Passa ai contenuti principali

HANSEL E GRETEL CACCIATORI DI STREGHE


Regia: Tommy Wirkola
Interpreti: Jeremy Renner, Gemma Artenton, Famke Janssen
Trama: Hansel e Gretel sono cresciuti. Dopo essere scappati, da bambini, dalla casetta di marzapane, hanno trasformato la loro disavventura in una professione piuttosto redditizia. I due fratelli infatti sono diventati cacciatori di streghe piuttosto famosi. Ma questa volta dovranno ripulire un paese particolarmente infestato.

"L'unica strega buona è una strega morta."


Oltre che a mangiare decisamente troppo, le festività appena trascorse sono servite anche a recuperare qualche film dei tanti perduti.
Nel caso di "Hansel e Gretel cacciatori di streghe" si impone piccola premessa, quindi abbiate un pochettino di pazienza perché sarò brevissima.
Per i pochi che ancora non lo sanno, Tommy Wirkola è quello che ha diretto "Dead Snow".
 "Dead Snow" è un filmaccio demente con nazi -zombie che massacrano un gruppo di imbecilli, ne ho scritto qui. Una roba brutta, ma brutta veramente.
E qui arriviamo a noi. Perchè questa roba brutta evidentemente è piaciuta a qualcuno di importante visto che a Wirkola hanno aperto le porte di Hollywood, consegnandoli dollaroni ed interpreti quotati per realizzare questo "Hansel e Gretel cacciatori di streghe".
Risultato? Una roba brutta girata con dollari americani ed interpreti famosi.
L'idea iniziale non era neanche delle più infami; insomma, se ci hanno fatto un film con  "Abramo Lincoln -cacciatore di vampiri", poteva andare bene anche un più fiabescamente credibile, mi si perdoni il brutto termine, "Hansel e Gretel cacciatori di streghe"; con i due protagonisti della fiaba che, giustamente risentiti per il trattamento riservato loro nella casetta di marzapane, una volta diventati aduli si trasformano in celebri ed implacabili cacciatori di streghe.
Nonostante il lodevole tentativo di fare una trashata con tutti i crismi, si sa che da queste parti le scemenze se ben fatte sono molto apprezzate, a me "Hansel e Gretel cacciatori di streghe" ha lasciato assai perplessa.
Continuo ad ostinarmi a credere che Wirkola non sia un cretino, ma il film mi è parso un pasticcio abbastanza prevedibile, il twist sul passato dei due fratelli si intuisce quasi subito, fatto di effetti speciali abbastanza grezzi, troppo leggero per gli adulti, troppo eccessivo per i bambini.
Un ibrido che non spaventa nè diverte.
Certo, non siamo ai livelli di "Dead Snow" ma "Hansel e Gretel cacciatori di streghe" rimane comunque un prodotto mediocre, che neppure un paraculissimo Jeremy Renner, che meglio sa fare e meglio ha fatto, ma soprattutto una bellissima Gemma Artenton riescono a salvare.


Commenti

  1. Ora attendiamo "Pollicino sterminatore di orchi" ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella...non è escluso che prima o poi lo realizzino!:-)

      Elimina
  2. Beh, come film passatempo a me non è dispiaciuto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. c'è in giro di meglio...ma anche di peggio, senza dubbio!

      Elimina
  3. Lo voglio assolutamente vedere, in questo periodo sono in vena di trashate XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E qui con il trash andiam alla grande, ma ti diverti poco...

      Elimina
  4. Peccato che mi perdo il bel faccino di Renner, perché sta roba non la guardo manco sotto torturaXD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente Renner ha sempre un suo perché...

      Elimina
  5. Ne avrò guardato 15 minuti, poi ho fatto altro... e lo guardavo proprio per Renner :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedo che il Jeremy piace...ma il film hai fatto bene a mollarlo!

      Elimina
  6. A me è piaciuto un sacco :) però tifo spudoratamente per Wirkola...

    RispondiElimina
  7. Una schifezza abominevole davvero.
    Anche se lo scorso anno c'è stato decisamente di peggio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abominevole no...semplicemente mediocre!

      Elimina
  8. mi chiedo quando avranno finito di riciclare fumetti, manga e fiabe a cosa si attacheranno ad hollywood....

    RispondiElimina
  9. Ce l'ho lì da vedere da un po' ma, a parte "chiappedoro" Renner, mi ispira poco...

    RispondiElimina
  10. dovendo decidere quale film del 2013 merita il titolo di CHIAVICA D'ORO (e posterò in merito entro finemese) ti chiedo: è solo mediocre o è veramente chiavichesco?
    per darti un'idea, ho isolato una terna di chiaviche (AFTER EARTH, DIANA-LA STORIA SEGRETA e INDOVINA CHI VIENE A NATALE) che potrebbe, col tuo voto, diventare una quaterna

    RispondiElimina
  11. per il chiavica d'oro punterei su The Canyons per la veritá

    RispondiElimina

Posta un commento

Dite pure quello che vi pare..ma con educazione eh??

Post popolari in questo blog

RING 3


 Regia: F.Javier Gutierrez
Mai stata una grande fan di Samara Morgan lo confesso. Sarà che ho visto soltanto i remake americani ma nell'orrenda bambina dai capelli spettinati ci ho sempre trovato ben poco di spaventoso. Durante il primo film, visto al cinema incinta di qualche mese ho dormito una buona mezz'ora, il secondo so di averlo visto ma l'ho praticamente rimosso. E allora perché questo terzo capitolo è finito tra le scarse visioni dell'anno?Diciamo che rientra nella pedagogica ricerca di "film non troppo impegnati"; il momento non è certo da visioni troppo complesse e un bell'horror ci sta sempre bene. Un horror che, possibilmente, spaventi pure. Ma cerchiamo, per quanto possibile, di andare con ordine. Lo ammetto, la prima sequenza mi aveva fatto ben sperare. Oddio, nulla di clamoroso certo, pareva di stare in un episodio di "Final Destination" ma si sa, i casini su gli aerei da queste parti piacciono sempre, quindi pensavo mi sarei…

SANTA CLARITA DIET

Interrompo la più moscia marcia di avvicinamento agli Oscar che blogger cinefilo ricordi per parlarvi di una splendida sorpresa televisiva che arriva, guarda un pò, da Netflix.

Sheila e Joel Hammond sono due agenti immobiliari. Insieme dai tempi del liceo hanno una figlia adolescente, Abby.Un giorno, mentre stanno mostrando una casa a dei clienti Sheila, a volere usare un eufemismo, vomita  un'enorme quantità di roba verdastra nonché una palla rossa, e poi collassa a terra. Quando si risveglia è molto più sicura di sè, forte e dotata di grande energia (in ogni campo...).Peccato per gli effetti collaterali: non le batte il cuore, non sente dolore, se si ferisce al posto del sangue esce una specie di catrame verdastro e, soprattutto, si nutre esclusivamente di carne cruda: pollo, tacchino, manzo....almeno fino a quando non assaggia la carne umana..

Diciamo la verità, la vita a due più passa il tempo più è complicata: il lavoro, il mutuo sulla casa (i vicini impiccioni), una figlia a…

ROAD TO OSCARS - ANIMALI NOTTURNI/ARRIVAL

"Animali notturni" è, forse, insieme a Scorsese, il grande escluso di questi Oscar 2017. Lo ammetto, mi aspettavo se non una candidatura per il miglior film almeno la nominations a Ford e alla Adams; invece a correre per la statuetta come miglior attore non protagonista sarà soltanto il bravissimo Michael Shannon. Dovete sapere che ho un debole per Tom Ford. Non posso certo permettermi le sue creazioni, un miliardo di anni fa osai l'acquisto di un suo profumo che mi costò quasi la metà di uno dei miei primi, sudatissimi stipendi di neofita al mondo del lavoro; ma mi piace un sacco quello che fa. C'é eleganza nel suo lavoro, sia nella moda sia nel cinema. C'era nel suo sorprendente debutto, "A single man", dove raccontava il dolore impossibile da superare di uno struggente e bravissimo Colin Firth. Abbiamo aspettato quasi 10 anni per la sua seconda opera.E ne è valsa la pena.
Cosa succede quando spezziamo il cuore a qualcuno? Cosa succede quando chi amia…