Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2013

CLINT ESTWOOD DAY - I PONTY DI MADISON COUNTY

Immagine
Oggi è il compleanno di Clint Estwood, 83 anni, repubblicano (vabbè, qualche difetto deve avercelo pure lui), 5 mogli, 7 figli ed una marea di film indimenticabili. Di lui Sergio Leone disse che era un  attore con due espressioni "con il sigaro e senza". Ma è soprattutto colui che, con la maturitá, si é trasformato in in regista a dir poco strabiliante. E proprio a lui il solito gruppo  di blogger cinefili ha scelto di fare "umile e doveroso omaggio". Per celebrarlo (beh...più o meno) degnamente ho scelto forse uno dei suoi film "minori" ma a cui sono legata affettivamente. Andai a vederlo con mia mamma, a cui Clint e " quella tanto brava, la Meril" piacciono tanto. Ovviamente le lacrime sono scese copiose; inizió anche una tipica discussione madre-figlia; io pensavo che Francesca fosse pazza a rinunciare ad un amore del genere...ma, come al solito, stó divagando.

Iowa estate del 1965. Robert Kincaid, fotografo di mezza età del National Geograp…

SCARY MOVIE

Immagine
L'ispirazione mi é venuta l'altra sera. Ho visto tanti film, di ogni genere. Ma ce ne sono stati alcuni così brutti, ma così brutti da non riuscire neppure a terminarli?Si, ci sono stati. Oddio, al cinema non mi è mai capitato di uscire a metà film, ho sempre tenuto duro anche in presenza di clamorosi obbrobri, ma a casa, qualche volta, proprio non ho retto.
Ecco la mia personale galleria degli "orori".


1) Quarantena:  qualcuno mi spieghi cortesemente come è possibile copiare sequenza dopo sequenza uno dei migliori film horror degli ultimi 10 anni, "Rec" e trasformarlo in qualcosa di inguardabile. Non sono riuscita ad arrivare oltre la metà. Ho spento prima, tanto la fine già la conoscevo.


2) V/H/S: nonostante la mia avversione per i mockumentary avevo deciso di darci una occhiatina per via della presenza di Ty West tra i promotori del progetto. All'episodio di West non ci sono manco arrivata. Ho interrotto prima, disgustata dalla pochezza del tutto ed in…

SEVERANCE - TAGLI AL PERSONALE

Immagine
Regia: Christopher Smith
Interpreti: Danny Dyer, Laura Harris


Tra il maremagnum di porcherie che infestano il panorama televisivo, ogni tanto capita di imbattersi nel "miracolo del cinefilo", ovvero uno di quei film di cui hai sentito parlare benissimo ma che hanno avuto una distribuzione infame, programmato ad un orario in cui riesci ancora a non crollare svenuta sul divano. Il fenomeno, a casa mia, si è manifestato un paio di domeniche fa con "Severance - tagli al personale".  "Severance" è una pellicola di cui, all'epoca della sua uscita, avevo letto in giro molto bene. Si pensava pure di andare a vedercela al cinema, ma dalle mie parti è stata poco più di un fantasma, ovviamente saltò tutto, così me lo sono recuperata nella tranquillità del divano di casa. E debbo ammettere che ne é valsa davvero la pena.
Un gruppo di impiegati della Palisade Defense, una grande società produttrice di armi, viene inviato tra i boschi della Transilvania per un week e…

CITAZIONE DA OSCAR n.9

Immagine
«Voi giornalisti credete di cambiare il mondo con l'informazione, mentre la gente la considera un divertimento».

- The Insider dietro la verità -




MARIGOLD HOTEL

Immagine
Regia: John Madden
Interpreti: Judi Dench, Bill Nighy, Dev Patel, Maggie Smith.
Trama: Un gruppo di anziani britannici, con nulla in comune e storie diverse alle spalle,  parte per l'India per trascorrere "la seconda parte della loro vita" al Marigold Hotel, un lussuoso complesso residenziale creato appositamente per gli anziani.  Una volta arrivati, si accorgono che l'Hotel è ben appariva nella pubblicità, ma decideranno di restare, e lentamente ed inaspettatamente, le loro vite cambieranno direzione.

Come fa a sopportare questo paese, cosa ci vede che io non vedo? - La luce, i colori, i sorrisi, c'è così tanto da vedere..

Ci sono film su cui non scommetteresti nulla. Che inizi a guardare senza una precisa ragione, forse perchè è una di quelle serate in cui sei troppo stanca per far altro se non restartene davanti al televisore. E che, invece, finiscono con il conquistarti lentamente, minuto dopo minuto. "Marigold hotel" per quanto mi riguarda, è stato un…

SOTTO ACCUSA

Questo blog parla di cinema, a volte libri. Di quelli che mi piacciono e non mi piacciono. Ho scelto deliberatamente di evitare di aprire un blog in cui si parla di me, di cosa penso del mondo in cui vivo, delle cose che vedo e che sento. L'ho già fatto in passato, non ha funzionato...e poi diciamo la verità a lungo andare annoiavo persino me stessa. Ho preferito raccontare delle mie passioni, in modo scherzoso..mi diverte di più, è il mio piccolo momento di distacco, è la mia anima anarchica che prende vita. Ma oggi non ce l'ho fatta. Oggi lascio stare le stupidaggini, oggi voglio porre l'accento su questo articolo.
Riporto integralmente da Corriere.it:
NAPOLI - La ventenne di Macerata Campania ricoverata da una settimana all'ospedale di Caserta dove lunedì scorso ha subito l'asportazione della milza in seguito ai colpi ricevuti dal suo compagno - che già in passato l'aveva picchiata e che ora è in carcere accusato di tentato omicidio - ha rilasciato ieri una…

LA CASA (2013)

Immagine
Regia: Fede Alvarez
Interpreti: Jane Levy, Jessica Lucas, Shiloh Fernandez

Trama: Mia é una giovane tossicodipendente che vuole smettere con la droga. Convince suo fratello David, la  fidanzata di lui ed i suoi cari amici Olivia ed Eric a trascorrere un periodo con lei nell'isolato chalet di montagna appartenuto alla sua famiglia, per aiutarla a disintossicarsi. Mia e David dovranno superare anche la morte della madre. Una volta giunti a destinazione si accorgono che la cantina è piena di animali morti. Troveranno anche un misterioso libro avvolto nella plastica ed un fucile. Spinto dalla curiosità, Eric decide di aprire il libro e leggerne alcuni brani...ma presto si renderà conto di aver scatenato una vera e propria apocalisse maligna...

A me, la parola remake, provoca un leggerissimo fastidio, è cosa nota. Questa volta,  si andava a toccare una leggenda, una pellicola che ha fatto epoca ed ancora oggi mantiene intatto il suo fascino. Materiale bollente quindi, affidato, con la be…

ASPETTANDO GATSBY

Immagine
Now there's green light in my eyes

And my lover on my mind

And I sing from the piano

Tear my yellow dress and

Cry and cry and cry

Over the love of youth



On this champagne-drunken home

Against the current of old

Everybody see I love him

Cause it's the feeling that you get

When the afternoon is set

On the bridge into the city



And I want to see what I've seen

To undo what has been done

Turn off all the lights

Let the morning come

- "Over the love" -



CITAZIONE DA OSCAR n.8

Immagine
Lo odio
E lui odia te; si vede benissimo. Ma l'odio, sai,
può essere un sentimento molto eccitante. Te ne sei mai accorta? Ha in sé un certo calore, un calore che si sente. Non lo hai avvertito, stasera?
No
Io si. E mi ha riscaldato; l'odio è l'unica cosa che riesce a darmi calore.

- "Gilda" -.

CHRONICLE

Immagine
Regia: Josh Trank
Interpreti: Michael B.Jordan, Dane DeHaan, Michael Kelly.

Trama: dopo essere stati esposti a  qualcosa che somiglia a radiazioni sprigionate da un oggetto trovato dentro un buco nel sottosuolo, Andrew Matt e Steve acquisiscono poteri telecinetici. E più si esercitano, più questi poteri crescono, arrivando a permettere loro persino di volare. Tutto va per il meglio, almeno fino a quando il piu' problematico dei tre inizia a perdere il controllo..

Segni inequivocabili del tempo che passa sono una tendenza al brontolamento generale, il cominciare a fare cose strane come aprire un blog (fino a poco tempo fa manco sapevi cosa fosse un blog) e soprattutto il cambiamento di punti di vista riguardo a tutto cio' che ti circonda, compreso un argomento futile come un film.
Perché io lo so che un film come "Chronicle" da giovane lo avrei trovato molto figo. Oggi no.
In una cosa pero' "Chronicle" si salva. I suoi protagonisti non sono un gruppo di giov…

LA CASA (1981)

Immagine
Regia: Sam Raimi
Interpreti: Bruce Campbell, Ellen Sandweiss, Richard Demanicor.


In attesa di vederne il remake che ci riporterà, salvo contrattempi dell'ultimo momento, in sala dopo parecchio tempo per vedere un film horror, l'altra sera io ed il marito, bacarospi a nanna, ci siamo rivisti l'originale.
La trama è arcinota, un gruppo di ragazzi va in gita in una sperduta baita di montagna. In cantina troveranno un misterioso libro scritto con il sangue e rilegato in pelle umana ed un registratore che risveglieranno forze oscure e mortali trasformando la vacanza in un vero e proprio incubo.
Ho bene in mente le polemiche alla sua uscita. Ero troppo piccola, ovviamente, il film per me era proibito (solo le mie amiche più grandi potevano andare a vederlo, e ne uscivano terrorizzate);  lo vidi  soltanto qualche anno più tardi al cinema estivo all'aperto di cui parlo spesso, ed ammetto che ben 31 anni dalla sua uscita ha riservato ancora parecchie sorprese.
Certo, ne emerge p…

CITAZIONI DA OSCAR n.7

Immagine
Guerre puniche a parte, mi hanno accusato di tutto quello che è successo in Italia. Nel corso degli anni mi hanno onorato di numerosi soprannomi: il Divo Giulio, la prima lettera dell'alfabeto, il gobbo, la volpe, il Moloch, la salamandra, il Papa nero, l'eternità, l'uomo delle tenebre, Belzebù; ma non ho mai sporto querela, per un semplice motivo, possiedo il senso dell'umorismo. Un'altra cosa possiedo: un grande archivio, visto che non ho molta fantasia, e ogni volta che parlo di questo archivio chi deve tacere, come d'incanto, inizia a tacere.
- Il Divo -





POSTI IN PIEDI IN PARADISO

Immagine
Regia: Carlo Verdone Interpreti: Pier Francesco Favino, Carlo Verdone, Marco Giallini, Micaela Ramazzotti.
Trama: Ulisse gestisce un negozio di vinili e di memorabilia del suo glorioso passato di produttore discografico; Fulvio è stato un importante critico cinematografico prima di finire a scrivere di gossip  causa di una relazione con la moglie del suo caporedattore; Domenico, invece, è un agente immobiliare scapestrato che il vizio del gioco e delle donne ha ridotto a vivere dove capita e a dover pagare gli alimenti a un numero di figli e di famiglie imprecisato. I tre, diversi per carattere ed abitudini ma accomunati dall'essere separati dalle proprie compagne, a causa della crisi economica si ritrovano a fare i conti con una difficile convivenza, finché una sera Domenico, che arrotonda le entrate come escort, viene colto da un malore dopo aver preso troppo viagra e fa chiamare a casa Gloria, una stramba cardiologa con seri problemi sentimentali.
Da parecchio tempo ormai non rie…

THE BAY

Immagine
Regia: Barry Levinson

Trama: Due ricercatori biologici scoprono che le acque della pittoresca Chesapeake Bay, delle quali beneficia tutta la comunità locale, sono altamente tossiche. Il sindaco però, per non allertare la popolazione, rifiuta di rendere pubblica la notizia. Nel giro di poco tempo tuttavia la situazione degenererà e la diffusione di una razza mutante di parassiti porterà gli esseri umani a perdere il controllo delle proprie menti e successivamente dei corpi, facendo piombare nel terrore assoluto tutti quanti.

Avevo detto che avrei smesso. Basta con telecamere a mano, immagini ballonzolanti e senso di nausea perenne.
I mockumentary o found footage (chiamateli come vi pare) mi avevano francamente rotto gli zebedei.
Poi e' spuntato questo "The Bay", dietro cui non c'era uno studente della scuola di cinema ma Barry Levinson uno che a 70 anni dopo aver vinto premi Oscar ha deciso di rischiare cimentandosi con un genere a lui sconosciuto..e chi ha il coraggi…