Passa ai contenuti principali

SUICIDE SQUAD





Regia: David Ayer
Interpreti: Will Smith, Margot Robbie, Cara Delavingne, Viola Davis, Joel Kinnaman, Jared Leto

Da recente estimatrice di film di supereroi dotata di un background fumettaro assolutamente inesistente, nella diatriba Marvel/DC, specialmente dopo il pessimo "BatmanVsSupeman" (ah...l'indimenticabile momento Martha...), mi sento decisamente più vicina, come anticipato, alla Casa delle Idee. Però "Suicide Squad" lo aspettavo con parecchia curiosità; motivo? Cast
interessante, il Jocker di Jared Leto (e qui ci torneremo..), nonché un trailer pazzesco. Poi, nel blu profondo delle vacanze, ho incominciato a leggere cose inenarrabili condite da sghignazzamenti di varie forma..ma la mia anima cinefila, fomentata anche da un bacarospo piuttosto interessato in merito, seppur prevenuta ha deciso di andare comunque a dare un'occhiata.



Sappiamo che su "Suicide Squad" hanno messo le mani parecchie volte e la cosa, ad un'occhio smaliziato, non sfugge di certo.
Sconclusionato, schizofrenico, a tratti non si capisce decisamente dove voglia andare a parare e con personaggi delineati alla, scusate il francesismo, cazzo di cane "Suicide Squad" si regge principalmente su due interpretazioni, Margot Robbie e Will Smith.
La prima, ça va sans dir, è dotata di un fisico strepitoso ed è riuscita a fare un lavoro discreto su un personaggio assai interessante. Certo, trasformarla in una principessa in pericolo desiderosa soltanto di un marito, due marmocchi è una bella casetta non le rende decisamente
giustizia, ma alla fine quella che esce meglio dal gran buridon è proprio lei. Will Smith fa Will Smith; oddio, appiccicare la figura  del buon padre di famiglia al supermegastraimplacabile killer dell'universo (terribile la scena in cui potrebbe accoppar Batman ma non lo fa...) giusto per non turbare troppo gli adolescenti, al pari della storia Harley-Jocker trasformata nel clone di Tuailait, fa ridere ma la sua faccia, in sti' filmacci, fa sempre la sua figura, e non si può dire che Will non si impegni. Ecco l'impegno...quello che mano provano a metterci, o forse sono semplicemente due cani senza speranza, Kinnaman e Cara  Delevingne. Il primo è Rick Flagg, sulla
carta l'unico capace di tenere a bada il branco di cattivacci (ehm...ehm...), ne è venuto fuori un
piagnone, tra l'altro Kinnaman è espressivo quanto un pechinese, capace solo di frignare dietro alla fidanzata posseduta dall'incantatrice e urlare "figlio di buona donna" ai mostracci che puntualmente lo rapiscono...non fosse per Death Shot ci resterebbe secco dopo un quarto d'ora di film...nota cinefila, pare avessero offerto il ruolo a Tom Hardy, che prontamente ha risposto pernacchie...la cara Cara invece ha tra le mani forse il personaggio, dopo Harley, più interessante; quello della dottoressa June Moon posseduta dallo spirito maligno dell'Incantatrice e lei che fa?Conscia dei suoi enormi limiti di attrice, manco ci prova, limitandosi a muoversi come una tarantolata (ma non è un'ex modella??) e ruttare qualche anatema in lingua sconosciuta. Un casino insomma, intervallato da una buonissima colonna sonora, i brani son molto fighi dai, messa però lì un pochino alla cazz...a random dove il Jocker ci stà come il parmigiano su gli spaghetti allo scoglio.
Pare sia stato girato un mucchio di materiale con il Jocker protagonista ma tra tagli e cuci vari il nostro si vede più o meno una ventina di minuti in tutto, risultando fastidiosetto anzichenò.Leto, già pare fornito di ego abbastanza corposetto, ci tiene a far vedere allo spettatore come lui abbia studiato taaaanto e si sia cala con metodo da graaaande attore nel personaggio...la buonanima di Heath Ledger probabilmente dopo l'uscita del film gli è apparso più volte in sogno ricordandogli che gli attori veri, signori miei.
Insomma n'à cazzatona cubica, ma alla fine, da cuore tenero quale sono, non lo massacro neanche tanto dai.Forse fossi stata maggiormente a conoscenza del background dei personaggi lo avrei fatto a pezzi come han fatto altri blogger più esperti ma alla fine sono buonina dai. Fondamentalmente è cinema mordi-fuggi che intrattiene senza pensieri, buono per una serata estiva (si, a bacarospo and friend é piaciuto)...e poi fa meno schifo di "BatmanVsSupeman ". Certo la Marvel stà su un altro pianeta ma per questa volta, al pari dei finti cattivi della Squad, non me la sento di essere troppo cattiva, ma lasciate perdere il sequel ragazzi eh???




Commenti

  1. «espressivo quanto un pechinese» è sicuramente la frase del giorno :-D Sai come la penso, si salva poco o nulla di questo disastro. Cheers

    RispondiElimina
  2. Will Smith fa Will Smith. E questo è un ENORME problema del film. Il resto è la trama, i personaggi delineati a cazzo e il povero Ayer praticamente estromesso a calci dalla gestione del film. Mah.
    E se Heath compare in sogno a Leto, Jack Nicholson gli ride direttamente in faccia XD

    RispondiElimina
  3. Per me un grandissimo fallimento su tutta la linea.
    Smith fa lo Smith peggiore, script e montaggio pessimi, Joker per nulla azzeccato.
    Bottigliate, come già sai. ;)

    RispondiElimina
  4. Premessa: Che bello, non capirci nulla di cinema ed non aver mai letto nulla della DC.
    La critica più grande che posso fare a questo film....è la pochezza della storia e il profilo appena accennato dei personaggi (l'ideale con questo tipo di film è fare prima un film per ogni personaggio o esser nella saga degli X-MEN, perchè loro ci riescono).
    Però l'ho trovato piacevolissimi da guardare, leggero, divertente e con una grande Harley Quinn (Margot Robbie), alla fine un discreto Deadshot (....a me piace Will Smith, ma quello che mi fa incavolare è questa moda di cambiare le razze ai personaggi.... Deatschot è bianco !!!, come trovo assurdo il prossimo Aquaman verrà interpretato Jason Momoa, quando in 'realta' Aquaman sarebbe biondo.... e quasi albino...vabbè), mi è piaciuto il personaggio di El Diablo (Jay Hernandez.... di cui non conoscevo l'esistenza) ed anche gli altri mi son piaciuti.... Chi non ho sopportato è stato Joker (Jared Leto), inguardabile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dimenticavo.... la colonna sonora mi piace moltissimo.

      Elimina

Posta un commento

Dite pure quello che vi pare..ma con educazione eh??

Post popolari in questo blog

RING 3


 Regia: F.Javier Gutierrez
Mai stata una grande fan di Samara Morgan lo confesso. Sarà che ho visto soltanto i remake americani ma nell'orrenda bambina dai capelli spettinati ci ho sempre trovato ben poco di spaventoso. Durante il primo film, visto al cinema incinta di qualche mese ho dormito una buona mezz'ora, il secondo so di averlo visto ma l'ho praticamente rimosso. E allora perché questo terzo capitolo è finito tra le scarse visioni dell'anno?Diciamo che rientra nella pedagogica ricerca di "film non troppo impegnati"; il momento non è certo da visioni troppo complesse e un bell'horror ci sta sempre bene. Un horror che, possibilmente, spaventi pure. Ma cerchiamo, per quanto possibile, di andare con ordine. Lo ammetto, la prima sequenza mi aveva fatto ben sperare. Oddio, nulla di clamoroso certo, pareva di stare in un episodio di "Final Destination" ma si sa, i casini su gli aerei da queste parti piacciono sempre, quindi pensavo mi sarei…

SANTA CLARITA DIET

Interrompo la più moscia marcia di avvicinamento agli Oscar che blogger cinefilo ricordi per parlarvi di una splendida sorpresa televisiva che arriva, guarda un pò, da Netflix.

Sheila e Joel Hammond sono due agenti immobiliari. Insieme dai tempi del liceo hanno una figlia adolescente, Abby.Un giorno, mentre stanno mostrando una casa a dei clienti Sheila, a volere usare un eufemismo, vomita  un'enorme quantità di roba verdastra nonché una palla rossa, e poi collassa a terra. Quando si risveglia è molto più sicura di sè, forte e dotata di grande energia (in ogni campo...).Peccato per gli effetti collaterali: non le batte il cuore, non sente dolore, se si ferisce al posto del sangue esce una specie di catrame verdastro e, soprattutto, si nutre esclusivamente di carne cruda: pollo, tacchino, manzo....almeno fino a quando non assaggia la carne umana..

Diciamo la verità, la vita a due più passa il tempo più è complicata: il lavoro, il mutuo sulla casa (i vicini impiccioni), una figlia a…

ROAD TO OSCARS - ANIMALI NOTTURNI/ARRIVAL

"Animali notturni" è, forse, insieme a Scorsese, il grande escluso di questi Oscar 2017. Lo ammetto, mi aspettavo se non una candidatura per il miglior film almeno la nominations a Ford e alla Adams; invece a correre per la statuetta come miglior attore non protagonista sarà soltanto il bravissimo Michael Shannon. Dovete sapere che ho un debole per Tom Ford. Non posso certo permettermi le sue creazioni, un miliardo di anni fa osai l'acquisto di un suo profumo che mi costò quasi la metà di uno dei miei primi, sudatissimi stipendi di neofita al mondo del lavoro; ma mi piace un sacco quello che fa. C'é eleganza nel suo lavoro, sia nella moda sia nel cinema. C'era nel suo sorprendente debutto, "A single man", dove raccontava il dolore impossibile da superare di uno struggente e bravissimo Colin Firth. Abbiamo aspettato quasi 10 anni per la sua seconda opera.E ne è valsa la pena.
Cosa succede quando spezziamo il cuore a qualcuno? Cosa succede quando chi amia…