Passa ai contenuti principali

500RECUPERINSIEME - DOVE ERAVAMO RIMASTI/MISSION IMPOSSIBLE ROGUE NATION/THE LAZARUS EFFECT

     



Dove eravamo rimasti
Variazione sul tema famiglia disfunzionale (ma quale famiglia è perfetta??) con mamma rock star fallita...tutto ovviamente finirà per il meglio sulle note di una cover di Bruce Springsteen che, come il nero, sta bene su tutto.
Filmetto all'acqua di rose salvato da un buonissimo cast capitanato da sempre strepitosa Meryl Streep che in versione canterina da queste parti piace assai nonché diretto da un sempre ottimo Jonathan Demme. Mamie Gummer non svacca nemmeno troppo, il personaggio poteva farle correre un rischio del genere, e dal confronto con l'augusta genitrice non esce nemmeno troppo male.
Carino, anche se son sempre più convinta che per Diablo Cody "Juno" sia stata una clamorosa botta di fortuna.
Voto:6/10

Missione Impossibile Rogue Nation
Tom Cruise non mi è mai piaciuto. Anzi, più passa il tempo più il ricordo di ottime cose come "Eyes wide shut" o "Collateral" sparisce e rimane l'antipatia per un personaggio dai parecchi lati oscuri. Però questo "Rogue Nation" mi ha sorpresa.
Pensavo la saga, di cui ho amato veramente solo il primo capitolo ma là a dirigere c'era un certo De Palma, fosse morta e sepolta.
Invece mi sono trovata di fronte ad un action divertente. Certo bisogna alzare notevolmente la sospensione dell'incredulità ma alla fine non ci si annoia mai. Adatto per una serata senza troppi pensieri. Simon Pegg bravissimo.
Voto: 6/10




The Lazarus  Effect
Qui più che "smettere di giocare a fare Dio con degli animali morti" bisognerebbe smettere di giocare a fare i registi con dei soggetti di merd....quanto meno discutibili.
Ennesima creatura Blumhouse, è un orroraccio da 4 dollari che sfrutta, malissimo, un soggetto visto e stravisto.
 Tra l'altro usando espedienti che più di far paura fanno salire il nervoso, ovvero jumpscare telefonatissimi in quanto preannunciati da un aumento della musica a  livello assordante.
Cast di cani maledetti impegnato per il 90 per cento del film a sbraitare idiozie,
Capitolo a parte lo merita la protagonista, Olivia Wilde. Talmente liftata da sembrare piallata, è di una incapacità imbarazzante, le scene di lei "rimortarisorta", scult quella in cui lancia addosso i nobili ai suoi ex compagni,sono degne di uno "Scary Movie".
Per fortuna dura poco, in 78 minuti l'agonia è finita.
Per sfortuna il finale lascia presagire un sequel, visto le pernacchie accolte dal filmaccio un po' ovunque speriamo lascino perdere.
Voto:1/10 (e son generosa...)






Commenti

  1. Devo ancora recuperare l'ultimo di Jonathan Demme... La vergogna ricada su di me. Rogue Nation concordo, così come per l'inguardabile "The Lazarus Effect" mamma mia che porcheria. Cheers!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, veramente schifido..recupera Demme che è caruccio dai!

      Elimina
  2. A dove eravamo rimasti non mi pare avessi dato la sufficienza, l'ho trovato a dir poco soporifero e a senso unico.
    Rogue Nation è sempre la stessa cosa, in fondo, però intrattiene con eleganza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la salvezza di Dove eravamo rimasti è una Streep al solito stratosferica...

      Elimina
  3. Dove eravamo rimasti, dietro la sua apparente leggerezza, è un film politicamente scorretto e caustico, che si fa beffe dell'upper class statunitense. E poi, che colonna sonora: iniziare con Tom Petty e finire con Springsteen...vale comunque il prezzo del biglietto. Meryl Streep, rocker sessantenne, è più caliente di una ventenne fotomodella.:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, quella donna è pazzesca!:-)

      Elimina
  4. Dove eravamo rimasti ancora mi manca, Lazarus bruttino ma con Rogue Nation avrei osato di più. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dove eravamo rimasti è forse il meglio dei tre, per una Seratina leggera non è niente male!

      Elimina
  5. Ti dirò che per Lazarus Effect avevo avuto buone speranze durante la prima parte, poi diventa un pastrocchio di idiozie. Però la Oliviona non mi era dispiaciuta :)

    RispondiElimina
  6. Una sorpresa per te da parte mia! Una piccola cosa che spero potrà piacerti.
    Basta che segui il link... http://hollywoodciak.blogspot.it/2016/05/liebster-award-2016.html !!!
    #HollywoodCiak
    Bengi

    RispondiElimina

Posta un commento

Dite pure quello che vi pare..ma con educazione eh??

Post popolari in questo blog

RING 3


 Regia: F.Javier Gutierrez
Mai stata una grande fan di Samara Morgan lo confesso. Sarà che ho visto soltanto i remake americani ma nell'orrenda bambina dai capelli spettinati ci ho sempre trovato ben poco di spaventoso. Durante il primo film, visto al cinema incinta di qualche mese ho dormito una buona mezz'ora, il secondo so di averlo visto ma l'ho praticamente rimosso. E allora perché questo terzo capitolo è finito tra le scarse visioni dell'anno?Diciamo che rientra nella pedagogica ricerca di "film non troppo impegnati"; il momento non è certo da visioni troppo complesse e un bell'horror ci sta sempre bene. Un horror che, possibilmente, spaventi pure. Ma cerchiamo, per quanto possibile, di andare con ordine. Lo ammetto, la prima sequenza mi aveva fatto ben sperare. Oddio, nulla di clamoroso certo, pareva di stare in un episodio di "Final Destination" ma si sa, i casini su gli aerei da queste parti piacciono sempre, quindi pensavo mi sarei…

SANTA CLARITA DIET

Interrompo la più moscia marcia di avvicinamento agli Oscar che blogger cinefilo ricordi per parlarvi di una splendida sorpresa televisiva che arriva, guarda un pò, da Netflix.

Sheila e Joel Hammond sono due agenti immobiliari. Insieme dai tempi del liceo hanno una figlia adolescente, Abby.Un giorno, mentre stanno mostrando una casa a dei clienti Sheila, a volere usare un eufemismo, vomita  un'enorme quantità di roba verdastra nonché una palla rossa, e poi collassa a terra. Quando si risveglia è molto più sicura di sè, forte e dotata di grande energia (in ogni campo...).Peccato per gli effetti collaterali: non le batte il cuore, non sente dolore, se si ferisce al posto del sangue esce una specie di catrame verdastro e, soprattutto, si nutre esclusivamente di carne cruda: pollo, tacchino, manzo....almeno fino a quando non assaggia la carne umana..

Diciamo la verità, la vita a due più passa il tempo più è complicata: il lavoro, il mutuo sulla casa (i vicini impiccioni), una figlia a…

ROAD TO OSCARS - ANIMALI NOTTURNI/ARRIVAL

"Animali notturni" è, forse, insieme a Scorsese, il grande escluso di questi Oscar 2017. Lo ammetto, mi aspettavo se non una candidatura per il miglior film almeno la nominations a Ford e alla Adams; invece a correre per la statuetta come miglior attore non protagonista sarà soltanto il bravissimo Michael Shannon. Dovete sapere che ho un debole per Tom Ford. Non posso certo permettermi le sue creazioni, un miliardo di anni fa osai l'acquisto di un suo profumo che mi costò quasi la metà di uno dei miei primi, sudatissimi stipendi di neofita al mondo del lavoro; ma mi piace un sacco quello che fa. C'é eleganza nel suo lavoro, sia nella moda sia nel cinema. C'era nel suo sorprendente debutto, "A single man", dove raccontava il dolore impossibile da superare di uno struggente e bravissimo Colin Firth. Abbiamo aspettato quasi 10 anni per la sua seconda opera.E ne è valsa la pena.
Cosa succede quando spezziamo il cuore a qualcuno? Cosa succede quando chi amia…