Passa ai contenuti principali

PAURA EH??POLTERGEIST-DEATHGASM-SCHERZI DELLA NATURA-THE SHALLOWS

Ultimo miscellaneous estivo prima delle sospirate vacanze. E anche questa volta parliamo di horror con 3 recuperi, più o meno, e una anticipazione.
Poltergeist (2015)


Una sola domanda:"Perchè???"Qui, paradossalmente, andiamo ben oltre la diatriba "remake si, remake no", qui ci si domanda perchè diavolo film del genere vedano la luce e beneficino pure di una distribuzione. Al di là dell'essere un remake inutile, no di rifare "Poltergeist" non c'era assolutamente bisogno, parliamo di un film in cui non funziona assolutamente nulla.
Non pervenuto il cast. Sam Rockwell, come hanno già anticipato altri colleghi "blogger" è l'eterna promessa non mantenuta. Con l'aggravante che qui pare pure annoiarsi parecchio, come se si rendesse conto di stare girando una cretinata coi fiocchi. Non va meglio il resto del cast, nemmeno la bimba piccola suscita simpatia...pessima l'idea di sostituire, per aggiornarla ai tempi, la medium con un
pseudo predicatore-similesorcista televisivo. E poi diciamolo fuori dai denti...vabbè il PG13 è il male
assoluto (ma allora lasciate perdere gli horror porca zozza....) però qui veramente hanno toccato il fondo visto il risultato; perchè per dirla fuori dai denti questo "Poltergeist" non spaventa manco la bacarospetta, ed in più ha effetti speciali ridicoli. L'ennesima supponente dimostrazione che certi film vanno lasciati lì dove e come stanno, visto che nemmeno gli incassi ti premiano ( questo Poltergeist è stato un floppone mondiale per fortuna...)
Voto:1/10

Deathgasm
Ne avevo letto meraviglie praticamente ovunque.
Ma avevo pure letto che, per apprezzarlo veramente a pieno bisognasse amare il metal. Bon...dovete sapere una cosa la mia conoscenza di metal è pari, più o meno, a quella di fisica quantistica, anzi, non ho mai capito il fascino del metal (forse per questo non ho mai approfondito il tema...), mi e' sempre parso soltanto gente che urla (a volte rutta) a ritmo di musica....però il filmaccio mi è piaciuto assai debbo ammetterlo. Una squinternata commedia horror pronta a strizzare l'occhio a Peter Jackson e Sam Raimi, i demoni sembrano usciti da "La casa" splatterosa al punto giusto, in alcuni momenti non sapevo se ridere o spegnere schifata, ben diretta, meglio scritta ed ancor meglio interpretata.
Forse non ne ho colto il significato nel suo complesso, ma tutti metallari e non alla fine siamo stati un po' Brody da adolescenti, però grazie Netflix, ho fatto davvero una bella scoperta.
Voto:7/10





Scherzi della natura
Altra comedy horror ad alto livello di splatter ma molto differente dalla precedente, a tal punto da meritarsi la recensione più breve della storia del blog.
Una imbecillità talmente innoqua da passare senza lasciare traccia.
Non inguardabile, ovviamente solo per appassionati, ma evitabile.
Voto:4/10







The Shallows (Paradise Lost-dentro l'incubo)
Concludiamo  con un'anteprima (pare uscirà da noi il 25 agosto). Sappiamo bene come gli squali al cinema abbiano prodotto un grande capolavoro, una sonora sciaguratissima imbarazzantissima quadrilogia (si, il quarto capitolo è uscito qualche giorno fa e pare abbiano abbattuto il muro dell'indecenza) nonché qualche meravigliosa cazzata, "Blu Profondo" per citare un cult personale.
Nonchè Blake Lively contro uno squalo. Mi piace Blake Lively, anche se fino a quando non ha iniziato a figliare con Ryan Reynolds manco sapevo chi fosse (ho superato da un po' l'età per roba come "Gossip Girl"), e' indiscutibilmente bellissima e ispira anche simpatia, ma  sulle sue doti d'attrice, dopo aver visto questo film, qualche dubbio serio ce l'ho. Però ne apprezzo la buona volontà.  Ci vuole coraggio a caricarsi sulle spalle un film del genere, il rischio trash era elevatissimo,  uscendone tutto sommato con la dignità ancora intatta. Film di cui sinceramente non riesco a dire troppo male. Certo, l'attore migliore, come già rilevato da altre parti è il gabbiano e qualche volta si fa il tifo per lo squalo ma  questo "The Shallows" (o "Paradise lost" ) non rimarrà certo nella storia del cinema ma il fa il suo dovere lo fa intrattenendo per un po'...certo, il bikini della Lively a noi signore non basta ed il tema del l'elaborazion del lutto è trattata in maniera un po' superficiale ma alla fine non me la sento di essere troppo cattiva nei suoi confronti dai..
Voto:6/10.

Commenti

  1. Visti tutti. Concordo anche se Poltergeist, per quanto inutile, non l'ho trovato troppo brutto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mamma mia, per me una delle peggio cose dell'anno!

      Elimina
  2. Sono venuto su a colpi di Metallo quindi sono di parte, ma sono contento che "Deathgasm" ti sia piaciuto, e ancora più felice che Netflix lo abbia reso disponibile al grande pubblico. "Freaks of nature" devo ancora decidermi a vederlo, mi puzzava troppo di roba compiaiuta. Dici benem il remake di "Poltergeist" serve solo a ribadire quando il film originale sia invecchiato bene e ancora moderno. Stranamente il film con lo squalone mi ispira, anche solo per tifare lo squalo che faccia un sol boccone di serena van der woodsen ;-) Cheers!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il film con lo squalone è comunque guardabile, curiosa di conoscere il tuo parere in merito!

      Elimina
  3. Il remake di Poltergeist non esiste quindi passo direttamente a Deathgasm, che mi è piaciuto parecchio e ha soddisfatto la sete di sangue metallozzo della sottoscritta!
    Per The Shallows aspettavo di vederlo al cinema, sinceramente, lo attendo con bramosia :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. deathgasm
      è stata una gran bella scoperta..attendo anche te per lo squalone allora!!!

      Elimina
  4. Poltergeist a me non è dispiaciuto, certo non fa paura e non convince ma è passabile un pochino...Scherzi della natura divertente ma inutile ed irrisorio ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poltergeist l'ho trovato veramente brutto...era meglio lasciarlo stare l'originale!!!:-)

      Elimina
  5. Non ricordo nulla a parte l'ottimo Deathgasm, che io ho adorato.

    RispondiElimina

Posta un commento

Dite pure quello che vi pare..ma con educazione eh??

Post popolari in questo blog

RING 3


 Regia: F.Javier Gutierrez
Mai stata una grande fan di Samara Morgan lo confesso. Sarà che ho visto soltanto i remake americani ma nell'orrenda bambina dai capelli spettinati ci ho sempre trovato ben poco di spaventoso. Durante il primo film, visto al cinema incinta di qualche mese ho dormito una buona mezz'ora, il secondo so di averlo visto ma l'ho praticamente rimosso. E allora perché questo terzo capitolo è finito tra le scarse visioni dell'anno?Diciamo che rientra nella pedagogica ricerca di "film non troppo impegnati"; il momento non è certo da visioni troppo complesse e un bell'horror ci sta sempre bene. Un horror che, possibilmente, spaventi pure. Ma cerchiamo, per quanto possibile, di andare con ordine. Lo ammetto, la prima sequenza mi aveva fatto ben sperare. Oddio, nulla di clamoroso certo, pareva di stare in un episodio di "Final Destination" ma si sa, i casini su gli aerei da queste parti piacciono sempre, quindi pensavo mi sarei…

SANTA CLARITA DIET

Interrompo la più moscia marcia di avvicinamento agli Oscar che blogger cinefilo ricordi per parlarvi di una splendida sorpresa televisiva che arriva, guarda un pò, da Netflix.

Sheila e Joel Hammond sono due agenti immobiliari. Insieme dai tempi del liceo hanno una figlia adolescente, Abby.Un giorno, mentre stanno mostrando una casa a dei clienti Sheila, a volere usare un eufemismo, vomita  un'enorme quantità di roba verdastra nonché una palla rossa, e poi collassa a terra. Quando si risveglia è molto più sicura di sè, forte e dotata di grande energia (in ogni campo...).Peccato per gli effetti collaterali: non le batte il cuore, non sente dolore, se si ferisce al posto del sangue esce una specie di catrame verdastro e, soprattutto, si nutre esclusivamente di carne cruda: pollo, tacchino, manzo....almeno fino a quando non assaggia la carne umana..

Diciamo la verità, la vita a due più passa il tempo più è complicata: il lavoro, il mutuo sulla casa (i vicini impiccioni), una figlia a…

ROAD TO OSCARS - ANIMALI NOTTURNI/ARRIVAL

"Animali notturni" è, forse, insieme a Scorsese, il grande escluso di questi Oscar 2017. Lo ammetto, mi aspettavo se non una candidatura per il miglior film almeno la nominations a Ford e alla Adams; invece a correre per la statuetta come miglior attore non protagonista sarà soltanto il bravissimo Michael Shannon. Dovete sapere che ho un debole per Tom Ford. Non posso certo permettermi le sue creazioni, un miliardo di anni fa osai l'acquisto di un suo profumo che mi costò quasi la metà di uno dei miei primi, sudatissimi stipendi di neofita al mondo del lavoro; ma mi piace un sacco quello che fa. C'é eleganza nel suo lavoro, sia nella moda sia nel cinema. C'era nel suo sorprendente debutto, "A single man", dove raccontava il dolore impossibile da superare di uno struggente e bravissimo Colin Firth. Abbiamo aspettato quasi 10 anni per la sua seconda opera.E ne è valsa la pena.
Cosa succede quando spezziamo il cuore a qualcuno? Cosa succede quando chi amia…