupero di film ormai introvabili da altre parti ed oltretutto, in una resa abbastanza buona. Per il resto cosa dire?
Basterebbe la foto del pescione cartonato lì sotto per raccontare il film, probabilmente tra i 50 più trash della storia del cinema.
Nota biografico intelligente, si tratta del primo ruolo da protagonista di Dennis Quaid nonché di quello che affossò definitivamente la carriera di Louis Gosset jr....ah no, dopo ha fatto anche "L'acquila d'acciaio"....fine nota biografico intelligente.
Pare che il film, all'origine, dovesse essere una sorta di parodia del capolavoro , poi, com'è come non è, si è deciso di dare al tutto una patina più "seriahahahah...scusate...volevo dire
un tono un po' più alt...no...non ce la faccio a scrivere una stronzata di tale portata parlando di un film che già all'epoca della sua uscita in sala, nel lontano 1985, nonostante una strombazzante campagna pubblicitaria sull'uso del 3D, fantastica la frase di lancio "la terza dimensione è il terrore", venne letteralmente sommerso di risate (lo so io c'ero...).
Visto ora risulta, ovviamente, invecchiato da cani.
Sceneggiatura scritta, male, su un fazzolettino di carta, effetti speciali ridicoli già nel 1984 figuratevi ora, attori la cui cagnaggine fa il palo con l'inesperienza...ok, Quaid sarebbe migliorato con l'età, Lea
Thompson la ricordiamo come "mamma McFly" in "Ritorno al Futuro" ma gli altri son spariti nell'oblio. Anche sul fronte splatter siamo messi malino. Non so come mai Spielberg non abbia coperto di querele i responsabili di uno scempio...
Insomma parliamo di una sorta di nonno di "Sharknado" di cui, per lo meno, abbiamo visto soltanto un capitolo mentre del "nipote" stiamo aspettando il triste quinto capitolo.
Compagni di questo ciclo di "Notte Horror"prima e dopo di me li trovate nel banner di sopra e nei link subito dietro la foto del pescione.


Commenti

  1. Mamma mia che film brutto... eppure cult a suo modo. Bella scelta :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una schifezza si, ma a suo modo gli sono affezionata confesso!

      Elimina
  2. Non come l'originale capolavoro o il discreto secondo, ma l'intera saga, come questo terzo, in ogni caso proprio male non è, comunque essendo in estate scelta saggia la tua ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il primo è inarrivabile, il secondo lo ricordo poco, il terzo è la perfetta minchiata estiva.

      Elimina
  3. Film bruttino da quel poco che mi ricordo peró sicuramente un cult nella sua bruttezza. Bella recensione comunque!

    RispondiElimina
  4. Lo squalo, e pure Sharknado, gridano vendetta! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo rispetto al quarto Sharknado è meglio peró!

      Elimina
  5. Per anni ho usato questo film come termine di paragone per i brutti sequel. Poi è uscito "Matrix Realoded" ;-) In ogni caso ottimo pezzo e ottima scelta per Notte Horror! Cheers

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci credi che non ho mai visto Matrix Realoded?dovrò recuperare..:-)

      Elimina
  6. Credo di averlo visto solo di sfuggita...sono pochi i film che possono vantare dei buoni sequel, figuriamoci un terzo film...e Lo Squalo 3 non rientra certo tra questi...
    Bye!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui temo si batta ogni record di schifezzume

      Elimina
  7. Me lo immagino il 3D di quegli anni.... diommio cosa eravamo!

    RispondiElimina

Posta un commento

Dite pure quello che vi pare..ma con educazione eh??

Post popolari in questo blog

RING 3


 Regia: F.Javier Gutierrez
Mai stata una grande fan di Samara Morgan lo confesso. Sarà che ho visto soltanto i remake americani ma nell'orrenda bambina dai capelli spettinati ci ho sempre trovato ben poco di spaventoso. Durante il primo film, visto al cinema incinta di qualche mese ho dormito una buona mezz'ora, il secondo so di averlo visto ma l'ho praticamente rimosso. E allora perché questo terzo capitolo è finito tra le scarse visioni dell'anno?Diciamo che rientra nella pedagogica ricerca di "film non troppo impegnati"; il momento non è certo da visioni troppo complesse e un bell'horror ci sta sempre bene. Un horror che, possibilmente, spaventi pure. Ma cerchiamo, per quanto possibile, di andare con ordine. Lo ammetto, la prima sequenza mi aveva fatto ben sperare. Oddio, nulla di clamoroso certo, pareva di stare in un episodio di "Final Destination" ma si sa, i casini su gli aerei da queste parti piacciono sempre, quindi pensavo mi sarei…

SANTA CLARITA DIET

Interrompo la più moscia marcia di avvicinamento agli Oscar che blogger cinefilo ricordi per parlarvi di una splendida sorpresa televisiva che arriva, guarda un pò, da Netflix.

Sheila e Joel Hammond sono due agenti immobiliari. Insieme dai tempi del liceo hanno una figlia adolescente, Abby.Un giorno, mentre stanno mostrando una casa a dei clienti Sheila, a volere usare un eufemismo, vomita  un'enorme quantità di roba verdastra nonché una palla rossa, e poi collassa a terra. Quando si risveglia è molto più sicura di sè, forte e dotata di grande energia (in ogni campo...).Peccato per gli effetti collaterali: non le batte il cuore, non sente dolore, se si ferisce al posto del sangue esce una specie di catrame verdastro e, soprattutto, si nutre esclusivamente di carne cruda: pollo, tacchino, manzo....almeno fino a quando non assaggia la carne umana..

Diciamo la verità, la vita a due più passa il tempo più è complicata: il lavoro, il mutuo sulla casa (i vicini impiccioni), una figlia a…

ROAD TO OSCARS - ANIMALI NOTTURNI/ARRIVAL

"Animali notturni" è, forse, insieme a Scorsese, il grande escluso di questi Oscar 2017. Lo ammetto, mi aspettavo se non una candidatura per il miglior film almeno la nominations a Ford e alla Adams; invece a correre per la statuetta come miglior attore non protagonista sarà soltanto il bravissimo Michael Shannon. Dovete sapere che ho un debole per Tom Ford. Non posso certo permettermi le sue creazioni, un miliardo di anni fa osai l'acquisto di un suo profumo che mi costò quasi la metà di uno dei miei primi, sudatissimi stipendi di neofita al mondo del lavoro; ma mi piace un sacco quello che fa. C'é eleganza nel suo lavoro, sia nella moda sia nel cinema. C'era nel suo sorprendente debutto, "A single man", dove raccontava il dolore impossibile da superare di uno struggente e bravissimo Colin Firth. Abbiamo aspettato quasi 10 anni per la sua seconda opera.E ne è valsa la pena.
Cosa succede quando spezziamo il cuore a qualcuno? Cosa succede quando chi amia…