Passa ai contenuti principali

LE LETTURE CON CUI SONO CRESCIUTA

Ed eccoci arrivati all'ultima (almeno per ora) puntata delle liste nostalgia del Cannibale che dopo i film e le canzoni, ci invita a parlare delle nostre letture con cui siamo cresciuti. Da sempre lettrice vorace ed onnivora, ultimamente tendo disgraziatamente a collassare addormentata non appena tocco il letto, spesso anche prima, quindi i libri che prima divoravo alla velocità della luce giacciono per settimane, a volte mesi, sul mio comodino. Ma sta arrivando l'estate e conto di recuperare il tempo perduto a "non leggere". Però, se dovessi scegliere una decina di letture, quindi equamente divise tra riviste e libri, che hanno segnato la mia infanzia, in ordine sparso direi:
1) Il Corriere dei piccoli lo comprava mio nonno, tutte le settimane (almeno mi pare fosse settimanale, la memoria gioca brutti scherzi..) adoravo la Pimpa e Spank.




2) Cioè: praticamente il vademecum per noi che eravamo ragazzine tra la fine degli anni 80 e l'inizio dei 90 (non so se ora abbia ancora questo successo). Per un periodo aveva pure la copertina adesiva...


3) Ciak l'ho comprata per anni. Completa, curata, davvero bella. Mi capita ancora di acquistarla ogni tanto e debbo ammettere che non ha perso la classe dei primi numeri, anche se il prezzo è un pò elevato. La sola che sta sopravvivendo, con merito, ad internet.



4) Piccole Donne il primo libro che ho letto da sola quando ero una bimba. Un classico senza tempo di cui ho già pronta una copia per la bacarospetta.


5) Il Socio - John Grisham ma forse dovrei dire tutti i suoi primi libri, dopo l'ho perso un pò per strada.



6) La Casa degli spiriti - Isabel Allende letto, riletto, quasi imparato a memoria come tutta l'opera della grandissima Isabel che, però, ultimamente ha sfornato un paio di schifezze niente male. Che sia venuta l'ora anche per lei  di prendersi una pausa? L'adattamento cinematografico è di una bruttezza imbarazzante.



7) I fiori del Male  l'ho sempre trovato più interessante de "I Promessi Sposi" cosa ci volete fare...


8) I primi libri di Patricia Cornwell  i primi libri con protagonista Kay Scarpetta mi piacevano da impazzire. Poi la signora, presa dalla sindrome (o costretta dalle clausole contrattuali) "debbo scrivere un libro all'anno" ha trasformato un personaggio interessantissimo nella protagonista di una soap opera da barzelletta.



9) Lungo cammino verso la libertà - Nelson Mandela la prima autobiografia che abbia mai letto. E quella che ancora mi è rimasta nel cuore. 



10)  It - Stephen King: Il capolavoro del Re. Oltre mille pagine letteralmente divorate per un libro che ha terrorizzato una intera generazione. E lo sceneggiato televisivo ha fatto pure peggio..













Commenti

  1. thanks per aver partecipato! ;)

    uahaha, il cioè! lo prendeva mia sorella e spesso si trovavano pirle di saggezza uniche :)

    i primi libri di patricia cornwell li ho letti pure io, kay scarpetta rules! (almeno una volta, poi l'ho abbandonata anch'io...)
    e immancabile poi ciak.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Cannibale...grande Cioè!C'era proprio scritto di tutto. E i primi libri di Kay Scarpetta eran belli assai.

      Elimina
  2. Parecchi in comune, devo dire... a parte Cioè, chiaramente. Che nostalgia che mi è venuta, vedendo il corriere dei piccoli. Io adoravo i Ronfi ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Gae il Corriere dei Piccoli era bellissimo..ma esiste ancora?Boh...

      Elimina
  3. IT!!!! Ce l'ho a casa, completamente desfà, tante sono le volte che l'ho letto, riletto, ripreso, riguardato, uno dei più bei libri che io abbia letto. In assoluto, non solo del Re. Quanto ho pianto, leggendolo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Bionda la mia copia giace in pessime condizioni sull'ultimo ripiano della libreria. Capolavoro assoluto, ma mi ha fatto morir di paura...

      Elimina
  4. Wow, Cioè e Ciak sono effettivamente letture della mia infanzia, la casa degli spiriti, I fiori del male e un romanzo della Cornwell verranno più tardi. Grande infanzia! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Barbara: allora Cioè piace ancora!!I grandi classici non tramontano mai!

      Elimina
  5. Lista mitica, che mi riporta in qualche modo all'infanzia delle prime compagne di scuola! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Ford lista molto "generazionale" temo...

      Elimina
  6. Solo per la presenza di It, lista superlativa :D

    RispondiElimina
  7. Abbiamo veramente poco in comune, ma quel poco che c'è vale tutto :D

    RispondiElimina
  8. Anch'io cresciuta a corrierino dei piccoli (e topolino) e totalmente innamorata della Allende grazie alla Casa degli spiriti e ad Eva Luna.. ma ho iniziato il suo ultimo, che mi ha regalato mia madre a Natale non capendo che gli ultimi libri invece mi hanno fatto cagare -qli che ho letto poi - e pure questo, mezzo giallo del cavolo- è lì piantato a metà. chissà se mai lo finirò. Isabel, torna a scrivere del Cile e d'amore, magia e della resistenza comunista a Pinochet oppure goditi la california e i milioni e smetti di deluderci.. O NO? :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo. Isabel...pigliati una pausa!!!
      P.s. quindi pure l'ultimo é una schifezza!:-(

      Elimina
  9. Ciao! sto pubblicando la mia lista anche io e ci sono un paio di punti in comune :) Purtroppo il corrierino non esiste più... prima l'avevano modificato in una forma degenerata e inguardabile, poi è stato ritirato perché ovviamente dopo che l'avevano rovinato non vendeva...

    RispondiElimina
  10. @Cecilia..peccato per il Corrierino..vengo a leggere la lista!

    RispondiElimina
  11. sottoscrivo tutto, tranne che cioe' lo dovevo comprare di nascosto da mia mamma che lo considerava elttura per imbecilli mentre io volevo i poster dei takethat ed aggiungo TUTTO, per quel che riguarda la musica e FILMTV che era una bellissima guida settimanale al cinema in tv!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Vale oddio, é vero, c'era pure Tutto! Film Tv non l'ho mai comprato, a casa mia si leggeva Sorrisi!!

      Elimina
  12. Tranne la Cornwell, tutti libri che hanno accompagnato anche me! ^_^

    RispondiElimina
  13. @Sorè della Cornwell ti consiglio se hai voglia di un recupero dei suoi primi libri, ne vale davvero la pena!

    RispondiElimina

Posta un commento

Dite pure quello che vi pare..ma con educazione eh??

Post popolari in questo blog

RING 3


 Regia: F.Javier Gutierrez
Mai stata una grande fan di Samara Morgan lo confesso. Sarà che ho visto soltanto i remake americani ma nell'orrenda bambina dai capelli spettinati ci ho sempre trovato ben poco di spaventoso. Durante il primo film, visto al cinema incinta di qualche mese ho dormito una buona mezz'ora, il secondo so di averlo visto ma l'ho praticamente rimosso. E allora perché questo terzo capitolo è finito tra le scarse visioni dell'anno?Diciamo che rientra nella pedagogica ricerca di "film non troppo impegnati"; il momento non è certo da visioni troppo complesse e un bell'horror ci sta sempre bene. Un horror che, possibilmente, spaventi pure. Ma cerchiamo, per quanto possibile, di andare con ordine. Lo ammetto, la prima sequenza mi aveva fatto ben sperare. Oddio, nulla di clamoroso certo, pareva di stare in un episodio di "Final Destination" ma si sa, i casini su gli aerei da queste parti piacciono sempre, quindi pensavo mi sarei…

SANTA CLARITA DIET

Interrompo la più moscia marcia di avvicinamento agli Oscar che blogger cinefilo ricordi per parlarvi di una splendida sorpresa televisiva che arriva, guarda un pò, da Netflix.

Sheila e Joel Hammond sono due agenti immobiliari. Insieme dai tempi del liceo hanno una figlia adolescente, Abby.Un giorno, mentre stanno mostrando una casa a dei clienti Sheila, a volere usare un eufemismo, vomita  un'enorme quantità di roba verdastra nonché una palla rossa, e poi collassa a terra. Quando si risveglia è molto più sicura di sè, forte e dotata di grande energia (in ogni campo...).Peccato per gli effetti collaterali: non le batte il cuore, non sente dolore, se si ferisce al posto del sangue esce una specie di catrame verdastro e, soprattutto, si nutre esclusivamente di carne cruda: pollo, tacchino, manzo....almeno fino a quando non assaggia la carne umana..

Diciamo la verità, la vita a due più passa il tempo più è complicata: il lavoro, il mutuo sulla casa (i vicini impiccioni), una figlia a…

ROAD TO OSCARS - ANIMALI NOTTURNI/ARRIVAL

"Animali notturni" è, forse, insieme a Scorsese, il grande escluso di questi Oscar 2017. Lo ammetto, mi aspettavo se non una candidatura per il miglior film almeno la nominations a Ford e alla Adams; invece a correre per la statuetta come miglior attore non protagonista sarà soltanto il bravissimo Michael Shannon. Dovete sapere che ho un debole per Tom Ford. Non posso certo permettermi le sue creazioni, un miliardo di anni fa osai l'acquisto di un suo profumo che mi costò quasi la metà di uno dei miei primi, sudatissimi stipendi di neofita al mondo del lavoro; ma mi piace un sacco quello che fa. C'é eleganza nel suo lavoro, sia nella moda sia nel cinema. C'era nel suo sorprendente debutto, "A single man", dove raccontava il dolore impossibile da superare di uno struggente e bravissimo Colin Firth. Abbiamo aspettato quasi 10 anni per la sua seconda opera.E ne è valsa la pena.
Cosa succede quando spezziamo il cuore a qualcuno? Cosa succede quando chi amia…