MARTIN SCORSESE DAY - HUGO CABRET

Finalmente ci siamo!
Oggi esce uno dei film più attesi dell'anno


"Il lupo di Wall Street", ennesimo lavoro della coppia Scorsese- Di Caprio, che, speriamo (ma dopo aver visto "Dallas Buyers Club" ho qualche dubbio in merito...) porterà finalmente l'agognato Oscar a Leonardo di Caprio. L'evento ovviamente andava celebrato, così in attesa di correre tutti quanti ad affollare le sale, il solito gruppo di pazzi scatenati blogger cinefili che ogni mese si riunisce ed infesta la blogosfera, ha deciso di omaggiare il suo regista, un mito della cinematografia mondiale. Martin Scorsese.


E la sottoscritta fa una scelta controcorrente, optando per un film che ha scatenato parecchie discussioni, "Hugo Cabret".

Hugo Cabret vive nascosto nella stazione di Paris Montparnasse. Orfano, si occupa di far funzionare gli orologi della stazione. Vorrebbe aggiustare l'uomo meccanico che conserva nel suo nascondiglio, la sola cosa che gli è rimasta del padre. Per farlo, ruba i pezzi di cui ha bisogno dal chiosco del giocattolaio; ma un giorno viene colto in flagrante dal vecchio e derubato del taccuino con i disegni dell'automa.  Per riaverlo, entrerà in contatto con il vecchio, uomo burbero e triste, scoprendone i misteriosi segreti..

"Se ti sei mai chiesto dove vengono creati i tuoi sogni, guardati attorno, vengono creati qui

Perchè avrei fatto una scelta controcorrente?
Perché è una pellicola che si discosta molto dallo Scorsese che conosciamo, talmente tanto da far storcere il naso a parecchi.
Io l'ho trovata una scelta coraggiosissima.
Già, alla sua età, e con una gloriosissima carriera alle spalle, Scorsese poteva vivere di rendita perenne facendo, più o meno, sempre lo stesso film.
E invece si mette in gioco con un film davvero particolare.
Mi è piaciuto?Si. E' indubbiamente imperfetto.
Non si tratta sicuramente del miglior Scorsese, il regista ci ha abituati a ben altre vette. Visto in sala all'epoca della sua uscita è stata una esperienza visiva davvero impressionante, uno dei pochi film in cui il 3D ha un senso, rivisto in televisione conosce qualche attimo di noia...però non cessa di emozionarmi, ed un film che emoziona fa sempre bene.
Martin Scorsese non solo fa grande cinema.
Martin Scorsese  ama il cinema, e non l'ha mai nascosto, anzi si impegna spesso anche nel restauro dei grandi classici.

Con la favola di "Hugo Cabret" ha voluto omaggiare questa grande arte ed uno dei suoi esponenti più visionari. Lo hanno accusato di essere un film per bambini. Secondo me dipende dallo stato d'animo con cui lo si guarda. Si può decidere di starcene da una parte, con il consueto disincanto, ed allora si che avremo di fronte un film per ragazzini...oppure si può decidere di buttarcisi dentro, con un pò di incoscienza, come Alice quando entra nel Paese delle Meraviglie, ed allora torneremo noi tutti quanti bimbetti, e ci lasciandoci avvolgere dalle atmosfere di una bella fiaba che ci invita a credere nei nostri sogni e, perchè no, anche nel lieto fine. Perché fondamentalmente a questo serve il cinema.
Bravissimi anche gli attori. Da un ottimo Asa Butterfield ad un coinvolto Ben Kingsley passando per una deliziosamente petulante Chloe Grace Moretz.
Insomma, da queste parti Martin Scorsese  piace anche così, quando ci invita a non spegnere "quella luce" ed a guardare ogni tanto la vita "come se fosse l'isola del tesoro, l'isola che non c'è ed il mago di Oz messi insieme".
In attesa di confrontarci su "Il lupo di Wall Street" brindano al grandissimo Scorsese:

- Ho voglia di cinema
- Scrivenny 2.0.
- In Central Perk
- Pensieri Cannibali
- Recensioni Ribelli
- Non c'è paragone
- Director's Cult
- White Russian
Montecristo
- Le maratone di un bradipo cinefilo.
- Life functions terminated

Commenti

  1. mi vergogno un po' a dirlo ma ancora non sono riuscito a vederlo....Buon MSD!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me e al bacarospo a suo tempo è piaciuto assai. Buon MSD a te.

      Elimina
  2. nah, a me questo hugo capretto non è sembrato per nulla coraggioso.
    è stata la sua spielbergata e per me resta uno dei suoi pochi passi falsi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spielbergata si, ma non in senso negativo..il buon Steve ha fatto cose egregie no?

      Elimina
    2. sì, decenni fa :)
      però scorsese è meglio che faccia lo scorsese

      Elimina
  3. un grande e sottovalutato omaggio al cinema

    RispondiElimina
  4. Secondo me l'ha fatto solo perché glil'aveva promesso al nipote, "tranquillo, se vinco l'Oscar te lo regalo" poi andato a "The Artist", per fortuna.
    Buon MSD :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veramente pare sia stato fatto per sua figlia più piccola...cattivone!Buon MSD a te!

      Elimina
  5. Vergognosamente ho saltato il giorno, devo ancora ripigliarmi dagli arretrati Natalizi e da mille altre cose da fare... e mi spiace aver dovuto snobbare proprio il mio regista preferito, sul podio assieme all'aMMore!
    Però questo Ugo Capretto non mi aveva trasmesso nulla... ben confezionato, esaltante per quel che riguarda l'omaggio al cinema... ma non mi aveva trasmesso praticamente nulla. Peccato :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho trovata una bella favola...e a me, che son tenerona, le belle favole piacciono sempre!

      Elimina
  6. Pur essendo molto poco Scorsesiano, mi è piaciuto assai! Un favoloso omaggio al cinema e alle sue origini!

    RispondiElimina
  7. Per me, e non mi stancherò mai di ripeterlo, il peggior film di Scorsese senza se e senza ma. Grande tecnica, ma solo una favoletta che non rende giustizia al genio assoluto di Melies.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi pareva non ti fosse piaciuto tanto infatti....

      Elimina
  8. Un film sulla magia del cinema... senza magia. Sono stato profondamente deluso da questo film.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me invece la magia c'è, basta volerla trovare..come in tutte le cose non perfette...

      Elimina
  9. Condivido la tua recensione in toto. Non è il migliore Scorsese, ma quanti alla sua età si mettono ancora in gioco? Lui invece ha ancora voglia di sperimentare.
    Buon MSDay!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già...magicamente imperfetto!buon Msd a te!

      Elimina
  10. Visto al cinema un paio di anni fa, mi era piaciuto. Scorsese ama il cinema e ha omaggiato il cinema di Meliès, e la magia del cinema. Unica pecca? Quel McGuffin usato a metà, da un grande conoscitore di cinema qual è, mi è scivolato su una slapstick buccia di banana! Buon MSD!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Massì, peró Scorsy si perdona sempre:

      Elimina
  11. non è lo Scorsese ceh preferisco ma resta cmq un gran bel filmone!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh...non è piaciuto solo a me allora...

      Elimina
  12. ah nn vedo l ora di leggere la tua recensione di WOWS..io dopo due settimane rido ancora a pensarci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovrei andare nel fine settimana...sapró dire a breve!!!

      Elimina
  13. Mi sono innamorata di Hugo Cabret quando l'ho visto la prima volta. Un annetto fa circa, credo fosse marzo...ci ho fatto su un post con una citazione che mi era piaciuta parecchio (il parallelismo tra persone e orologi/meccanismi rotti)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uno Scorsese piuttosto insolito ma molto poetico.

      Elimina

Posta un commento

Dite pure quello che vi pare..ma con educazione eh??

Post popolari in questo blog

SANTA CLARITA DIET

PAURA EH??POLTERGEIST-DEATHGASM-SCHERZI DELLA NATURA-THE SHALLOWS

RING 3