CINQUECENTOLIBRINSIEME - LETTURE D'ESTATE

E' stata una estate piacevole, lunga e ben vissuta, ma soprattutto è stata un'estate lenta, in cui mi sono concessa un lusso...la lettura. Era parecchio che non leggevo così tanto, ammetto di essere diventata un tantinello selettiva in materia ma soprattutto il tempo è poco, e pure, tutto sommato, così bene. Quindi eccovi il riepiloghino, perchè quando si tratta di recensire libri son sempre un po' in difficoltà, lo ammetto. 
"Missing New York"-Don Winslow.
The King is Back.
 
Non abbiamo di fronte la potenza di fuoco de "Il potere del cane", uno dei libri più belli letti in vita mia, di cui, confesso, spero in una trasposizione cinematografica prima o poi... Ma "Missing New York" è un ritorno a livelli eccellenti, dopo la parziale delusione de "Le Belve". Quella raccontata da Winslow è una storia dolorosa eppure bellissima, che tiene inchiodato il lettore fino all'ultima pagina.
E Frank Decker è uno di quei personaggi destinati ad avere un grande futuro.
Voto:9/10
 
"Italiani si diventa" -  Beppe Severgnini
 
 
 
 
 
 La storia di una famiglia italiana felice, perché "anche le famiglie felici meritano di essere raccontate" scritta con il consueto garbo ed intelligenza. Poco? Per una piacevole e nostalgica lettura estiva può essere abbastanza. Non adatto ai minori di 35 anni..
Voto:7/10
 
  "La progenie"-"La caduta"- "Notte Eterna" - Guillermo Del Toro Chuck Hogan 

 
E qui siamo al diludendo. Perchè da brava fan di quella meraviglia trash di "The Strain" io, nei confronti di questa trilogia, avevo grosse aspettative mannaggia...
Invece viene fuori che, almeno per quanto riguarda la prima stagione, è decisamente meglio la serie, pronta a seguire, già lo si nota, un percorso leggermente differente rispetto ai libri. Parlando dei singoli volumi "La Progenie" mantiene quello che promette. L'Apocalisse non è ancora iniziata e, praticamente nessuno, a parte Setrakian e pochi altri, comprende ciò che presto si abbatterà sull'umanità intera.  Setrakian rimane sempre il personaggio migliore, ed Eph e Nora sembrano un po' meno cretini rispetto al telefilm. Sembrano, appunto...perché i problemi iniziano con "La Caduta" per raggiungere il culmine con "Notte Eterna". Senza spoilerare troppo l'aver conservato alcuni personaggi nella serie, a mio modesto  parere, è stata una idea vincente. "La Caduta" e "Notte Eterna" sono lenti, lentissimi, con una componente cristiano-messianica a tratti sinceramente irritante. E la trilogia termina con uno dei finali più "bruttobuonisti" della storia...speriamo la serie prenda sinceramente altra direzione.
Voto a "La Progenie": 6/10
Voto alla trilogia: 4/10
 
La nave di Teseo - J.J. Abrams e Doug Dorst



E il più figo, ovviamente, l'ho lasciato per ultimo
Qui ci vorrebbe un saggio, come minimo, ma io non ne sono assolutamente in grado di scriverlo, quindi vi accontentate di un po' di riflessioni buttate giù alla bella e meglio.
In un'epoca in cui il libro elettronico, tanto bello e tanto comodo, sta avanzando cosa ti combina quel geniaccio di J.J.Abrams in compagnia di Doug Dorst? Crea l'atto d'amore al libro come oggetto da ammirare, toccare, persino annusare e da vivere.
Perché "La nave di Teseo" è un'esperienza, sfiancante fin che volete, ma davvero da provare. Non pensate di trovarvi di fronte al consueto romanzo da leggere "nei momenti liberi" perché ne uscirete distrutti, se riuscite a dedicargli il tempo che merita invece scoprirete quanto ne valga davvero la pena. Non ci avete capito nulla???Perfetto allora...perfetto...
Voto: leggetelo....


  

Commenti

  1. Missing è davvero il ritorno di Winslow ai suoi livelli migliori, e Deck è un personaggio fantastico. Condivido in pieno.

    Ad ogni modo, il film tratto da Il potere del cane dovrebbe essere in lavorazione con al timone il regista di A royal affair.

    RispondiElimina
  2. Concordo, il finale della trilogia è poca e brutta cosa, ho amato tutto il contorno, il modo in cui Del Toro (perchè è farina del suo sacco) mescola biochimica e religione, ma nei libri centrali la storia perde ritmo, anche se ho apprezzato la rappresentazione del mondo de “La Caduta”. Purtroppo Eph è un personaggio da poco, e lo sarà per tutta la trilogia. Se la serie tv non si perde su momenti amorosi inutili, spero opti per soluzioni più micidiale e più sangue, sangueeee snagueeeeeee! ;-) Cheers!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero pure io, perchè di sangue, sangue, sangueeee nei libri ne abbiam proprio pochino.

      Elimina
  3. Piaciuto molto Missing, uno dei migliori del 2014...

    RispondiElimina
  4. "Missing" non l'ho ancora letto, ma Winslow è un grande :D
    La trilogia di DelToro volevo leggerla, ma così mi smorzi l'entusiasmo :/
    Ma me lo accendi per Abrams <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Missing" lo devi leggere, ma pure alla trilogia di del Toro una occhiata la puoi dare...Abrams non é una lettura, è un'esperienza.

      Elimina
  5. Winslow è un mostro di bravura. Missing, pur non essendo all'altezza de Il Potere Del Cane e L'Inverno Di Frankie Machine (capolavoro assoluto), è un ottimo libro (ma Durrenmatt è dietro l'angolo che insegna). Severgnini lo aborro, troppo prono al potere. Gli altri, non saprei.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Winslow è grandioso. Severgnini l'ho
      trovato assai
      garbato come sempre, consiglio abrams.

      Elimina
  6. Mi sono subito segnato Missing come lettura futura, visto che proprio oggi ho iniziato a leggere Il Potere Del Cane.
    Condivido il parere sulla Trilogia di Del Toro/ Hogan, che tanto mi aveva esaltato con il primo volume.
    Ma per lo meno il secondo si faceva leggere, il terzo invece è praticamente robaccia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il potere del cane è ME-RA-VI-GLIOSO!!!ah...benvenuto..

      Elimina
  7. Missing lo receupererò, ma S, che splendore di esperienza! Io che amo la lettura in digitale, ho amato ancora più profondamente questo perdersi negli indizi, nelle note, nei colori, nei biglietti, è stato come tornare bambina.

    RispondiElimina
  8. Missing è stato meravigliosamente devastante.

    RispondiElimina
  9. Ispira molto Missing, anche se non ho mai letto altro dell'autore.
    Dove parto parto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, ma comincia con il potere del cane...

      Elimina
  10. Devo leggere Il potere del cane insomma... ^_^
    Tutte letture interessanti, prendo nota e pure spunto per le mie.
    Bacio :-**

    RispondiElimina
  11. dici che si nota quanto mi è piaciuto???:-)

    RispondiElimina
  12. Condivido ance io il parere sulla trilogia di Del Toro, piacevole il primo volume ma, col tempo, la saga va in decrescendo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. peccato...spero il telefilm prenda una direzione differente...

      Elimina

Posta un commento

Dite pure quello che vi pare..ma con educazione eh??

Post popolari in questo blog

SANTA CLARITA DIET

RING 3

ROAD TO OSCARS - ANIMALI NOTTURNI/ARRIVAL