Passa ai contenuti principali

WHIPLASH

Regia: Damien Chazelle
Interpreti: Miles Teller, J.K. Simmons.
Nomination: 5
Possibità di vittoria come miglior film: mi piacerebbe dire alta, ma salvo un colpo di scena davvero clamoroso per l'Academy direi praticamente nulla...
Possibilità di vittoria di J.K. Simmons:...perchè, qualcun'altro potrebbe soffiargli l'Oscar?
Possibilità di vittoria di Damien Chazelle (incredibilmente non candidato come miglior regia) per la sceneggiatura non originale: buona.
Se per quanto riguarda "The imitation game" conoscevo almeno la faccia di Cumberbatch con "Whiplash" eravamo proprio al punto zero dell'ignoranza...o almeno prima di passare dalla Poison dove ho capito finalmente a che faccia corrispondeva il nome di J.K. Simmons, vincitore del Globe e del SAG...ovvero a quella "faccia un pò così, quell'espressione un pò così vista in decina di film...ma la cara Poison non ha solo postato una gif con il bravo Simmons ma ha anche scritto una recensione con i controfiocchi che mi ha fatto venire voglia di vedere il film......ergo eccoci arrivati alla seconda puntata della mia personale "Road to Oscars".
Se "The imitation game", così come "La teoria del tutto", sulla carta rappresentano la perfetta macchina da Oscar, un film come "Whiplash" è forse la sorpresa di questi Academy.
Finito nel 2012 nella "Black List", ovvero i migliori script non realizzati ad Hollywood, "Whiplash" nel 2013 è diventato un cortometraggio sempre con J.K. Simmons nel ruolo del professore. Proposto nei vari festival finalmente trova i fondi per diventare la meraviglia vista ora e che, se l'Academy amasse davvero il rischio, ai prossimi Oscar si porterebbe a casa quello per il miglio film.
Fletcher, direttore d'orchestra in una delle più prestigiose scuole di musica di New York, uno che ama profondamente la musica e sa riconoscere un talento quando lo ascolta, ma usa metodi non propriamente ortodossi ed a suon di insulti fa capire ad Andy, giovane batterista jazz, come il talento stesso  non sia sufficiente a farsi largo nel mondo della musica, ma servano carattere e determinazione è uno di quei personaggi destinati a rimanere negli annali. I duetti fra un superbo Simmons, l'Oscar è suo e nemmeno un rinato Edward Norton riuscirà a fregarglielo (o almeno mi auguro..), ed un bravo Miles Teller sono "Rocky" e "Full Metal Jacket" in versione jazz.
Una sceneggiatura potente e perfetta, una regia impeccabile ed un montaggio che non conosce cadute di ritmo unite ad interpretazioni ottime fanno del debutto di Damien Chazelle la prima vera grande sorpresa di questo 2015, serio candidato ad entrare nella personale classifica dei migliori film dell'anno.
"Whiplash" ha trionfato al Sundance ed ottenuto applausi praticamente in tutti i festival indipendenti, arrivando a guadagnarsi, per l'appunto, 5 nominations agli Oscar...e proprio in virtù di queste nominations, squillo di trombe e rullo di tamburi...il film uscirà anche da noi!!!Data prevista 12 febbraio...siccome si scontrerà con la monnezza di "50 sfumature" sarà distribuito in 4 copie...correte a vederlo, e se lo trovate in lingua originale lo spettacolo sarà di quelli davvero impagabili...


If you literally sabotage my band, I will gut you like a pig.





Commenti

  1. Mi ha esaltato. Davvero bello!

    RispondiElimina
  2. il mio background è lontanissimo dal jazz ma questo film mi è piaciuto parecchio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io il jazz lo tollero a piccole dosi...ma qui si va oltre...bello bello!

      Elimina
  3. Felice che ti sia piaciuto (il che significa che ogni tanto riesco ancora a dare buoni consigli), e anche un po' commossa per la (doppia) citazione! :)
    Grazie cara.

    RispondiElimina
  4. J.K. Simmons for President!
    (della repubblica italiana, intendo)

    RispondiElimina
  5. Ancora mi manca, ma vedo di recuperarlo, dato che mi pare si trovi in giro! ;)

    RispondiElimina
  6. Segno anche questo nella lista "da vedere".

    RispondiElimina
  7. Ottimo ottimo film! Il vero outsider di questi Oscar che si merita di vincere in più di una categoria.
    Effettivamente è scandalosa l'assenza del regista tra i candidati: ero dentro quella band, e i miei occhi sbarluccicavano!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tra quelli visti al momento senza dubbio il migliore.

      Elimina

Posta un commento

Dite pure quello che vi pare..ma con educazione eh??

Post popolari in questo blog

RING 3


 Regia: F.Javier Gutierrez
Mai stata una grande fan di Samara Morgan lo confesso. Sarà che ho visto soltanto i remake americani ma nell'orrenda bambina dai capelli spettinati ci ho sempre trovato ben poco di spaventoso. Durante il primo film, visto al cinema incinta di qualche mese ho dormito una buona mezz'ora, il secondo so di averlo visto ma l'ho praticamente rimosso. E allora perché questo terzo capitolo è finito tra le scarse visioni dell'anno?Diciamo che rientra nella pedagogica ricerca di "film non troppo impegnati"; il momento non è certo da visioni troppo complesse e un bell'horror ci sta sempre bene. Un horror che, possibilmente, spaventi pure. Ma cerchiamo, per quanto possibile, di andare con ordine. Lo ammetto, la prima sequenza mi aveva fatto ben sperare. Oddio, nulla di clamoroso certo, pareva di stare in un episodio di "Final Destination" ma si sa, i casini su gli aerei da queste parti piacciono sempre, quindi pensavo mi sarei…

SANTA CLARITA DIET

Interrompo la più moscia marcia di avvicinamento agli Oscar che blogger cinefilo ricordi per parlarvi di una splendida sorpresa televisiva che arriva, guarda un pò, da Netflix.

Sheila e Joel Hammond sono due agenti immobiliari. Insieme dai tempi del liceo hanno una figlia adolescente, Abby.Un giorno, mentre stanno mostrando una casa a dei clienti Sheila, a volere usare un eufemismo, vomita  un'enorme quantità di roba verdastra nonché una palla rossa, e poi collassa a terra. Quando si risveglia è molto più sicura di sè, forte e dotata di grande energia (in ogni campo...).Peccato per gli effetti collaterali: non le batte il cuore, non sente dolore, se si ferisce al posto del sangue esce una specie di catrame verdastro e, soprattutto, si nutre esclusivamente di carne cruda: pollo, tacchino, manzo....almeno fino a quando non assaggia la carne umana..

Diciamo la verità, la vita a due più passa il tempo più è complicata: il lavoro, il mutuo sulla casa (i vicini impiccioni), una figlia a…

ROAD TO OSCARS - ANIMALI NOTTURNI/ARRIVAL

"Animali notturni" è, forse, insieme a Scorsese, il grande escluso di questi Oscar 2017. Lo ammetto, mi aspettavo se non una candidatura per il miglior film almeno la nominations a Ford e alla Adams; invece a correre per la statuetta come miglior attore non protagonista sarà soltanto il bravissimo Michael Shannon. Dovete sapere che ho un debole per Tom Ford. Non posso certo permettermi le sue creazioni, un miliardo di anni fa osai l'acquisto di un suo profumo che mi costò quasi la metà di uno dei miei primi, sudatissimi stipendi di neofita al mondo del lavoro; ma mi piace un sacco quello che fa. C'é eleganza nel suo lavoro, sia nella moda sia nel cinema. C'era nel suo sorprendente debutto, "A single man", dove raccontava il dolore impossibile da superare di uno struggente e bravissimo Colin Firth. Abbiamo aspettato quasi 10 anni per la sua seconda opera.E ne è valsa la pena.
Cosa succede quando spezziamo il cuore a qualcuno? Cosa succede quando chi amia…