Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2016

THE STUDENT

Regia: Kirill Serebrennikov

Trama:Alle ragazze non dovrebbe essere concesso di partecipare alle lezioni di nuoto in bikini. Insegnare educazione sessuale a scuola è sbagliato. L’evoluzionismo è una teoria non provata e dovrebbe essere affiancata al creazionismo. Sono queste e altre le osservazioni che il giovane Veniamin, in piena crisi mistica, muove a chi gli sta intorno, citando a memoria i passi più cruenti della Bibbia e tentando di imporre anche ai suoi compagni di scuola la sua ortodossia estrema. L’unica voce che si contrappone a lui è quella di Elena, giovane professoressa di biologia imbevuta di scienza e razionalismo. Ma come si può rispondere con la sola Ragione a chi nutre una Fede cieca? (Sinossi )

Secondo film tra quelli visti quest'anno al Biografilm, seguito grazie al sito Storia dei Film che ringrazio e temo non mi fornirà più questa opportunità, considerata la lentezza con cui stò inviando loro gli articoli.
Se la pellicola di Soldini era gioiosamente e garbatam…

BUD SPENCER

Ciao Bud....
E grazie!

CINQUECENTOHORRORINSIEME -THE OTHER SIDE OF THE DOOR - MOST LIKELY TO DIE

Fa caldo, caldissimo. E da tempo immemore l'estate è sinonimo di cinema horror. In attesa di una nuova edizione di "Notte Horror" (carii zombetti miei stiamo arrivando non temete...) eccovi un paio di filmetti paurofiffimi visti nelle scorse settimane, tra uno scatolone e l'altro.. The other side of the door L'India misteriosa e suggestiva protagonista di un horror. Una coppia che perde il suo figlio maggiore in un incidente stradale, una scena che mi ha impressionato parecchio, la depressione di una madre distrutta dai sensi di colpa e l'ultimo disperato tentativo di dare l'estremo saluto a chi non c'è più. Ottima premessa, ed una Sara Waynes Callies, la Lory di  "The walking dead"incredibilmente in parte, che faceva ben sperare.  E invece tutto va in vacca dopo la prima parte tra possessioni demoniache e sciamani da barzelletta  fino ad un finale a dir poco imbarazzante. Peccato perché le premesse c'erano davvero tutte e seppur la stor…

TURBO KID

Regia:  François Simard, Anouk Whissell, Anouk Whissell Interpreti:  Munro Chambers, Laurence Leboeuf, Michael Ironside, Edwin Wright, Aaron Jeffery, Romano Orzari

Da quando, per passare un po' il tempo, ho iniziato a sproloquiare di cinema da queste parti, mi sono resa conto di come sia difficile confrontarsi con pellicole che, in rete, hanno ottenuto grandi consensi.
Film distribuiti dalle nostre parti poco e male, quando non distribuiti per niente, capaci di suscitare tra i "blogghe'" viscerali entusiasmi.
E quando sono passati da queste parti a volte ho capito di aver visto capolavori indiscussi, penso a  "The Babadook", altre mi sono chiesta da dove derivasse questo sperticato fandome, e recentemente mi viene in mente "It follows".
Qualche settimana fa ho affrontato quel "Turbo kid" oggetto in rete di vere e proprie dichiarazioni d'amore. Alla fine ammetto di essermi trovata un pò in difficoltà.
Non ne ho scritto subito un pò pe…

IL FIUME HA SEMPRE RAGIONE

Regia: Silvio Soldini
Trama:  Proprio come Johannes Gutenberg, Alberto Casiraghy ha trasformato la sua casa di Osnago in una vera “bottega editoriale”, con una vecchia macchina a caratteri mobili stampa piccoli e preziosi libri di poesia e aforismi. Non molto lontano, oltre il confine svizzero, Josef Weiss per realizzare le sue edizioni artistiche unisce la sensibilità del grafico con la tecnica del restauratore. Silvio Soldini ci regala il ritratto di due artisti-artigiani che hanno scelto di fare un mestiere antico in un mondo moderno, ed hanno conquistato il successo più grande. Imparare a tessere la più eterna delle magie, quella delle parole. 


“chi dice la verità prima o poi viene scoperto “ (O.Wilde)

Civiltà digitale , internet presente praticamente ovunque, iperconnessione, velocità. E per raccontare, paradossalmente, questo nuovo mondo al meglio ogni tanto bisogna fermarsi, ritornare indietro, scoprire persone che non pensavi neppure esistessero più. Lo ha fatto Silvio Soldini, ri…

THE NIGHT MANAGER

Episodi: 6 Regia: Susanne Bier Interpreti: Tom Hiddleston , Hugh Laurie, Elizabeth Debicky, Olivia Colman, Tom Hollander

Nothing quite as pretty as napalm at night.

Da quando Daniel Craig sfortunatamente ha deciso, rifiutando persino una clamorosa offerta da 68 milioni di sterline, di non voler più avere nulla a che fare con Bond, tra i nomi più accreditati per la successione c'è Tom Hiddleston. Ammetto che la scelta non mi dispiacerebbe per niente. Oltre al sorriso assassino, possiede l'eleganza innata che lo renderebbe perfetto per la parte dell'agente 007. Ed è un bravo attore.  Altrimenti, possiamo mettere in pensione Bond e far passare di nuovo all'azione direttamente Pine, "Night manager" e spia a dir poco impeccabile. Scherzi a parte e senza offesa al "povero" Bond ammetto che questa mini-serie, 6 è il numero perfetto, mi ha parecchio sorpresa.
Tratto da un libro di John Le Carrè praticamente introvabile, ma conto di appropriarmene prima di part…

COMUNICAZIONE DI SERVIZIO

Ringrazio tutti quelli che, inaspettatamente e immeritatamente, mi hanno insignito del Liebster Award...ma purtroppo non riuscirò a rispondere per un bel pò. Già la mia presenza da queste parti è sempre più sporadica, in aggiunta sto traslocando e posso utilizzare solo un tablet...da cui non riesco a linkare nulla...sorry ragazzi, e grazie davvero ancora tanto....

BARBIE THE ICON - LA MOSTRA

Barbara Millicent Roberts ....chi era costei??
Forse se vi dico Barbie vi suona un po' più familiare.
Dopo essere passata per Milano e, credo, anche per Roma, è approdata a Bologna a Palazzo Albergati dove resterà fino ad ottobre la mostra Barbie The Icon.
Approfittando dell'assenza dei maschi di casa io e la  bacarospa non ci siamo certo perse l'evento, organizzando una giornata per sole donne.
Prima pranzo veloce presso l'Osteria del Podestà posticino carino nel Centro Storico perfetto per una breve sosta, dove si mangia discretamente spendendo ragionevolmente.
E poi, ovviamente, la mostra.
Oltre 500 Barbie, distribuite su due piani. Ce ne sono veramente di ogni tipo. Abbiamo le prime, targate 1959 e le ultime.
Ogni tipo di abbigliamento è presente, da quello disegnato dallo stilista più famoso a quello cucito in casa; alcune per la verità sono più veri e propri pezzi da Museo, ed hanno prezzi esorbitanti, da conservare dietro ad una vetrina, che bambole con cui gioc…

LE NOTTI D'ORO DEI CORTOMETRAGGI 2016

Da quando ho aperto il blog, ricevo periodicamente alcuni comunicati stampa relativi ad iniziative cinematografiche. Non tutto trova spazio da queste parti, ma oggi volevo segnalare questa, che, personalmente, mi pare abbastanza interessante. Pertanto ricevo e, nella sua interezza, pubblico. "I CESAR e i DAVID DI DONATELLO, in collaborazione con la CASA DEL CINEMA
presentano
LE NOTTI D'ORO DEI CORTOMETRAGGI 2016

La Casa del Cinema di Roma apre le sue porte all’ottava edizione de “Le Notti d’Oro”: dall’8 al 10 giugno alle ore 20 verranno proiettati i migliori cortometraggi premiati dalle Accademie Nazionali di Cinema. La manifestazione è curata dall’Académie des Arts et Techniques du Cinéma – Les César e dall'Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello, in collaborazione con la Casa del Cinema.
Il programma internazionale “Panorama” include i 33 cortometraggi vincitori dei più prestigiosi premi a livello mondiale: César (Francia), David di Donatello (Italia), BA…