ZOMBEAVERS

                                                      

Regia: Jordan Rubin
Interpreti: Rachel Melvin, Cortney Palm, Lexi Atkins

Trama: Contaminati da sostanze tossiche, dei castori si trasformano in mostri-zombie. A farne le spese un terzetto di belle fanciulle seminude e tre maschietti deficienti in gita al lago.
 
Giuro...pensavo di averle viste quasi tutte.
Poi sono arrivati i castori zombie e le certezze cinematografiche sono quasi crollate.
Certo ne avevo letto in giro e sapevo che non avrei visto (a proposito, complimenti a Rai 4 che con il ciclo "Midnight Factory" ha portato in tv horror poco conosciuti) un prossimo candidato all'Oscar ma qui siamo un pochino andati oltre debbo ammetterlo.
Non sono mai stata contro i film "trash", anzi, ma con "Zombeavers" si scatena il cosiddetto "effetto Asylum"(se così possiamo chiamarlo) di cui Lucia fa cenno qui e di cui pure io proverò a spiegare, i nefasti effetti.
Dopo l'enorme, ed a tratti inspiegabile, successo di "Sharknado" pare ci sia, in alcuni cineasti, o pseudo tali, la riconcorsa a fare film brutti di proposito, perché fa tanto figo, il trash fa tanto ridere e la gente si diverte.
Per quanto mi riguarda no. Almeno non sempre. Almeno non nel caso di "Zombeavers".
Perché diciamo la verità, essendo femmina etero ho trovato davvero poco interesse nel filmaccio.
Tolte infatti le tre decerebrate, e semi-smutandate, fanciulle tanto carine quanto con l'abilità recitativa di un castoro (tanto per restare in tema), il nulla più assoluto.
Direi che siamo dalle parti della porcata clamorosa. 
Certo, non raggiungiamo i livelli epocali di robaccia inarrivabile come "Pirana 3dd" ma la qualità è davvero molto bassa. Se la scena più divertente e la sgallettata che si copre le tette alla vista di un orso capite che in questo caso, parlare di film e scriverci una recensione minimamente sensata è piuttosto difficile.
Se le interpretazioni sono a dir poco elementari, le tre ragazze sono almeno carine i ragazzi manco quello, gli effetti speciali sono da recita della parrocchia.
I castoroni sono marionette grignanti fatti  (male) di plastica e cartone. Anche l'idea potenzialmente "vincente", ovvero quella di trasformare le vittime dei castori in ibridi umano-animali con tanto di coda a paletta e dentoni rimane una poracciata di rara portata.
Unico pregio della porcheria? Dura poco, in 70 minuti ce la caviamo.

Che dire ulteriormente?Rigorosamente riservato ad adolescenti in tempesta ormonale, gli altri possono perdere tempo in modo decisamente più piacevole.

Commenti

  1. Concordo in pieno, un film riassunto nel (pessimo) gioco di parole del titoli, non funziona nemmeno come omaggio/parodia dei monsters movies ;-) Cheers!

    RispondiElimina
  2. Aspetto la serata trash ideale da mesi per vederlo XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. guarda, secondo
      me anche sul fronte trash c'è molto meglio...

      Elimina
  3. Cioè, lo hanno trasmesso in tv e me lo sono perso? Perché non posso perdermi i castori zombie. Grazie per averne parlato che davvero, non ne ero a conoscenza e io nutro amore speciale per questo genere di film

    RispondiElimina

Posta un commento

Dite pure quello che vi pare..ma con educazione eh??

Post popolari in questo blog

SANTA CLARITA DIET

PAURA EH??POLTERGEIST-DEATHGASM-SCHERZI DELLA NATURA-THE SHALLOWS

ROAD TO OSCARS - ANIMALI NOTTURNI/ARRIVAL