MI RIFACCIO VIVO

Regia: Sergio Rubini
Interpreti: Emilio Solfrizzi, Neri Marcorè, Pasquale Petrolo (Lillo), Margherita Buy, Vanessa Incontrada

Trama: Biagio Blanchetti, imprenditore da sempre in competizione con tale Oddone Di Valerio, esasperato ed oppresso dai debiti a causa del rivale decide di suicidarsi. Una volta varcata la soglia dell'aldilà gli viene però offerta una seconda possibilità, tornare per una settimana sulla terra in altre vesti e vendicarsi dei torti subiti. Biagio diventerà quindi Denis Rufino, brillante manager a cui Di Valerio ha affidato le sorti della sua azienda..sarà l'inizio di una serie di vicessitudini che porteranno alla bramata vendetta, o forse no?

Tu te lo devi mangiare vivo..


Evidentemente amo farmi del male. Deve esserci per forza una leggera componente cinefil-masochista dentro di me, altrimenti non si spiega il motivo per cui ho deciso di recuperare proprio "Mi rifaccio vivo".
Va bene la ricerca di visioni  disimpegnate, estive, ma qui me la sono decisamente cercata dai..
La commedia italiana è morta?
Non lo so, non sta certo ad una imbratta post come la sottoscritta giudicarlo, non ne ho i mezzi..però, guardando l'ultima opera di Rubini mi viene il dubbio che proprio tanto bene, la beneamata  e gloriosa commedia, non stia.
Peccato, perchè il caro Sergio, pur non essendo tra i miei prediletti, non è certo l'ultimo dei cretini. E' un artista serio e competente, che altrove ha mostrato il suo valore.
Ma qui sbaglia praticamente tutto.
Cominciamo dalla nota più dolente, così ci leviamo il pensiero: il cast.
Emilio Solfrizzi è bravino, senza dubbio, ma qui pare sempre fuori posto. Probabilmente non era troppo convinto di quello che stava facendo neppure lui..
Neri Marcorè può essere bravissimo, garbatissimo, simpaticissimo...qui  va bene che interpreta lo stronzo di turno, ma proprio non ci siamo dai...sembra la parodia di un cattivo scemo...bocciatissimo..
Pasquale Petrolo alias Lillo...ma perchè Lillo è un attore?Vabbè, ce l'ho con lui dopo quella immonda porcata di "Colpi di fortuna", però reggerlo per un film intero è veramente difficile. Occhio sbarrato, perenne smorfia di disgusto, insomma, veramente tremendo...lo so, lo so, ne "La grande bellezza" c'era pure lui e non se l'è cavata troppo male ma ammettiamolo, la sua parte durava 10 minuti e, probabilmente, diretta da Sorrentino riuscirei a recitare in maniera credibile pure io.
Margherita Buy interpreta, grande novità, la nevrotica, psicotica depressa moglie di Marcorè...ebbasta, non se ne può più dai....nemmeno quando vuole far ridere riesce a non essere isterica..ma davvero è la nostra migliore attrice in circolazione?
Vanessa Incontrada è carina e...è carina....
Archiviato il cast andiamo avanti ad infierire. Il tema della "seconda possibilità" è stato affrontato diverse volte al cinema penso al piacevole "Nei panni di una bionda", ma lì c'era un certo Blake Edwards alla regia. Qui c'è Rubini, a cui l'unico merito che va riconosciuto è  la quasi totale assenza di volgarità, di questo bisogna darne atto. "Mi rifaccio vivo" è garbato e non scade mai nel gratuito pecoreccio.
Stop.
In "Mi rifaccio vivo" non si ride mai, peccato mortale per una commedia.
E' solo noia noia noia e situazioni trite-ritrite.
Per qualcosa di nuovo rivolgersi decisamente altrove.




Commenti

  1. felice di ignorarne l'esistenza fino ad ora...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. continua pure serenamente ad ignorarlo...

      Elimina
  2. non so cosa sia saltato in mente a Rubini, che è solitamente un regista davvero interessante

    RispondiElimina
    Risposte
    1. guarda, questo e' veramente di una bruttezza imbarazzante.

      Elimina
  3. Ho fatto bene quindi a non vederlo.... :)

    RispondiElimina
  4. Risposte
    1. guarda che non sei mica il solo..in giro ne avevo letto benino...

      Elimina

Posta un commento

Dite pure quello che vi pare..ma con educazione eh??

Post popolari in questo blog

SANTA CLARITA DIET

PAURA EH??POLTERGEIST-DEATHGASM-SCHERZI DELLA NATURA-THE SHALLOWS

ROAD TO OSCARS - ANIMALI NOTTURNI/ARRIVAL