KNOCKOUT - RESA DEI CONTI


Regia: Steven Soderbergh
Interpreti: Gina Carano, Ewan McGregor, Michael Fassbender

Trama (?): Mallory è una super spia che lavora per una compagnia privata. Quando si accorge che i suoi capi la vogliono eliminare, farà di tutto per non essere accoppata e cercare di  arrivare alla verità che si cela dietro alla sua condanna a morte.

Soderbergh è un regista molto discontinuo, che alterna film indipendenti ed un pò particolari come "Full frontal" o "Bubble", a pellicole un pochino più commerciali, carine, adatte per trascorrere una piacevole serata senza troppi pensieri, come i tre "Ocean's".
Con "Knockout - resa dei conti" si è cimentato in una terza categoria; il film di merda inutile.
Non so se quali fossero le intenzioni di Soderbergh quando si è messo al timone di cotanto baraccone; se volesse creare una sottospecie di risposta femminile a 007 o Bourne ; se avesse deciso soltanto di prenderci tutti per i fondelli o se la signora Carano gode di amicizie influenti che han coperto il buon Soderbergh di denaro per convincerlo a dirigere questa tizia...sia quel che sia, sta di fatto che raramente mi è capitato di vedere qualche cosa di più sbagliato di questa roba qui.

"Knockout" infatti, non è altro che una sequenza ininterrotta di maschietti, il povero Fassy viene sbattuto letteralmente come un tappeto, che vengono presi a botte da questa sorta di Jean Claude Van Damme al femminile, l'espressione come si nota anche dalla foto a fianco è più o meno la stessa.
E  di per se non sarebbe neanche un male, vogliamo fare una tamarrata?Facciamola come si deve... purtroppo la signora possiede l'autoironia di un dobermann incacchiato e  tra una smazzata e l'altra c'è il nulla più assoluto; tanto che il marito l'ho perso dopo cinque minuti, seccato sul divano e pure io ero talmente presa che debbo essermi fatta qualche pisolino, oppure ho rimosso parte della schifezza.
Il cast maschile è pieno di nomi altisonanti, peccato che si aggirino per tutta la pellicola tra l'imbarazzato ed il confuso; su tutti un terribile Ewan McGregor, tra i miei attori preferiti, che pare chiedersi che cavolo ci faccia lì e quanto si stia sputtanando a partecipare ad un film del genere.
Patinato in un modo quasi fastidioso, sceneggiato da un bambino di quarta elementare svogliato, girato con la mano sinistra; "Knockout - resa dei conti" è una pellicola noiosa, irritante e falsamente pretenziosa, da evitare accuratamente. Se si ama il genere meglio un Van Damme od un Norris qualsiasi...almeno di fanno due sane risate.

Commenti

  1. Sarò cattivo ma secondo me questa è la vera natura di Steven Soderbergh come regista.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noo dai, sa fare qualcosina di più decente...forse..

      Elimina
  2. Concordo in pieno.
    Uno dei film peggiori dell'anno scorso. Pessimo.

    RispondiElimina
  3. Un film inutile e pernicioso.Se l'avessi visto al cinema avrei chiesto indietro il prezzo del biglietto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, veramente una schifezza colossale.

      Elimina

Posta un commento

Dite pure quello che vi pare..ma con educazione eh??

Post popolari in questo blog

SANTA CLARITA DIET

PAURA EH??POLTERGEIST-DEATHGASM-SCHERZI DELLA NATURA-THE SHALLOWS

RING 3