Passa ai contenuti principali

POSSESSED (POSESO)


 


Un film di: Sam

Trama : Trini è la più famosa danzatrice di flamenco del mondo, suo marito Gregorio è un grande toreador e il loro figliolo Damien è un bambino bellissimo e promettente. L’invidiabile quadretto familiare è però incrinato nel momento in cui Gregorio muore in un misterioso incidente domestico a seguito di cui Damien diventa all’improvviso ribelle e incontrollabile. Nessun medico sa come porvi rimedio e pian piano emerge la verità: Damien è posseduto da uno spirito malvagio.

Allora, è ormai un pochino che bazzico dalle parti dei blog cinematografici e mi sono accorta che i "colleghi" spesso si imbattono in notevoli stranezze. 
Bene, oggi tocca anche a me presentarvi qualcosa di assolutamente assurdo, sia mai che "cinquecentofilminsieme" non diventi troppo conformista...
Sto' parlando di "Possessed"(Pos-eso). E' opinione comune che la Spagna ci stia, specialmente in campo horror, cinematograficamente mangiando in testa ormai da un bel po'. Qui abbiamo un regista che dopo aver trascorso gli anni a lavorare "ovunque ci fosse un pezzo di creta da animare" (non invento, cito) decide di realizzare il suo primo lungometraggio. 
Bene...il nostro eroe prende "L'esorcista" in versione splatter, ci aggiunge un pochino di "Alien", butta lì una colonna sonora a base di flamenco ed Heavy Metal ovviamente il tutto in stop-motion. 
Il progetto prende vita anche grazie al contributo del Ministero della Cultura spagnolo ed addirittura in Spagna esce in sala ottenendo pure un discreto successo. Ora facciamo un piccolo sforzo e proviamo ad immaginare una situazione simile in Italia. 
Un giovane cineasta di belle speranze e idee rivoluzionarie che si presentasse con un progetto del genere cercando di ottenere finanziamenti pubblici verrebbe,ad essere ottimisti, messo caldamente alla porta. Qualora poi per qualche fortunata coincidenza il nostro rivoluzionario regista riuscisse a fare il film questo non vedrebbe probabilmente mai una distribuzione in sala...
"Poseso", è una follia, su questo non c'è dubbio.
Sam si è buttato in una grandissima caciara ipercitazionista, vogliamo metterci anche "Terminator" in mezzo???E mettiamocelo pure.., una mescolanza di horror, commedia e action che fa la gioia di ogni cinefilo.
Un sonoro casino, insomma, ogni tanto soffre pure di cali di ritmo (o forse siamo noi spettatori a perderci un pochino fra frattaglie varie...) ma la volete sapere la verità?Io mi son divertita, davvero tanto..Si, perché nonostante i difetti sparsi qua e là Sam dimostra senza dubbio di conoscere la materia ed avere pure un discreto coraggio.
Perché a creare una commedia splatter per adulti (bimbi a casa mi raccomando) e sbatterci pure  in mezzo una critica alla chiesa cattolica a dir poco esilarante, il dialogo tra il vescovo e il ministro è da manuale, ma pesante come un macigno di coraggio ce ne vuole abbastanza. Quindi tanto di cappello al pazzoide inventore di "Poseso" ed a tutti quelli che lo anno sostenuto, tra le voci dei personaggi abbiamo anche Nacho Vigalondo vecchia conoscenza di parecchi blogger cinefili.
Visto in anteprima assoluta nei giorni scorsi in occasione di una edizione ridottissima del FFF se vi capita di scovarlo fortunosamente in qualche festival dateci una occhiata, o cercatelo per altre vie se vi ho messo un pizzico di curiosità..perché di distribuzione italiana ovviamente...indovinate un po'...non se ne parla nemmeno.



Commenti

  1. Lo... Voglio.... Vedere! ;-) Grazie per la dritta, mi segno subito il titolo ;-) Cheers!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non so dove sia pescabile al momento
      ma se capita guardalo si che merita!

      Elimina
  2. sembra veramente interessante...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e' un gran casino ma si..è interessante davvero

      Elimina
  3. Cavolo, sembra molto interessante e adoro l'horror spagnolo! Spero di riuscire a trovarlo, prima o poi!

    RispondiElimina

Posta un commento

Dite pure quello che vi pare..ma con educazione eh??

Post popolari in questo blog

RING 3


 Regia: F.Javier Gutierrez
Mai stata una grande fan di Samara Morgan lo confesso. Sarà che ho visto soltanto i remake americani ma nell'orrenda bambina dai capelli spettinati ci ho sempre trovato ben poco di spaventoso. Durante il primo film, visto al cinema incinta di qualche mese ho dormito una buona mezz'ora, il secondo so di averlo visto ma l'ho praticamente rimosso. E allora perché questo terzo capitolo è finito tra le scarse visioni dell'anno?Diciamo che rientra nella pedagogica ricerca di "film non troppo impegnati"; il momento non è certo da visioni troppo complesse e un bell'horror ci sta sempre bene. Un horror che, possibilmente, spaventi pure. Ma cerchiamo, per quanto possibile, di andare con ordine. Lo ammetto, la prima sequenza mi aveva fatto ben sperare. Oddio, nulla di clamoroso certo, pareva di stare in un episodio di "Final Destination" ma si sa, i casini su gli aerei da queste parti piacciono sempre, quindi pensavo mi sarei…

SANTA CLARITA DIET

Interrompo la più moscia marcia di avvicinamento agli Oscar che blogger cinefilo ricordi per parlarvi di una splendida sorpresa televisiva che arriva, guarda un pò, da Netflix.

Sheila e Joel Hammond sono due agenti immobiliari. Insieme dai tempi del liceo hanno una figlia adolescente, Abby.Un giorno, mentre stanno mostrando una casa a dei clienti Sheila, a volere usare un eufemismo, vomita  un'enorme quantità di roba verdastra nonché una palla rossa, e poi collassa a terra. Quando si risveglia è molto più sicura di sè, forte e dotata di grande energia (in ogni campo...).Peccato per gli effetti collaterali: non le batte il cuore, non sente dolore, se si ferisce al posto del sangue esce una specie di catrame verdastro e, soprattutto, si nutre esclusivamente di carne cruda: pollo, tacchino, manzo....almeno fino a quando non assaggia la carne umana..

Diciamo la verità, la vita a due più passa il tempo più è complicata: il lavoro, il mutuo sulla casa (i vicini impiccioni), una figlia a…

ROAD TO OSCARS - ANIMALI NOTTURNI/ARRIVAL

"Animali notturni" è, forse, insieme a Scorsese, il grande escluso di questi Oscar 2017. Lo ammetto, mi aspettavo se non una candidatura per il miglior film almeno la nominations a Ford e alla Adams; invece a correre per la statuetta come miglior attore non protagonista sarà soltanto il bravissimo Michael Shannon. Dovete sapere che ho un debole per Tom Ford. Non posso certo permettermi le sue creazioni, un miliardo di anni fa osai l'acquisto di un suo profumo che mi costò quasi la metà di uno dei miei primi, sudatissimi stipendi di neofita al mondo del lavoro; ma mi piace un sacco quello che fa. C'é eleganza nel suo lavoro, sia nella moda sia nel cinema. C'era nel suo sorprendente debutto, "A single man", dove raccontava il dolore impossibile da superare di uno struggente e bravissimo Colin Firth. Abbiamo aspettato quasi 10 anni per la sua seconda opera.E ne è valsa la pena.
Cosa succede quando spezziamo il cuore a qualcuno? Cosa succede quando chi amia…