Passa ai contenuti principali

007-SPECTRE



Regia: Sam Mendes
Interpreti:Daniel Craig, Cristoph Waltz, Lea Seydoux, Ralph Fiennes, Naomie Harris, Ben Whishaw, Dave Bautista, Monica Bellucci.

Trama: A Città del Messico in missione per conto della defunta M che gli ha lasciato  un misterioso incarico spinoso da risolvere, Bond sventa un attentato e uccide Marco Sciarra, terrorista legato a una misteriosa organizzazione criminale. Il caos non propriamente autorizzato scatena le ire di  Mallory, il nuovo M alle prese con problemi interni e soprattutto con  Max Denbigh, membro del governo britannico che non vede l'ora di mandare in pensione il programma "00" e di controllare tutte le agenzie del mondo. Mandato in vacanza forzata, Bond prosegue la sua indagine contro  con l'aiuto dei fedeli Q e Moneypenny.  Indagine che lo porterà a  Mr. White, criminale pentito, a sua figlia Madeleine Swann , ma soprattutto alla terribile  SPECTRE, amministrata dal sadico Franz Oberhauser.

lei è un aquilone che volteggia in un tornado Mr. Bond.
 
Lo aspettavo con l'impazienza e la curiosità che si attendono i grandi eventi.
"un altro Bond? Piuttosto mi faccio uccidere". Queste, più o meno, sono state le parole del bel Craig alla ferale domanda "interpreterà ancora Bond?".
Non so quanto dicesse sul serio o quanto cercasse solamente di alzare la posta (ovvero chiedere piú soldi) conscio del successo commerciale dei suoi Bond, rimane il fatto che, sull'intera operazione "007-Spectre", fin dai bei titoli di testa che accompagnano la malinconica e decisamente bondiana "Writing's on the wall" di Sam Smith,  aleggia l'aura di capitolo finale.
Partendo da una bellissima sequenza iniziale a città del Messico, Bond arriva in Italia,  a Roma. E qui, permettetemi, apro una piccola parentesi. La tanto strombazzata partecipazione di Monica Bellucci, che mi sta pure simpatica ed ha l'intelligenza di invecchiare con la sua faccia, è poco più di un cameo della durata di 10 minuti. Decisamente meglio lo spettacolare inseguimento notturno per le strade di una Roma praticamente deserta.
E proprio da Roma parte l'essenza di un film che, da queste parti, è piaciuto parecchio.
Attraverso locations suggestive, Bond intraprende la caccia ad un nemico legato ad un passato con cui dovrà fare necessariamente i conti se vorrà' salvare se stesso e Madeline, la donna che ha giurato di proteggere.
Se il precedente "Skyfall", che a me è piaciuto assai, ci presentava un Bond modernamente stropicciato nel corpo e nell'anima (e in "Casinò Royale" quasi ci rimette le penne) il commiato di Mendes (il suo definitivo) e di Craig (altamente probabile) a James Bond è senza dubbio, all'insegna della tradizione.
"007-Spectre" è, infatti, un film decisamente vecchio stile. 
Adrenalinico e spettacolare, ma soprattutto iconograficamente, non manca nulla abbiamo persino lo smoking bianco, "classical-Bond". 
Craig, con quella faccia un po' così, ormai non interpreta Bond, è Bond, e sostituirlo sarà durissima (si era fatto il nome addirittura di un certo Robert Pattinson madre Santa...). Bravi gli altri protagonisti. Dalla "Bond-woman" Lea Seydoux (ma Eva Green rimane insuperata...) a Raph Fiennes e Ben Whishaw bravissimo nella parte di Q, passando per la deliziosa Moneypenny di Naomie Harris.
Waltz gigioneggia troppo persino per il personaggio a cui si dovrebbe ispirare, il Blofeld di "Dalla Russia con amore", ed alla fine non risulta così incisivo come meriterebbe un cattivo del genere.    
Omaggiare il passato per dare a Bond un futuro?La strategia a quanto pare funziona.
È efficace sullo schermo, dove il cerchio è chiuso, i fantasmi forse hanno trovato pace.
È efficace in sale, quando  le luci si accendono e noi, soddisfatti, salutiamo il miglior Bond di sempre.
Probabilmente anche il grande Sean Connery è d'accordo.



 

Commenti

  1. Quindi dici che è meglio dello spompato Skyfall?
    Io spero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me "Skyfall" era piaciuto...comunque si!

      Elimina
  2. Ripasserò a leggere il prima possibile, stasera andrò a vederlo ;-) Cheers!

    RispondiElimina
  3. direi che questa volta siamo d'accordo...

    RispondiElimina
  4. Concordo su tutto! Peccato sia - molto probabilmente - l'ultimo di Craig..

    RispondiElimina
  5. Aspetot di vederlo, non appena gli impegni si placano

    RispondiElimina
  6. Urka, a me Skyfall è piaciuto un sacco, la squadra Mendes-Craig non dovrebbe deludermi. Peccato che sia (forse) l'ultima collaborazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche a me Skyfall era piaciuto...gia' peccato perchè la squadra funziona bene!

      Elimina

Posta un commento

Dite pure quello che vi pare..ma con educazione eh??

Post popolari in questo blog

RING 3


 Regia: F.Javier Gutierrez
Mai stata una grande fan di Samara Morgan lo confesso. Sarà che ho visto soltanto i remake americani ma nell'orrenda bambina dai capelli spettinati ci ho sempre trovato ben poco di spaventoso. Durante il primo film, visto al cinema incinta di qualche mese ho dormito una buona mezz'ora, il secondo so di averlo visto ma l'ho praticamente rimosso. E allora perché questo terzo capitolo è finito tra le scarse visioni dell'anno?Diciamo che rientra nella pedagogica ricerca di "film non troppo impegnati"; il momento non è certo da visioni troppo complesse e un bell'horror ci sta sempre bene. Un horror che, possibilmente, spaventi pure. Ma cerchiamo, per quanto possibile, di andare con ordine. Lo ammetto, la prima sequenza mi aveva fatto ben sperare. Oddio, nulla di clamoroso certo, pareva di stare in un episodio di "Final Destination" ma si sa, i casini su gli aerei da queste parti piacciono sempre, quindi pensavo mi sarei…

SANTA CLARITA DIET

Interrompo la più moscia marcia di avvicinamento agli Oscar che blogger cinefilo ricordi per parlarvi di una splendida sorpresa televisiva che arriva, guarda un pò, da Netflix.

Sheila e Joel Hammond sono due agenti immobiliari. Insieme dai tempi del liceo hanno una figlia adolescente, Abby.Un giorno, mentre stanno mostrando una casa a dei clienti Sheila, a volere usare un eufemismo, vomita  un'enorme quantità di roba verdastra nonché una palla rossa, e poi collassa a terra. Quando si risveglia è molto più sicura di sè, forte e dotata di grande energia (in ogni campo...).Peccato per gli effetti collaterali: non le batte il cuore, non sente dolore, se si ferisce al posto del sangue esce una specie di catrame verdastro e, soprattutto, si nutre esclusivamente di carne cruda: pollo, tacchino, manzo....almeno fino a quando non assaggia la carne umana..

Diciamo la verità, la vita a due più passa il tempo più è complicata: il lavoro, il mutuo sulla casa (i vicini impiccioni), una figlia a…

ROAD TO OSCARS - ANIMALI NOTTURNI/ARRIVAL

"Animali notturni" è, forse, insieme a Scorsese, il grande escluso di questi Oscar 2017. Lo ammetto, mi aspettavo se non una candidatura per il miglior film almeno la nominations a Ford e alla Adams; invece a correre per la statuetta come miglior attore non protagonista sarà soltanto il bravissimo Michael Shannon. Dovete sapere che ho un debole per Tom Ford. Non posso certo permettermi le sue creazioni, un miliardo di anni fa osai l'acquisto di un suo profumo che mi costò quasi la metà di uno dei miei primi, sudatissimi stipendi di neofita al mondo del lavoro; ma mi piace un sacco quello che fa. C'é eleganza nel suo lavoro, sia nella moda sia nel cinema. C'era nel suo sorprendente debutto, "A single man", dove raccontava il dolore impossibile da superare di uno struggente e bravissimo Colin Firth. Abbiamo aspettato quasi 10 anni per la sua seconda opera.E ne è valsa la pena.
Cosa succede quando spezziamo il cuore a qualcuno? Cosa succede quando chi amia…