Passa ai contenuti principali

GHOSTBUSTERS (2016)






Regia: Paul Feig
Interpreti: Melissa McCarthy, Kristen Wiig, Leslie Jones, Kate McKinnon, Chris Hemsworth


Sapete una cosa?A me del reboot di "Ghostbusters" fino a poco tempo fa fregava meno di niente.
Giuro, sarà perché non sono cresciuta con il mito del film originale. tanto carino e divertente ma per quanto riguarda i miei cult sono altri, sarà che nessuno delle attrici mi risultava particolarmente simpatica, ma pensavo sinceramente che lo avrei saltato senza troppe remore, dando magari la precedenza ad altro.
Poi ho iniziato a leggere un sacco di cose stupidissime, e sono generosa, in rete. Da lì ho deciso che il film comunque andava visto perché le idiozie da leoni da tastiera a me non piacciono. Quindi, approfittando pure dell'ingresso gratis per il compleanno, nonchè forti della simpatia provata per Feig dopo l'apprezzatissimo da queste parti "Spy" , a fine luglio abbiamo applicato la saggia regola "vado-vedo e dico" andando a buttare un'occhio al discussissimo "Ghostbusters" (2016).
Bene, diciamo che, parere totalmente personale ovviamente, "Ghostbusters (2016)", ha un grande difetto, le 4 protagoniste collocabili in una scala di simpatia da "pustola in un'occhio" a "cartella di Equitalia".
Per il resto vale l'antico adagio "molto rumore per nulla", anzi, detto fuori dai denti probabilmente senza la tempesta scatenata da qualche imbecille il film sarebbe passato abbastanza in sordina.
Siamo di fronte quindi all'ennesima schifezza ben pubblicizzata?
Sarà buonismo estivo ma non mi sento di essere così cattiva. Certo parte lento questo "Ghostbusters 2016", talmente lento da farmi sospettare che la sola fosse effettivamente dietro l'angolo.
Ma poi (ma poi lo so che non si dice, ma il post lo scrivo in vacanza quindi c'è diritto di svacco)ingranicchia la marcia e qualche risata la strappa. Niente di trascendentale beninteso, dal responsabile di "Spy"(dove tra l'altro la McCarthy riesce ad essere eccezionalmente simpatica) mi aspettavo francamente di più, ma qualche sghignazzata si fa, lo ammetto.
Questo se hai più di 15 anni. Ai bimbozzi, e i bacarospi possono confermarlo, al contrario il film
piace tantissimo.
Perché "Ghostbusters 2016" è un film con cui noi "vecchi" depositari della visione originale, polemiche a parte, non abbiamo davvero niente a che fare.
Feig ha realizzato un film adatto alle nuove generazioni. Una pellicola veloce, di pronto consumo, dove la cosa migliore è un Thor versione scemissima, una cosetta senza infamia e senza lode pronta per essere dimenticata appena usciti dal cinema "che poi tra un po' esce Suicide Squad" (cit. del ragazzotto dietro alla sottoscritta).



                                                 

Commenti

  1. Siamo al cinema usa e getta, che triste verità. Concordo, “Spy” era molto più ispirato, di questo film forse ricorderemo solo le polemiche (mi piace la tua espressione “Leoni da tastiera”), che francamente sono quello che non avrei voluto vedere, e che spero di dimenticare il prima possibile. Cheers!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cinema usa e e getta si, francamente non ho proprio capito il casino.."Spy" faceva più ridere, l'ho rivisto molto volentieri l'altra sera..questo me lo son già dimenticato...

      Elimina
  2. Una cosetta senza infamia né lode, con l'unico pregio della tizia pseudo-Egon. A leggere la sceneggiatura che avrebbe dovuto e potuto essere scendono lacrime copiosissime.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non sapevo ci fosse un'altra sceneggiatura accessibile a tutti..:

      Elimina
    2. http://www.maxlandiswrites.com/ghostbusters-iii/

      E' lo scherzone di Max Landis, ma se solo glielo avessero fatto realizzare sarebbe stato un capolavoro!

      Elimina
  3. Mai esaltato dagli originali, che non erano della mia generazione; dunque le polemiche, francamente, non le ho capite.
    L'ho trovato dimenticabile ma, per quell'ora e mezza, carino, fresco e simpatico. Tutto quello che d'estate voglio.
    Ps. Recupera assolutamente In the deep (visto che lo squalo della Lively non ci aveva soddisfatto). ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo streaming al momento fa parecchi capricci ma "in the deep" è in lista!

      Elimina
  4. Sicuramente non un film memorabile, però a mio avviso divertente. Aborro tutte le polemiche scatenate dal fatto che i GB siano ora donne, donne che tra l'altro a mio avviso hanno confezionato un film migliore di quello fatto dai quattro GB originali in Ghostbusters 2 che già era fiacco. Poi se si vuol vedere un film memorabile di certo non si va a vedere Ghostbusters 2016, i miracoli accadono una volta sola :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. filetto prettamente estivo quindi polemicone davvero inspiegabili...già, i miracoli cinematografici difficilmente si ripetono...

      Elimina
  5. Anche per me l'originale è carino, ma non un cultissimo...
    Questo comunque finirò per vederlo, con aspettative non troppo alte, e nemmeno troppo basse.

    RispondiElimina
  6. Cinema usa e getta, effettivamente.
    Non così brutto come l'hanno dipinto i fan dell'originale - come il sottoscritto - ma assolutamente inutile.

    RispondiElimina

Posta un commento

Dite pure quello che vi pare..ma con educazione eh??

Post popolari in questo blog

RING 3


 Regia: F.Javier Gutierrez
Mai stata una grande fan di Samara Morgan lo confesso. Sarà che ho visto soltanto i remake americani ma nell'orrenda bambina dai capelli spettinati ci ho sempre trovato ben poco di spaventoso. Durante il primo film, visto al cinema incinta di qualche mese ho dormito una buona mezz'ora, il secondo so di averlo visto ma l'ho praticamente rimosso. E allora perché questo terzo capitolo è finito tra le scarse visioni dell'anno?Diciamo che rientra nella pedagogica ricerca di "film non troppo impegnati"; il momento non è certo da visioni troppo complesse e un bell'horror ci sta sempre bene. Un horror che, possibilmente, spaventi pure. Ma cerchiamo, per quanto possibile, di andare con ordine. Lo ammetto, la prima sequenza mi aveva fatto ben sperare. Oddio, nulla di clamoroso certo, pareva di stare in un episodio di "Final Destination" ma si sa, i casini su gli aerei da queste parti piacciono sempre, quindi pensavo mi sarei…

SANTA CLARITA DIET

Interrompo la più moscia marcia di avvicinamento agli Oscar che blogger cinefilo ricordi per parlarvi di una splendida sorpresa televisiva che arriva, guarda un pò, da Netflix.

Sheila e Joel Hammond sono due agenti immobiliari. Insieme dai tempi del liceo hanno una figlia adolescente, Abby.Un giorno, mentre stanno mostrando una casa a dei clienti Sheila, a volere usare un eufemismo, vomita  un'enorme quantità di roba verdastra nonché una palla rossa, e poi collassa a terra. Quando si risveglia è molto più sicura di sè, forte e dotata di grande energia (in ogni campo...).Peccato per gli effetti collaterali: non le batte il cuore, non sente dolore, se si ferisce al posto del sangue esce una specie di catrame verdastro e, soprattutto, si nutre esclusivamente di carne cruda: pollo, tacchino, manzo....almeno fino a quando non assaggia la carne umana..

Diciamo la verità, la vita a due più passa il tempo più è complicata: il lavoro, il mutuo sulla casa (i vicini impiccioni), una figlia a…

ROAD TO OSCARS - ANIMALI NOTTURNI/ARRIVAL

"Animali notturni" è, forse, insieme a Scorsese, il grande escluso di questi Oscar 2017. Lo ammetto, mi aspettavo se non una candidatura per il miglior film almeno la nominations a Ford e alla Adams; invece a correre per la statuetta come miglior attore non protagonista sarà soltanto il bravissimo Michael Shannon. Dovete sapere che ho un debole per Tom Ford. Non posso certo permettermi le sue creazioni, un miliardo di anni fa osai l'acquisto di un suo profumo che mi costò quasi la metà di uno dei miei primi, sudatissimi stipendi di neofita al mondo del lavoro; ma mi piace un sacco quello che fa. C'é eleganza nel suo lavoro, sia nella moda sia nel cinema. C'era nel suo sorprendente debutto, "A single man", dove raccontava il dolore impossibile da superare di uno struggente e bravissimo Colin Firth. Abbiamo aspettato quasi 10 anni per la sua seconda opera.E ne è valsa la pena.
Cosa succede quando spezziamo il cuore a qualcuno? Cosa succede quando chi amia…