HOMELAND SECONDA STAGIONE



Trama: Dopo quanto successo con Brody, Carrie cerca di riprendere in mano la propria vita, grazie anche ad un nuovo lavoro come maestra per stranieri. Ma una nuova minaccia la riporta presto all'interno della CIA ed a incrociare di nuovo la propria esistenza con Nicholas Brody che, nel frattempo, ha cominciato la sua clamorosa scalata in politica.

Qualche microscopico spoiler
Non ho il tempo nè la costanza per seguire troppe serie televisive, ed infatti di televisione, da queste parti si parla poco e male. Eppure, una delle cose più belle mai viste in questi ultimi tempi arriva proprio dalla TV. Mi riferisco, ovviamente, ad "Homeland".Ho seguito la serie sui canali "convenzionali" e posso dire senza alcun dubbio che dopo una prima stagione stupenda, la seconda, conclusasi mercoledì, rasenta addirittura la perfezione.Perdonate l'entusiasmo da fan- girl, ma in questi 12 episodi non sono riuscita a trovare un solo difetto."Homeland" è una serie scritta in maniera superba, avvincente, emozionante, perfettamente ancorata alla realtà ed al nostro tempo. E con due protagonisti principali assolutamente incredibili. Carrie, qualche parallelo con la Maya di "Zero Dark Thirty", è forse uno dei personaggi femminili migliori degli ultimi anni. Una intelligenza fuori dal comune associata alla fragilità dovuta alla malattia, impossibile non amarla. Brody è un'enigma in perenne evoluzione. Superbi i due interpreti Claire Danes (da queste parti indimenticata Giulietta nel meraviglioso "Romeo & Juliet " di Luhrman) e Damian Lewis giustamente premiatissimi ovunque.

In questa seconda stagione l loro rapporto assume contorni sempre piu' complessi. Il sentimento che li lega, sembra forte, eppure tanti dubbi rimangono. 
Tra i due si gioca ormai a carte scoperte, eppure, proprio quando sembra che il cerchio si sia chiuso, che tutto si sia compiuto eccolo lì, un finale di stagione di altissimo livello (capito sceneggiatori di "The walking dead?"). Tralasciando quel "amore addio" che ha minato le certezze anche di chi, come la sottoscritta, non ha mai creduto in Brody, si aprono nuovi scenari. Il finale dell'episodio, con Saul, personaggio pazzesco, che guarda Carrie con il sollievo di un padre che ritrova una figlia creduta ormai perduta per sempre pone molte domande. Brody è davvero innocente come si proclama oppure, come tutto fa pensare, finalmente il disegno suo e di Nazir si è compiuto? E Carrie riuscirà finalmente a scoprire la verità ed a non lasciarsi offuscare dai suoi sentimenti? E l'altrettanto ambiguo Peter Quinn che fine ha fatto??
Tante domande, tanti dubbi, per una serie che somiglia sempre più ad un miracolo televisivo.
Attendiamo impazienti la terza stagione.

Commenti

  1. Ben detto Beatrix! Io come si sarà capito amo alla follia Homeland e ne vedo tantissime di serie tv, ahimé! Comunque, Homeland è il miglior telefilm degli ultimissimi anni. Claire Danes è fantastica. Veramente fantastica.

    La scrittura di Homeland è sublime, delicata ma spinosa, a volte pazza altre volte molto soffusa. Ci sono attori magistrali qua dentro. Ci sono i dubbi di un grande telefilm.

    ps = Quinn ritorna eh :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente. Non vedo l'ora di vedere la terza stagione.

      Elimina
  2. Una serie pazzesca, che nella seconda stagione ha addirittura migliorato lo standard della prima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una serie davvero incredibile. Se va avanti così mi aspetto grandi cose.

      Elimina
  3. Che serie e che stagione! Anche per me questa seconda parte è riuscita ad essere addirittura migliore della prima... WOW!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E non oso immaginare la terza...esatto...wow!!

      Elimina
  4. Amo Homeland..FIGATA DA PAURA...è inutile....è la mia serie preferita..
    Bacio e notte :***

    RispondiElimina
  5. Piaciuta un sacco anche a noi!!!

    RispondiElimina
  6. Sublime a dir poco.. È senza ombra di dubbio la serie tv più bella della storia! I personaggi, le musiche, le scene, hanno contribuito a poter definire un capolavoro Homeland. Ne ho viste molte di serie ma nessuna mi ha colpito e lasciato qualcosa come questa. I protagonisti sono a dir poco eccezionali, sfido oggi a trovare attori con la loro mimica. Carrie inizialmente mi era un po' antipatica, forse per via del suo bipolarismo e per la sua arroganza, ma mi sono ricreduta..si è dimostrata una donna forte e allo stesso tempo sensibile. Non mi aspettavo che Brody, dopo la "passionale" ^^ nottata in hotel con Carrie, si dimostrasse alla fine cosi dolce, se così si può definire, anche se molti dubbi rimangono. E mi dispiace sapere che si dovrà attendere il nuovo anno per seguire la terza stagione..uff.. Ne ho viste molte di serie ma nessuna mi ha colpito e lasciato qualcosa dentro come Homeland. Mi aspetto il meglio dalla nuova stagione, anche se recentemente il produttore della serie tv statunitense è morto e questo, come si può immaginare, non promette bene..ma io confido in Homeland!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. analisi perfetta. E benvenuta da queste parti

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina

Posta un commento

Dite pure quello che vi pare..ma con educazione eh??

Post popolari in questo blog

SANTA CLARITA DIET

RING 3

ROAD TO OSCARS - ANIMALI NOTTURNI/ARRIVAL