Passa ai contenuti principali

THE WALKING DEAD 4X11 "CLAIMED"


QUALCHE PICCOLISSIMO SPOILER (non che sia successo chissà che cosa..)
L'ho già detto, ridetto e stradetto fino allo sfinimento. Perché continuare ad allungare il brodo?
Tralasciando il fatto che io, "The Walking Dead" lo avrei chiuso in gloria dopo due stagioni e mezzo, perché continuare ad uccidere la serie, episodio dopo episodio in maniera così sistematica e feroce?
Ormai non è neppure più una semplice "soap opera" con gli zombie intorno,motivo per cui Romero pare si sia rifiutato di dirigere alcuni episodi, è proprio una barzelletta, nemmeno la componente splatter impressiona più e francamente mi dispiace assai.
Prendiamo la puntata di ieri sera.
A parte l'aver tradotto in italiano "Claimed" con "Salviamo il mondo", ma alle imbecillità dei titolisti italiani ormai siamo abituati, mi volete spiegare il senso di un episodio del genere?Ok, li stiamo portando tutti là, dove nessun umano è mai giunto prima, in fondo ai binari, al Santuario che  tra l'altro puzza di fregatura lunga un chilometro...ma per farlo per quante puntate dovete ammorbarci?
Allora, ieri abbiamo avuto da una parte Tara (che la volta scorsa ho chiamato Talia) e Glenn raccattati da Big Jim, Lara Croft in impeccabile ceretta e orecchini in missione-scorta di un misterioso scienziato quanto pare ha in possesso del rimedio a tutto il casino zombie Prima bisogna però arrivare a Washington. A Glenn non gli frega nulla, vuole solo trovare la mogliera, ovvero Maggie. Scazzottata con Big Jim; contemporaneo attacco zombie, lo scienziato piglia le armi ma anzichè sparare agli zombie fa fuori il camion-jeep-carrarmato su cui viaggiava lo strano gruppetto.


A salvargli le chiappe ci pensano Big-Lara-Tara-Glenn, ma ormai bisogna andare tutti a piedi. Meglio stare uniti no? Quindi tutti con Glenn alla ricerca di Maggie.
Dall'altra parte ieri abbiamo avuto la nuova famiglia Grimes, insediata in una splendida casetta di campagna. Michionne e Carl belli ripuliti da una parte, Rick sempre più zozzo dall'altra. Rick ha bisogno di riposo, Glenn di un'amica con cui parlare (uff...), ergo, Rick resta nella casetta a far la nanna, Michionne e Carl vanno alla ricerca di provviste...e parlano..parlano...parlano.....parlano...
A rischiare seriamente di finire nei guai è invece il buon Rick.


Ad invadere la casa infatti non sono gli zombie, ma un gruppo di bifolchi dalle bruttissime intenzioni ma a quanto pare non particolarmente intelligenti. Rick sguscia via come una faina, non prima di averne ammazzato uno, sorpreso sul gabinetto, ed avergli fregato il mitra. Ma proprio quando lo scontro sembra inevitabile, Carl e Michionne stanno tornando, deduciamo da convulsi rumori di fondo che gli zombie siano venuti a far piazza pulita dei cattivoni, a dimostrazione dell'ormai leggendaria fortuna dei maschi Grimes, consentendo ai nostri tre di scappare senza sparare un colpo.
Insomma, 50 minuti di  nulla più totale, la recensione migliore della puntata l'ha fatta mio marito "ma non è successo un caz accidente...".
La prossima settimana puntata incentrata pare solo su Beth e Daryl...e ne mancano 5 alla fine....







Commenti

  1. Ahahah io ormai guardo "The Walking Dead" per farmi due risate quando ti vengo a leggere ;D Se mancano solo 5 puntate allora non c'è speranza: sarà come al solito, ovvero nulla assoluto e succederà qualcosa solo nell'ultima puntata, tanto per costringerci a guardare la prossima stagione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Temo tu abbia ragione, ed è questo che mi fa incavolare...puntate dopo puntate di noia totale e poi all'ultima succede di tutto...Ma temo che nemmeno ammazzassero Rick e Carl riuscirebbero ormai a convincermi a seguirne una ulteriore stagione...

      Elimina

Posta un commento

Dite pure quello che vi pare..ma con educazione eh??

Post popolari in questo blog

RING 3


 Regia: F.Javier Gutierrez
Mai stata una grande fan di Samara Morgan lo confesso. Sarà che ho visto soltanto i remake americani ma nell'orrenda bambina dai capelli spettinati ci ho sempre trovato ben poco di spaventoso. Durante il primo film, visto al cinema incinta di qualche mese ho dormito una buona mezz'ora, il secondo so di averlo visto ma l'ho praticamente rimosso. E allora perché questo terzo capitolo è finito tra le scarse visioni dell'anno?Diciamo che rientra nella pedagogica ricerca di "film non troppo impegnati"; il momento non è certo da visioni troppo complesse e un bell'horror ci sta sempre bene. Un horror che, possibilmente, spaventi pure. Ma cerchiamo, per quanto possibile, di andare con ordine. Lo ammetto, la prima sequenza mi aveva fatto ben sperare. Oddio, nulla di clamoroso certo, pareva di stare in un episodio di "Final Destination" ma si sa, i casini su gli aerei da queste parti piacciono sempre, quindi pensavo mi sarei…

SANTA CLARITA DIET

Interrompo la più moscia marcia di avvicinamento agli Oscar che blogger cinefilo ricordi per parlarvi di una splendida sorpresa televisiva che arriva, guarda un pò, da Netflix.

Sheila e Joel Hammond sono due agenti immobiliari. Insieme dai tempi del liceo hanno una figlia adolescente, Abby.Un giorno, mentre stanno mostrando una casa a dei clienti Sheila, a volere usare un eufemismo, vomita  un'enorme quantità di roba verdastra nonché una palla rossa, e poi collassa a terra. Quando si risveglia è molto più sicura di sè, forte e dotata di grande energia (in ogni campo...).Peccato per gli effetti collaterali: non le batte il cuore, non sente dolore, se si ferisce al posto del sangue esce una specie di catrame verdastro e, soprattutto, si nutre esclusivamente di carne cruda: pollo, tacchino, manzo....almeno fino a quando non assaggia la carne umana..

Diciamo la verità, la vita a due più passa il tempo più è complicata: il lavoro, il mutuo sulla casa (i vicini impiccioni), una figlia a…

ROAD TO OSCARS - ANIMALI NOTTURNI/ARRIVAL

"Animali notturni" è, forse, insieme a Scorsese, il grande escluso di questi Oscar 2017. Lo ammetto, mi aspettavo se non una candidatura per il miglior film almeno la nominations a Ford e alla Adams; invece a correre per la statuetta come miglior attore non protagonista sarà soltanto il bravissimo Michael Shannon. Dovete sapere che ho un debole per Tom Ford. Non posso certo permettermi le sue creazioni, un miliardo di anni fa osai l'acquisto di un suo profumo che mi costò quasi la metà di uno dei miei primi, sudatissimi stipendi di neofita al mondo del lavoro; ma mi piace un sacco quello che fa. C'é eleganza nel suo lavoro, sia nella moda sia nel cinema. C'era nel suo sorprendente debutto, "A single man", dove raccontava il dolore impossibile da superare di uno struggente e bravissimo Colin Firth. Abbiamo aspettato quasi 10 anni per la sua seconda opera.E ne è valsa la pena.
Cosa succede quando spezziamo il cuore a qualcuno? Cosa succede quando chi amia…