Passa ai contenuti principali

THE WALKING DEAD - 4 STAGIONE - SEASON PREMIERE



14 Ottobre. Per gli appassionati di "Homeland" e "The Walking dead"  la  data forse più importante di questo autunno. Sono ripartite, entrambe...stesso giorno...ci aspettano lunedì sera decisamente interessanti...
Cominciamo con "The walking dead" ("Homeland" ha bisogno di qualche riflessione in più...). 
E prima di sproloquiare su questo inizio di stagione, facciamo, come al solito, un piccolissimo passo indietro.
Non ho mai nascosto l'amore per questa serie, ma la terza stagione non mi ha pienamente soddisfatta. A mio parere è stata troppo lunga, con alcuni episodi veramente noiosi, personaggi eccessivamente schizofrenici ed un finale di stagione superato in bruttezza forse, soltanto da quello di "The following".
Era terminata con  il Governatore che, dopo essere stato messo in fuga dal gruppetto di Rick nell'attacco alla prigione, massacra tutti i suoi uomini fuggendo con i suoi due luogotenenti chissà dove. Abbiamo poi assistito alla  ridicola morte di Andrea, il  personaggio forse più maltrattato dagli sceneggiatori che avevano regalato persino all'odiosa Lory una uscita di scena epica. La puntatona si è chiusa con Rick che, insieme agli altri,  porta le donne ed i bambini di Woodbury, abbandonati dal Governatore, a vivere con loro alla prigione, sotto lo sguardo sbigottito del figlio Carl. Li avevamo lasciati così, in una bella giornata di sole; li ritroviamo così, trascorso, presumibilmente, l'inverno.
La prigione è diventata una piccola Woodbury, guidata da un "Consiglio" di cui fa parte, tra gli altri anche Daryl, sempre più vero leader del gruppo.
 Rick, dopo una stagione in cui vedeva la moglie morta ovunque e lasciava sbranare un poveraccio per strada fregandogli pure lo zaino pare aver ritrovato finalmente la ragione, o averla persa definitivamente a seconda dei punti di vista. Ora si dedica alla ricerca dei sopravvissuti, perchè "da soli non ce la possiamo fare".
E così alla prigione c'è una biblioteca dove si organizzano corsi di storia (e Carol insegna ai bambini come usare i coltelli), si coltiva il terreno, si allevano animali, si stringono legami. Michonne continua nella sua ricerca del Governatore, vuole vendicare Andrea, ma durante il suo viaggio solitario fa tappa alla prigione, per lei il luogo più vicino ad una casa, l'unico dove riesce persino a sorridere. Carl ha finalmente amici della sua età, a cui spiega che agli zombie non bisogna dare un nome perchè non sono persone, e pian piano pare  tornare un ragazzino.
Una parvenza di normalità quindi, fatta di quelle quotidianità che illudono di stare vivendo, e non soltanto sopravvivendo. Ma soprattutto che ti consentono di non perdere il senno, come successo alla povera donna incontrata da Rick nel bosco.
La ricerca della stabilità quando intorno a te c'è l'apocalisse, quando ci sono tanti, troppi zombie (e Rick pare notare in uno di loro qualcosa di strano...) che si ammassano intorno ad un recinto sempre più fragile; e allora si eliminano, ogni giorno in maniera sistematica, come si farebbe con insetti troppo invadenti. Poi bisogna uscire a cercare provviste; nelle vicinanze c'è l'ennesimo supermercato, ovviamente pieno, (anche durante l'apocalisse pare non manchino i rifornimenti...).
Altrettanto ovviamente uno stupidissimo incidente scatena un'orda di zombie. Il ragazzo di Beth muore, la poveretta è sfortunata (o porta una sfiga clamorosa visto che il suo precedente fidanzato era stato ucciso dai vaganti nelle precedenti stagione...); ma quando Daryl le comunicherà la notizia scopriremo che ormai quando muore qualcuno non si piange neppure più; si ringrazia di averlo conosciuto e si va avanti. Si stringeranno anche legami, ma forse, per qualsiasi forma di affetto, non c'è davvero più spazio.
Mai abbassare la guardia, perché la tragedia è sempre dietro l'angolo, pronta a colpirti..
Puntata a tratti abbastanza noiosa a tratti interessante.
I protagonisti, a parte la coppietta Glenn/Maggie che sembra sempre uscita da un centro benessere cominciando ad essere a tratti piuttosto stucchevole (grazie a Dio ci hanno evitato un'altra gravidanza..) paiono comportarsi in maniera più sensata della scorsa stagione e la scena finale contiene la promessa di un proseguimento decisamente emozionante....il virus è forse mutato??


Commenti

  1. per me puntata super, gia da subito parecchio splatter e morti.

    In effetti sono assai curioso di sapere come sia mutato il virus, sempre se la scena finale dipende da quello

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puntata sicuramente introduttiva. La scena finale promette, per la seconda, grosse cose. Vedremo chi ci lascerà le penne...

      Elimina
  2. Io mi sono fermato a metà della terza stagione e non riesco ad andare avanti. Nonostante sia uno zombettista convinto sono sprofondato in una sorta di "blocco dello spettatore"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi continuiamo. Ma al termine di questa stagione mi sa che tireremo le somme. Se si concluderà con l'appeal della terza chiuderemo qui.

      Elimina
    2. la terza per me è la più bella fin a ora.
      La seconda fu deludente in quanto troppo lenta

      Elimina
    3. Per me la migliore resta la prima. La terza sarebbe dovuta durare qualche puntata in meno.

      Elimina
  3. Mi ha lasciato molto perplesso.Ma aspettiamo per giudicare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche al marito. A me ha messo molta curiosità il finale...vedremo e impietosamente giudicheremo.

      Elimina
  4. Io non la seguo più dalla prima stagione... non sono riuscita ad appassionarmi, non so perché... Homeland invece prende di brutto ma io sono in pari con l'America e non dico niente... :-)

    RispondiElimina
  5. Homeland è grandiosa...no, no...non dire niente eh?:-)

    RispondiElimina
  6. The Walking Dead è la serie che ho iniziato a vedere a inizio mese, appena ho finito la prima stagione di American Horror Story, cacchio che telefilm :D ora sono alla seconda stagione...e sto leggendo cosa succede alla terza hihihi...Innanzitutto mi piace un sacco, non ho letto tutto l'articolo perchè altrimenti mi rovino la sorpresa, ma vabbè finisco di leggerlo perchè m'hai messo curiosità

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cerca di goderti tutte le stagioni senza spoiler, mi raccomando!

      Elimina

Posta un commento

Dite pure quello che vi pare..ma con educazione eh??

Post popolari in questo blog

RING 3


 Regia: F.Javier Gutierrez
Mai stata una grande fan di Samara Morgan lo confesso. Sarà che ho visto soltanto i remake americani ma nell'orrenda bambina dai capelli spettinati ci ho sempre trovato ben poco di spaventoso. Durante il primo film, visto al cinema incinta di qualche mese ho dormito una buona mezz'ora, il secondo so di averlo visto ma l'ho praticamente rimosso. E allora perché questo terzo capitolo è finito tra le scarse visioni dell'anno?Diciamo che rientra nella pedagogica ricerca di "film non troppo impegnati"; il momento non è certo da visioni troppo complesse e un bell'horror ci sta sempre bene. Un horror che, possibilmente, spaventi pure. Ma cerchiamo, per quanto possibile, di andare con ordine. Lo ammetto, la prima sequenza mi aveva fatto ben sperare. Oddio, nulla di clamoroso certo, pareva di stare in un episodio di "Final Destination" ma si sa, i casini su gli aerei da queste parti piacciono sempre, quindi pensavo mi sarei…

SANTA CLARITA DIET

Interrompo la più moscia marcia di avvicinamento agli Oscar che blogger cinefilo ricordi per parlarvi di una splendida sorpresa televisiva che arriva, guarda un pò, da Netflix.

Sheila e Joel Hammond sono due agenti immobiliari. Insieme dai tempi del liceo hanno una figlia adolescente, Abby.Un giorno, mentre stanno mostrando una casa a dei clienti Sheila, a volere usare un eufemismo, vomita  un'enorme quantità di roba verdastra nonché una palla rossa, e poi collassa a terra. Quando si risveglia è molto più sicura di sè, forte e dotata di grande energia (in ogni campo...).Peccato per gli effetti collaterali: non le batte il cuore, non sente dolore, se si ferisce al posto del sangue esce una specie di catrame verdastro e, soprattutto, si nutre esclusivamente di carne cruda: pollo, tacchino, manzo....almeno fino a quando non assaggia la carne umana..

Diciamo la verità, la vita a due più passa il tempo più è complicata: il lavoro, il mutuo sulla casa (i vicini impiccioni), una figlia a…

ROAD TO OSCARS - ANIMALI NOTTURNI/ARRIVAL

"Animali notturni" è, forse, insieme a Scorsese, il grande escluso di questi Oscar 2017. Lo ammetto, mi aspettavo se non una candidatura per il miglior film almeno la nominations a Ford e alla Adams; invece a correre per la statuetta come miglior attore non protagonista sarà soltanto il bravissimo Michael Shannon. Dovete sapere che ho un debole per Tom Ford. Non posso certo permettermi le sue creazioni, un miliardo di anni fa osai l'acquisto di un suo profumo che mi costò quasi la metà di uno dei miei primi, sudatissimi stipendi di neofita al mondo del lavoro; ma mi piace un sacco quello che fa. C'é eleganza nel suo lavoro, sia nella moda sia nel cinema. C'era nel suo sorprendente debutto, "A single man", dove raccontava il dolore impossibile da superare di uno struggente e bravissimo Colin Firth. Abbiamo aspettato quasi 10 anni per la sua seconda opera.E ne è valsa la pena.
Cosa succede quando spezziamo il cuore a qualcuno? Cosa succede quando chi amia…