Passa ai contenuti principali

CINQUECENTOMARVELINSIEME CAPTAIN AMERICA - CIVIL WAR/ANT MAN



Non sono mai stata una lettrice di fumetti, massimo massimo "Topolino" e "I grandi classici Disney", quindi figuriamoci aver mai degnato di uno sguardo roba come "Iron Man", "Captain America" e simili.
Con l'età che avanza inesorabile però ho scoperto, colpa del primo "Avengers", una passione nascosta per i film di supereroi.
E dopo aver visto "Batman VS Superman" senza dubbio mi classificherei #TeamMarvel, almeno si ridacchia di più.
Oggi vorrei proprio parlavi di due film Marvel visti di recente, rivelatisi entrambi parecchio piacevoli.


Captain America Civil War
Dopo il piacevolissimo "Winter Soldier" i fratelli Russo sono di nuovo alle prese con i supereroi Marvel.
Il risultato è forse il miglior film di supereroi dai tempi del primo "Avengers".
Mancano Thor e Hulk ma per appassionati e non c'è assolutamente l'imbarazzo della scelta.
Certo, tutto quel ben di Dio per chi non possiede un adeguato background fumettistico a tratti può risultare straniante, necessario comunque aver visto almeno "Winter Soldier",ma alla fine ci si diverte davvero parecchio. Nonostante sia piuttosto lungo pure lui, il film non perde mai di ritmo e soprattutto è privo di qualsivoglia "Momento Martha" capace veramente di far cadere le braccia...
La ormai leggendaria rissa all'aeroporto con i nostri che se le suonano di santa ragione è uno spasso.
Downey Jr.primeggia e gigioneggia alla grandissima su un cast che ormai funziona come un team consolidatissimo, si divertono e si vede, a cui sono stati aggiunti alcuni innesti niente male; la vera sorpresa è lo Spiderman, con tanto di "zia gnocca" (cit.) interpretata d Marisa Tomei, di Tom Holland che, a occhio e croce, pare sicuramente più adatto a interpretare l'uomo ragno dei suoi predecessori ..
Se  in "Batman Vs Superman" io e la mia compagna di visioni abbiamo rischiato spesso l'abbiocco e soprattutto "Age of Utron" si è rivelata un noia mortale, questa volta le aspettative non sono state deluse.
Voto:8/10

Ant Man
Qui ero allo scuro di tutto. Però il personaggio mi aveva ispirato un sacco simpatia in "Civil War"
quindi ho approfittato della programmazione su "Sky" e ho guardato pure "Ant Man"
E mi sono divertita un sacco.
Ottimo il cast. Se Paul Rudd è l'eroe improbabile, Michael Douglas è in forma come non lo si vedeva da tempo.Evangeline Lilly è sempre bellissima ma il tempo passa anche su di lei e forse il personaggio non le calza poi così bene mentre Bobby Cannavale ha quella faccia da caratterista, ovvero "aspetta...che film ha fatto quello lì ?", da queste parti assai apprezzata. Ad uscirne peggio è Stoll, poco credibile come cattivone-one-one (effetto "The Strain"?), anzi a tratti ridicolo.
La metafora della "seconda occasione"piazzata dentro al film di supereroi funziona; senza gridare al capolavoro ma nemmeno allo scandalo, "Ant Man" è un film leggero e ben fatto capace di intrattenere anche chi dell'uomo formica ignorava persino l'esistenza.
Voto:6,5/10










Commenti

  1. Yeah! Benvenuta nella squadra della Marvel, abbiamo le battutacce (e i biscotti).
    Spidey è una rivelazione, ora aspettiamo il suo film solista, sperando che Jon Watts non si rovini la carriera, sarebbe un peccato. Bobby Cannavale sarebbe stato meglio nei panni del cattivo, in “Boardwalk Empire” era veramente bravo a fare il bastardo ;-) Cheers!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cannavale mi piace un sacco e la Marvel è uno spasso! nutro grande fiducia nel
      nuovo Speedy!!!

      Elimina
  2. Il primo mi manca...il secondo non solo è in programma su Sky, è in Super Hd su on demand fino a giovedì, quindi tra domani e mercoledì devo vederlo ma chissà perché già so che mi piacerà ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. visto che lo hai visto (scusa il gioco di parole) e mi pare ti sia pure parecchio piaciuto!!:)

      Elimina
  3. io amo alla follia la Marvel, ed adoro gli Avengers, quindi il giudizio su Civil War è condiviso... ad Ant-man avrei dato qualcosina in più, almeno a 7 sarei certamente arrivata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi ha un po' lasciata "così " Stoll...ma son sfumature!!!:-)

      Elimina
  4. Ant Man è divertente e Rudd, diciamocelo, un figo incredibile. Civil War al momento è uno dei film Marvel che mi sono piaciuti di più ed apre millemila possibilità alle future pellicole della casa delle idee quindi... aspettiamoci meraviglie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ant Man è stata una sorpresa, e concordo il giudizio su Rudd...si, dalla casa delle idee mi aspetto meraviglie!!:-)

      Elimina
  5. Spero che il nuovo Captain America possa fare lo stesso effetto anche a me, sebbene la voglia di cinecomics dopo Batman v Superman è scesa sotto lo zero... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dopo la SuperBatschifezza pure io avevo poca fiducia...per fortuna son stata smentita...vai agile che è uno spasso!?!

      Elimina
  6. Concordo in pieno: due film ben riusciti, ed un Cap che si conferma ottimo, senza dubbio migliore dei noiosi Batman vs Superman e Age of Ultron.

    RispondiElimina
  7. Hai citato due tra i migliori film del Marvel Cinematic Universe tra quelli finora fatti. Condivido comunque il tuo parere sulla Lilly e su Stoll che considero non completamente adatti ai ruoli che gli sono stati assegnati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stoll e la Lilly non sono centratissimi ma possiamo perdonArli, il film vale comunque una visione senza alcun dubbio!

      Elimina
  8. Sono curioso di guardarli entrambi.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina

Posta un commento

Dite pure quello che vi pare..ma con educazione eh??

Post popolari in questo blog

RING 3


 Regia: F.Javier Gutierrez
Mai stata una grande fan di Samara Morgan lo confesso. Sarà che ho visto soltanto i remake americani ma nell'orrenda bambina dai capelli spettinati ci ho sempre trovato ben poco di spaventoso. Durante il primo film, visto al cinema incinta di qualche mese ho dormito una buona mezz'ora, il secondo so di averlo visto ma l'ho praticamente rimosso. E allora perché questo terzo capitolo è finito tra le scarse visioni dell'anno?Diciamo che rientra nella pedagogica ricerca di "film non troppo impegnati"; il momento non è certo da visioni troppo complesse e un bell'horror ci sta sempre bene. Un horror che, possibilmente, spaventi pure. Ma cerchiamo, per quanto possibile, di andare con ordine. Lo ammetto, la prima sequenza mi aveva fatto ben sperare. Oddio, nulla di clamoroso certo, pareva di stare in un episodio di "Final Destination" ma si sa, i casini su gli aerei da queste parti piacciono sempre, quindi pensavo mi sarei…

SANTA CLARITA DIET

Interrompo la più moscia marcia di avvicinamento agli Oscar che blogger cinefilo ricordi per parlarvi di una splendida sorpresa televisiva che arriva, guarda un pò, da Netflix.

Sheila e Joel Hammond sono due agenti immobiliari. Insieme dai tempi del liceo hanno una figlia adolescente, Abby.Un giorno, mentre stanno mostrando una casa a dei clienti Sheila, a volere usare un eufemismo, vomita  un'enorme quantità di roba verdastra nonché una palla rossa, e poi collassa a terra. Quando si risveglia è molto più sicura di sè, forte e dotata di grande energia (in ogni campo...).Peccato per gli effetti collaterali: non le batte il cuore, non sente dolore, se si ferisce al posto del sangue esce una specie di catrame verdastro e, soprattutto, si nutre esclusivamente di carne cruda: pollo, tacchino, manzo....almeno fino a quando non assaggia la carne umana..

Diciamo la verità, la vita a due più passa il tempo più è complicata: il lavoro, il mutuo sulla casa (i vicini impiccioni), una figlia a…

ROAD TO OSCARS - ANIMALI NOTTURNI/ARRIVAL

"Animali notturni" è, forse, insieme a Scorsese, il grande escluso di questi Oscar 2017. Lo ammetto, mi aspettavo se non una candidatura per il miglior film almeno la nominations a Ford e alla Adams; invece a correre per la statuetta come miglior attore non protagonista sarà soltanto il bravissimo Michael Shannon. Dovete sapere che ho un debole per Tom Ford. Non posso certo permettermi le sue creazioni, un miliardo di anni fa osai l'acquisto di un suo profumo che mi costò quasi la metà di uno dei miei primi, sudatissimi stipendi di neofita al mondo del lavoro; ma mi piace un sacco quello che fa. C'é eleganza nel suo lavoro, sia nella moda sia nel cinema. C'era nel suo sorprendente debutto, "A single man", dove raccontava il dolore impossibile da superare di uno struggente e bravissimo Colin Firth. Abbiamo aspettato quasi 10 anni per la sua seconda opera.E ne è valsa la pena.
Cosa succede quando spezziamo il cuore a qualcuno? Cosa succede quando chi amia…