Passa ai contenuti principali

CRANK - HIGH VOLTAGE


Lo sò. Dovrei parlare del "Grande Gatsby" che, come si può notare, mi è piaciuto tanto.
Ci arriveremo, voglio soltanto rendergli giustizia con una recensione come si deve. 
Prima però, non potevo non soffermarmi su questo film qua.
Oddio...film é una parolona grossa.
E' il seguito di "Crank", che non ho visto ma temo guarderò appena possibile, e  già dalla trama, perchè ha pure una trama, è folle: allora, Chev Chelios vola giù da un elicottero. Letteralmente ramazzato dalla strada dagli appartenenti alla triade cinese, viene portato in un ambulatorio clandestino dove gli espiantano il cuore e lo sostituiscono con uno artificiale provvisorio. Il nostro, quando si accorge che vorrebbero espiantargli pure qualcosa d'altro, ammazza tutti e parte alla ricerca del suo corazon. Peccato che l'organo artificiale abbia il difetto di scaricarsi spesso, quindi Chev deve ricaricarsi di energia attaccandosi a qualunque cosa dai cavi della batteria di un'auto ai pali dell'alta tensione...
Giuro, probabilmente uno dei film più scemi della storia.
Perchè se ad una trama assurda ci aggiungiamo una serie di sequenze a dir poco inverosimili  il risultato somiglia a un trip filmato da un paio di tizi strafatti di crak (badate bene, senza la "n").
I personaggi poi, sembrano direttamente usciti da un fumetto pulp, compresa una fidanzata convertita a ballerina porno, coprotagonista con il buon Jason Statham di una delle sequenze più esilaranti degli ultimi tempi...
Si, un film incredibilmente scemo. Però abbiamo riso come non capitava da un pò.
E la mia simpatia per Jason Statham è  ulteriormente aumentata.

Commenti

  1. Questo è uno dei filmoni più cazzari della storia, però dai, si ride e ci si diverte come non mai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perfettamente d'accordo. Non ridevo cosi' da un po'

      Elimina
  2. ma questo è un film geniale.
    non quanto il primo, però è una figata incredibile. altroché gli action con stallone! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il primo conto di vederlo presto. E Jason e' piu' che mai degnissimo erede di Stallone

      Elimina
  3. Beatrix se si tratta di ridere, allora in questo particolare momento ne ho bisogno, quindi lo vedrò senza alcun dubbio!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E ti assicurerai un paio d'ore di assurdissime risate

      Elimina
  4. Ciao Beatrix!
    io ho il primo lì che aspetta da un po', dopo la tua recensione mi ci butterò sopra :)

    RispondiElimina
  5. Omonero dice:
    Sicuramente due pellicole "supercazzone" ma che trasudano adrenalina allo stato puro...dopo aver visto i Crank mi sentivo come se mi fossi immerso in una vasca di caffè!

    RispondiElimina
  6. Si, sono una bella botta d'adrenalina!

    RispondiElimina

Posta un commento

Dite pure quello che vi pare..ma con educazione eh??

Post popolari in questo blog

RING 3


 Regia: F.Javier Gutierrez
Mai stata una grande fan di Samara Morgan lo confesso. Sarà che ho visto soltanto i remake americani ma nell'orrenda bambina dai capelli spettinati ci ho sempre trovato ben poco di spaventoso. Durante il primo film, visto al cinema incinta di qualche mese ho dormito una buona mezz'ora, il secondo so di averlo visto ma l'ho praticamente rimosso. E allora perché questo terzo capitolo è finito tra le scarse visioni dell'anno?Diciamo che rientra nella pedagogica ricerca di "film non troppo impegnati"; il momento non è certo da visioni troppo complesse e un bell'horror ci sta sempre bene. Un horror che, possibilmente, spaventi pure. Ma cerchiamo, per quanto possibile, di andare con ordine. Lo ammetto, la prima sequenza mi aveva fatto ben sperare. Oddio, nulla di clamoroso certo, pareva di stare in un episodio di "Final Destination" ma si sa, i casini su gli aerei da queste parti piacciono sempre, quindi pensavo mi sarei…

SANTA CLARITA DIET

Interrompo la più moscia marcia di avvicinamento agli Oscar che blogger cinefilo ricordi per parlarvi di una splendida sorpresa televisiva che arriva, guarda un pò, da Netflix.

Sheila e Joel Hammond sono due agenti immobiliari. Insieme dai tempi del liceo hanno una figlia adolescente, Abby.Un giorno, mentre stanno mostrando una casa a dei clienti Sheila, a volere usare un eufemismo, vomita  un'enorme quantità di roba verdastra nonché una palla rossa, e poi collassa a terra. Quando si risveglia è molto più sicura di sè, forte e dotata di grande energia (in ogni campo...).Peccato per gli effetti collaterali: non le batte il cuore, non sente dolore, se si ferisce al posto del sangue esce una specie di catrame verdastro e, soprattutto, si nutre esclusivamente di carne cruda: pollo, tacchino, manzo....almeno fino a quando non assaggia la carne umana..

Diciamo la verità, la vita a due più passa il tempo più è complicata: il lavoro, il mutuo sulla casa (i vicini impiccioni), una figlia a…

ROAD TO OSCARS - ANIMALI NOTTURNI/ARRIVAL

"Animali notturni" è, forse, insieme a Scorsese, il grande escluso di questi Oscar 2017. Lo ammetto, mi aspettavo se non una candidatura per il miglior film almeno la nominations a Ford e alla Adams; invece a correre per la statuetta come miglior attore non protagonista sarà soltanto il bravissimo Michael Shannon. Dovete sapere che ho un debole per Tom Ford. Non posso certo permettermi le sue creazioni, un miliardo di anni fa osai l'acquisto di un suo profumo che mi costò quasi la metà di uno dei miei primi, sudatissimi stipendi di neofita al mondo del lavoro; ma mi piace un sacco quello che fa. C'é eleganza nel suo lavoro, sia nella moda sia nel cinema. C'era nel suo sorprendente debutto, "A single man", dove raccontava il dolore impossibile da superare di uno struggente e bravissimo Colin Firth. Abbiamo aspettato quasi 10 anni per la sua seconda opera.E ne è valsa la pena.
Cosa succede quando spezziamo il cuore a qualcuno? Cosa succede quando chi amia…