BIRDMAN (or the unexpected virtue of ignorance)

Regia: Alejandro G.Inarritu
Interpreti: Michael Keaton, Zach Galifianakis, Edward Norton, Emma Stone, Naomi Watts
Nominations: 9
Probabilità di vittoria come miglior film: buona, se la gioca con "Boyhood"
Probabilità di vittoria come miglior regia: buona
Probabilità di vittoria di Keaton: altissima, contrariamente a ogni previsione iniziale...
Probabilità di vittoria di Norton: non scherziamo neanche, l'Oscar è di Simmons e non ci sono storie...
Probabilità di vittoria di Emma Stone: scarsa, ma lei è brava..

Ci sono film oggettivamente grandiosi.
"Birdman or (the unexpected virtue of ignorance)" è uno di questi.
Inarritu è un regista più sfiorato, "21 grammi" pur riconoscendo la virtù del cast, l'ho trovato pesantissimo mentre gli altri suoi film non li ho visti, che amato, ma in questo caso merita soltanto complimenti.
Trovare un difetto a "Birdman" credo sia difficile.
La sceneggiatura originale si porterà probabilmente a casa, meritatamente, l'Oscar.
Tanto di cappello all'unico piano sequenza, ma pare che qualche stacco ci sia, cornice di una brillante e cinica riflessione sul mestiere d'attore.
Bella la fotografia e quelle ossessiva batteria, jazz swing..non ne capisco molto, che martella lo spettatore, da applausi il montaggio.
Cast..beh, il cast rasenta la perfezione. Michael Keaton è Riggan Thomson attore famoso per aver interpretato Birdman, un supereroe, che ora vuole dimostrare al mondo di possedere credibilità come attore adattando e portando sul palco a Broadway il romanzo di Carver "Di cosa parliamo quando parliamo d'amore". Lo vedi e pensi a Keaton/Batman , deciso a riconquistarsi la credibilità forse perduta come attore...e ci riesce benissimo. Il film è suo, rimane praticamente sempre in scena, e lui ne è padrone assoluto. Una performance da applausi. Una di quelle rinascite che l'Academy ama, e molto probabilmente, premierà. A proposito di rinascite, finalmente Edward Norton qui nei panni di un attore stronzo, torna ai livelli altissimi dei suoi primi lavori, ma continuo a ritenere che l'Oscar lo meriti J.K. Simmons. Ottima anche Emma Stone, finalmente in un ruolo più maturo e completo rispetto a quelli in cui l'ho vista fino ad ora.
Quindi? Standing ovation ed applausi???No...come no??!!No.. Perchè nonostante questa perfezione incontestabile, e premetto di averne letto meraviglie praticamente ovunque "Birdman" a me non è piaciuto. Da alcune parti ho scritto di averlo trovato "antipatico", mi sono sbagliata. L'antipatia presuppone l'aver suscitato qualche sentimento. L'ho trovato talmente ridondante e compiaciuto nella sua perfezione oggettiva da dimenticarsi le emozioni da qualche parte, sepolte dietro l'apparenza. Inarritu questa volta non fa piangere, quante lacrime ho versato con "21 grammi", ma nemmeno fa ridere od incavolare. Semplicemente si mostra, cinico e disincantato. In molti hanno gridato al miracolo e lo hanno paragonato al miglior Altman, io, qui si, ho visto la perfetta e fredda macchina da Oscar, con almeno un paio di finali di troppo.

True or dare?
True
That's boring
True is always more interesting




Commenti

  1. da come ne parli mi hai fatto salire l'hype...

    RispondiElimina
  2. Ecco, a me, purtroppo, non è piaciuto.
    Riconosco che ha dialoghi fantastici, una regia che incanta, un volo su New York che entrerà nella storia del cinema, ma a me non ha fatto né caldo né freddo per il resto. Una specie di versione moderna di Viale del tramonto, con un gran cast, in cui solo Keaton fa da padrone. La Stone, tipo, l'ho trovata di un'inutilità pazzesca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, ti pareva che mi magnavo la fine del commento.
      Ovviamente, quindi, concordo con te. L'outsider è Whiplash, non questo. Che è l'ennesimo prodotto costruito a puntino per l'Oscar. L'anno scorso c'era Osage County, qualche anno fa Carnage... Ora, con qualche variante, questo. Ma gli altri mi hanno divertito o irritato, questo nulla, che è peggio. Io sono uno che i film li guarda con gli occhi e con la pancia e questo l'ho visto, ho detto che è ben fatto e via.

      Elimina
  3. Uno dei capolavori del nuovo millennio. Assolutamente perfetto. E se non vince l'Oscar do fuoco all'Academy.

    @Mr. Ink: mi dispiace, ma i prodotti confezionati per gli Oscar sono ben altri, vedasi quella merda de La teoria del tutto o il mediocre The Imitation Game. Birdman è cinema con la C maiuscola.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è cinema, ma cinema senza emozione, almeno per quanto mi riguarda.Keaton meriterebbe l'Oscar, senza dubbio, il resto vedremo...

      Elimina
  4. La teoria del tutto e The Imitation sono l'equivalente della canzonetta sanremese, ci sono tutti gli anni. Questo è l'equivalente della canzone d'autore, che in realtà canta quello che già sappiamo. Nulla che non sia stato già svelato cinquant'anni fa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Mr Ink direi che concordiamo. Nulla da eccepire sulla qualita', ci mancherebbe, ma anche io quando guardo un film uso pure la pancia e qui ad emozioni siamo a zero.

      Elimina
  5. Avendolo visto a Venezia ormai 6 mesi fa il ricordo è un po' sbiadito (ed è tutto dire se messo a confronto con un Boyhhod visto solo un mese dopo...). Ma resta comunque l'entusiasmo per un film pieno di ritmo e di grandi, grandi attori in gran spolvero.
    Ed effettivamente, sì, qualche finale di troppo c'è.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so'...grandioso senza dubbio ma qui manca la "pancia" a mio parere, manca l'emozione ..e c'è qualche finale di troppo!!:-)

      Elimina
  6. Uh io l'ho amato questo film, l'esercizio di regia eseguito da Inarritu sarà sicuramente piaciuto ai giurati dell'academy, ma la sceneggiatura contiene dei dialoghi talmente brillanti supportati da un cast stupendo che, nel complesso, mi hanno portato agli applausi a scena aperta. Se non fosse stato l'anno di Simmons sarebbe stato quello di Norton, questo sì.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Norton è tornato ai livelli che conosciamo ma questo deve essere l'anno di Simmons...e dovrebbe essere pure quello di whiplash ma sappiamo che, come miglior film non vincerà mai!

      Elimina
  7. Sono molto curioso, spero di recuperarlo presto.
    E spero che Inarritu torni ai livelli di Amores Perros, perchè dopo non mi ha mai più convinto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente è da vedere.Poi che a mio parere manchi qualcosa è una visione totalmente personale.

      Elimina
  8. Risposte
    1. Verrò a leggerti quando lo recensirai

      Elimina
  9. E' l'unico film che non sono riuscito a vedere al Lido, e non vedo l'ora che esca perchè la curiosità è grande... soprattutto perchè questo film è piaciuto a tutti, anche alla critica, ma finora non ha vinto nulla (a Venezia è stato in corsa per il Leone d'oro fino all'ultimo per poi essere clamorosamente ignorato, stesso discorso ai Golden Globes). Vedremo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me qualcosa vincerà, Keaton potrebbe essere la vera sorpresa di questi Oscar e si meriterebbe senza dubbio la statuetta. Consiglio comunque la visione in lingua originale.

      Elimina
  10. Spero di vederlo presto, da quello che ho letto e sentito, e dalla pubblicità al cinema, deve essere un vero cult. La tua rece lo conferma...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente cult, e come ogni cult destinato a pareri contrastanti...

      Elimina
  11. Stranamente mi è piaciuto. Dico stranamente perché, come ho detto da altre parti, partivo molto prevenuta nei confronti di questa pellicola.
    Che invece non mi ha deluso. Né mi ha fatto gridare al capolavoro, sia chiaro. Ma funziona tutto così bene, a partire da quella colonna sonora ossessiva che accompagna ogni momento che sono uscita dalla sala soddisfatta. Non emozionata, su questo ti do ragione, ma, a differenza di altri titoli, dove l'emozione mancante è un difetto, qua non lo è stato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si funziona bene,senza dubbio, talmente bene da risultare in alcuni punti compiaciutissimo..e niente, il click non scatta proprio forse per eccesso di autocompiacimento...

      Elimina
  12. Film non solo tecnicamente grandioso, a me ha pure emozionato molto.
    Il finale è poesia pura.

    RispondiElimina

Posta un commento

Dite pure quello che vi pare..ma con educazione eh??

Post popolari in questo blog

PAURA EH??POLTERGEIST-DEATHGASM-SCHERZI DELLA NATURA-THE SHALLOWS

SANTA CLARITA DIET

ROAD TO OSCARS - ANIMALI NOTTURNI/ARRIVAL