Passa ai contenuti principali

CLINT ESTWOOD DAY - I PONTY DI MADISON COUNTY


Oggi è il compleanno di Clint Estwood, 83 anni, repubblicano (vabbè, qualche difetto deve avercelo pure lui), 5 mogli, 7 figli ed una marea di film indimenticabili.
Di lui Sergio Leone disse che era un  attore con due espressioni "con il sigaro e senza". Ma è soprattutto colui che, con la maturitá, si é trasformato in in regista a dir poco strabiliante. E proprio a lui il solito gruppo  di blogger cinefili ha scelto di fare "umile e doveroso omaggio".
Per celebrarlo (beh...più o meno) degnamente ho scelto forse uno dei suoi film "minori" ma a cui sono legata affettivamente. Andai a vederlo con mia mamma, a cui Clint e " quella tanto brava, la Meril" piacciono tanto. Ovviamente le lacrime sono scese copiose; inizió anche una tipica discussione madre-figlia; io pensavo che Francesca fosse pazza a rinunciare ad un amore del genere...ma, come al solito, stó divagando.

Iowa estate del 1965. Robert Kincaid, fotografo di mezza età del National Geographic, giunge a una vecchia fattoria in mezzo ai campi per chiedere indicazioni sui ponti di Madison County, che egli dovrà fotografare. Conosce così Francesca Johnson, donna di casa e madre di due figli, una quarantenne di origine italiane. Complice l'assenza del marito e dei figli, partiti per una fiera del bestiame, i due fanno amicizia e in breve il loro incontro si trasforma in un'autentica e profonda passione. Ma la loro intensa storia d'amore con il ritorno della famiglia giunge a un bivio: seguire le ragioni del cuore o restare ancorati alle proprie responsabilità e agli affetti consolidati.

"non voglio aver bisogno di te perché non posso averti"
"mi comportavo come un'altra donna eppure ero più me stessa di quanto non fossi mai stata". Ecco, battute del genere in bocca ad altri attori rischiavano di sembrare direttamente uscite da un incarto dei Baci Perugina; dette da Clint Estwood e Meryl Streep finiscono con l'essere nulla di più della cornice di una stupenda storia d'amore.
Quattro giorni, quattro giorni d'amore totale ed assoluto...per poi tornare ad una vita intera segnata dal ricordo di quei momenti incredibili. Francesca è pazza o solo saggia??Non lo sò..sò solo che questo  amore improvviso tra due persone non più giovanissime  Estwood lo racconta con estrema eleganza.
Sempre e comunque regista profondamente sensibile, Clint non è mai stato così romantico.
Attenzione peró, quando dico romantico non dico melenso. Ci si strugge, le lacrime scendono copiose ma Estwood non cade mai nel patetico o nelle atmosfere da soap televisiva, ma mostra "semplicemente" l'anima di un uomo colpito dall'amore in maniera inaspettata.
Immerso in suggestivi scenari, bella la fotografia; ben scritto, ottima la scelta di raccontare la storia attraverso diari epistolari lasciati agli sbalorditi figli che mai si sarebbero immaginati il segreto nascosto per una vita dalla loro madre, "i ponti di madison county" é qualcosa di più di un semplice film "per signore". E' un suggestivo duetto tra due magnifici attori.
Pettegolezzi narrano che sul set, tra i due, non vi sia stato un rapporto solo professionale. Non sappiamo come siano realmente andate le cose, e nemmeno ci interessa per la verità. La sola cosa di cui ci importa è che dallo schermo traspare un'intesa fortissima, e c'è più erotismo nella scena del pic-nic che in tanto altro cinemazzo di quarta categoria che si vede oggi. Insomma, un film che ancora oggi conserva inalterato il suo fascino (si, sono una romantica senza speranza), ed un Clint capace di sorprenderci a tutte quante, perchè tutte quante abbiamo invidiato "la Meril" guardando il film..ecco perchè ho scelto questo film..o forse l'ho scelto soltanto perchè stò invecchiando pure io, e crescendo apprezzi la semplicità e questo film, potrei stare a blaterarne per ore, ma fondamentamentalmente è semplicemente bello, tutto qui.
Quindi auguri Clint e grazie di tutto, per il molto che è stato e per quello che sarà.
Brindano con me, con una musica jazz di sottofondo:

Dantès - CACCIATORE BIANCO CUORE NERO
pio - UN MONDO PERFETTO
Valentina Salmin - GRAN TORINO
Frank Manlia - LA RECLUTA
Nico Donvito - FINO A PROVA CONTRARIA
Lisa Costa - INVICTUS
poison - FUGA DA ALCATRAZ
MrJamesFord - SPACE COWBOYS
Denny B. - GLI SPIETATI
Director's cult - ISPETTORE CALLAGHAN: IL CASO SCORPIO E' TUO
Marco Goi - CHANGELING
Arwen Lynch - MILLION DOLLAR BABY
Frank - PER UN PUGNO DI DOLLARI
Maste - ASSASSINIO SULL'EIGER
Eddy M. - FIREFOX VOLPE DI FUOCO
Babol - MEZZANOTTE NEL GIARDINO DEL BENE E DEL MALE
Valentina Russo - J. EDGAR
Bradipo - Hereafter




Commenti

  1. Che dolcezza, Meryl Streep è la regina incontrastata!

    RispondiElimina
  2. Uno dei film romantici più belli di sempre. Elegante, profondo, e strappalacrime. Ne vogliamo parlare della scena del furgone? No, è meglio di no. Pietà per il nostro cuore.
    Buon CED :)

    RispondiElimina
  3. bellissimo. temevo una roba stucchevole e invece ho dovuto ricredermi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero. E' un film che sfugge ad ogni forma di romanticheria gratuita. Davvero bello.

      Elimina
  4. Me lo consiglió Ford, vedere Clint versione romanticosa mi fece effetto, gran film!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un piacere vedere che anche ai giovani piaccia un film del genere!

      Elimina
  5. questo film non l'ho retto.
    meryl streep insopportabile come al solito e il tutto per me non è romantico, ma solo melenso :)

    un twilight della terza età ahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco...appunto.....:)però accusamelo di tutto ma non di essere melenso dai....

      Elimina
  6. Ricordo che mi aveva stupito parecchio la presenza del legnoso Clint in un film così. Ma era anche stato il motivo che me lo aveva fatto guardare ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stupì molti a suo tempo e molti andarono a vederlo incuriositi da questo Clint inedito. Ed il film è bellissimo!

      Elimina
  7. Mai visto, forse perché i temi trattati mi causano subitanea orticaria!!
    Magari lo recupererò più avanti nella vita....!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E invece, surprise, secondo me ti può pure piacere....recuperalo e fammi sapere, dai!!!

      Elimina
  8. anche io mai visto perché meryl streep mi fa venire l'osteoporosi
    buon CED!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E povera Meryl....buon Clint anche a te!!

      Elimina
  9. Un film stupendo, profondo e commovente.
    Uno dei miei preferiti del vecchio Clint. Gran bel pezzo! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siccome lo hai consigliato in giro immaginavo ti fosse piaciuto...Grazie e Buon Clint Day!

      Elimina
  10. Visto tempo fa e a spezzoni non la condizione ideale per esprimere un giudizio sulla pellicola :P Buon CED

    RispondiElimina
  11. Uno dei film più commoventi della storia del cinema. Buon CED

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tremendamente commovente! altrettanto a te.

      Elimina
  12. film a suo modo epocale: Clint che fuma sigarette e che piange! Buon CE day! mi sono aggiunto ai festeggiamenti qui:http://bradipofilms.blogspot.it/2013/05/hereafter-2010.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mai piu' cosi' romantico !altrettanto a te.Anche se in ritardo

      Elimina
  13. Che coppia! Questo mi manca, ma mi hai messo una gran voglia di vederlo! Buon CED!

    RispondiElimina
  14. Bel film, tutto retto sui due attori protagonisti, ma sta in piedi benissimo! Buon CED!

    RispondiElimina
  15. merito soprattutto di due grandissimi attori si..buon Clint day anche a te

    RispondiElimina
  16. questo è forse l'unico film di eastwood che non ho mai sopportato... cioè, manco un mezzo sparo? manco un cazzotto? niente di niente? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. niente di niente...qui Clint é romanticissimo

      Elimina
  17. Quanto romanticismo al femminile! Bello bello!
    Buon CED!

    RispondiElimina
  18. Clint dimostra di essere un animo sofisticato e romantico, ma perché non lo trasmettono più?

    RispondiElimina

Posta un commento

Dite pure quello che vi pare..ma con educazione eh??

Post popolari in questo blog

RING 3


 Regia: F.Javier Gutierrez
Mai stata una grande fan di Samara Morgan lo confesso. Sarà che ho visto soltanto i remake americani ma nell'orrenda bambina dai capelli spettinati ci ho sempre trovato ben poco di spaventoso. Durante il primo film, visto al cinema incinta di qualche mese ho dormito una buona mezz'ora, il secondo so di averlo visto ma l'ho praticamente rimosso. E allora perché questo terzo capitolo è finito tra le scarse visioni dell'anno?Diciamo che rientra nella pedagogica ricerca di "film non troppo impegnati"; il momento non è certo da visioni troppo complesse e un bell'horror ci sta sempre bene. Un horror che, possibilmente, spaventi pure. Ma cerchiamo, per quanto possibile, di andare con ordine. Lo ammetto, la prima sequenza mi aveva fatto ben sperare. Oddio, nulla di clamoroso certo, pareva di stare in un episodio di "Final Destination" ma si sa, i casini su gli aerei da queste parti piacciono sempre, quindi pensavo mi sarei…

SANTA CLARITA DIET

Interrompo la più moscia marcia di avvicinamento agli Oscar che blogger cinefilo ricordi per parlarvi di una splendida sorpresa televisiva che arriva, guarda un pò, da Netflix.

Sheila e Joel Hammond sono due agenti immobiliari. Insieme dai tempi del liceo hanno una figlia adolescente, Abby.Un giorno, mentre stanno mostrando una casa a dei clienti Sheila, a volere usare un eufemismo, vomita  un'enorme quantità di roba verdastra nonché una palla rossa, e poi collassa a terra. Quando si risveglia è molto più sicura di sè, forte e dotata di grande energia (in ogni campo...).Peccato per gli effetti collaterali: non le batte il cuore, non sente dolore, se si ferisce al posto del sangue esce una specie di catrame verdastro e, soprattutto, si nutre esclusivamente di carne cruda: pollo, tacchino, manzo....almeno fino a quando non assaggia la carne umana..

Diciamo la verità, la vita a due più passa il tempo più è complicata: il lavoro, il mutuo sulla casa (i vicini impiccioni), una figlia a…

ROAD TO OSCARS - ANIMALI NOTTURNI/ARRIVAL

"Animali notturni" è, forse, insieme a Scorsese, il grande escluso di questi Oscar 2017. Lo ammetto, mi aspettavo se non una candidatura per il miglior film almeno la nominations a Ford e alla Adams; invece a correre per la statuetta come miglior attore non protagonista sarà soltanto il bravissimo Michael Shannon. Dovete sapere che ho un debole per Tom Ford. Non posso certo permettermi le sue creazioni, un miliardo di anni fa osai l'acquisto di un suo profumo che mi costò quasi la metà di uno dei miei primi, sudatissimi stipendi di neofita al mondo del lavoro; ma mi piace un sacco quello che fa. C'é eleganza nel suo lavoro, sia nella moda sia nel cinema. C'era nel suo sorprendente debutto, "A single man", dove raccontava il dolore impossibile da superare di uno struggente e bravissimo Colin Firth. Abbiamo aspettato quasi 10 anni per la sua seconda opera.E ne è valsa la pena.
Cosa succede quando spezziamo il cuore a qualcuno? Cosa succede quando chi amia…