Passa ai contenuti principali

PROMETHEUS



Regia: Ridley Scott
Interpreti: Noomi Rapace, Michael Fassbender, Charlize Theron, Idris Elba, Guy Pearce.


Trama: Anno 2089. due scienziati portano a compimento le ricerche di una vita scoprendo che alcuni artefatti, ritrovati in diversi punti della Terra e tutti risalenti a migliaia di anni prima, riportano la medesima immagine di creature giganti che indicano un determinato pianeta. Ricostruito quale sia il pianeta in questione, finanziati da un miliardario morente, i due si imbarcano assieme a un equipaggio misto di scienziati e piloti verso quel pianeta per andare a scoprire quel che ritengono essere l'origine della vita sulla Terra. Lì troveranno i resti di una civiltà aliena assieme a ciò che l'ha quasi estinta.

"Sono Meredith Vickers e il mio lavoro è assicurarmi che voi facciate il vostro…"


Uno dei film più attesi e discussi dello scorso anno e la sottoscritta quando riesce finalmente a vederlo??Ovviamente quando ormai vendono il DVD in saldo sulle bancarelle, anzi, lo danno direttamente in abbinamento con "Panorama"...vabbè, meglio tardi che mai, l'importante era farsi una propria opinione nei confronti di un film che ha scatenato pareri contrastanti.
Dunque; trascorsi i primi 20 minuti ho pensato di essermi persa uno spettacolo colossale, in sala 2 o 3D deve essere stato fantastico; poi, però, man mano che il film va avanti, subentra un clamoroso abbiocco, unito alla fastidiosa sensazione, che mi ha suscitato il pretenzioso assunto creazionista che da origine a tutto il film, chi sono i misteriosi "ingegneri" che ci avrebbero creati e soprattutto perché ora vogliono distruggerci?? Tutto questo fino alla morte dell'inutile fidanzato della dottoressa Shaw; da lì in poi il film si perde, o forse l'ho perso io e non l'ho apprezzato come merita.
Perchè "Prometheus" sarà pure il prequel di "Alien", ma emozionalmente non ha nulla a che fare con "Alien". Certo, formalmente è impeccabile, sarebbe da pazzi negarlo. Messa in scena potentissima, Scott ha girato da Dio (ehm..), scenografia e fotografia da togliere il fiato, ottima anche la colonna sonora.
Ma in "Alien" c'era la tensione palpabile e strisciante in ogni angolo nascosto della "Nostromo"; qui c'è parecchia noia, un miliardario morto ma non troppo e un equipaggio che, da un momento all'altro, inizia a comportarsi come una banda di idioti, compiendo azioni senza un minimo di senso.
 Ma soprattutto là c'era Sigourney Weaver, qui c'è Noomi Rapace. La sua dottoressa Shaw  non sarà mai l'erede di Ellen Ripley, non soltanto perché la Rapace è alta più o meno la metà della Weaver, ma perchè il suo personaggio non possiede nemmeno un quarto del carisma dell'icona interpretata dalla Weaver.
Meglio di lei fanno senza dubbio la bravissima Charlize Theron nei panni di uno dei personaggi forse più gelidamente stronzi degli ultimi tempi e Michael Fassbender, il suo androide David è più sfaccettato caratterialmente di tutti gli altri personaggi "umani" nonché dotato di una ironia abbastanza pronunciata.
Insomma, mi spiace veramente tanto, perché, nonostante qualche inciampo, a Ridley Scott ho perdonato quasi tutto, ma ho trovato "Prometheus" pomposo, noiosetto e pure un pò pedante, con un finale aperto su cui, oltretutto aleggia l'ombra di un sequel.











Commenti

  1. Mi dispiace che non ti abbia convinto. Io l'ho adorato (ma devo ammettere che la visione al cinema in 3d ha influito) perchè mi ha ricordato cosa cerco nel cinema: la voglia di sognare e farlo ad occhi aperti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo schermo piccolo è penalizzante, senza dubbio. Però è proprio il film in sé che mi ha deluso, non mi ha preso per niente. Ed è un vero peccato, considerato che fino ad ora, Soldato Jane a parte, di Scott avevo adorato tutto.

      Elimina
  2. Beatrix, siamo d'accordo anche questa volta. Una delle visioni più deludenti della scorsa stagione. All'epoca l'avevo abbastanza massacrato. Per quanto l'inutile fidanzato della Shaw fosse una delle poche cose carine da vedere nel film! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, giusto giusto carino. E' che qui i personaggi, forse a parte l'androide, sono tutti tagliati con l'accetta mannaggia...;)

      Elimina
  3. Parte discretamente, mentre con la seconda parte delude molto.
    Realizzato molto bene, poteva essere decisamente di più. Una delusione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi che la pensiamo allo stesso modo.

      Elimina
  4. Sono per la sufficienza, un film guardabile ma che non sorprende in nulla....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io andrei anche un filino sotto la sufficienza.

      Elimina
  5. Lo stavo per comprare in dvd,ma mi sono frenato.Mi sa, che letta la tua recensione, ho fatto bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me ci sono film migliori da comprare, questo lo puoi guardare tranquillamente quando passa in tv.

      Elimina
  6. Anch'io l'ho trovato deludente, la sceneggiatura mi è sembrata decisamente al di sotto delle aspettative.

    Il sequel è praticamente sicuro, casomai erano indecisi se fare una serie in due o tre capitoli. Forse alcune domande non hanno risposta perché pezzi di storia sono stati spostati agli episodi successivi, ma rimuginandoci un po' sopra, e leggendo qualche spoiler in giro per la rete, non dovrebbe essere impossibile trovarsi le risposte mancanti.

    (mini-spoiler: agli Ingegneri sono girate le scatole nei nostri confronti circa duemila anni prima dei fatti narrati, cosa è successo ai quei tempi sulla Terra?)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Due o tre capitoli fa poca differenza, penso proprio mi fermerò qui. Hai ragione, forse la confusione è dovuta al desiderio di fornire risposte nei prossimi episodi. Indipendentemente da tutto comunque mi è parso un film privo di ogni logica anche nei suoi aspetti più elementari (l'equipaggio è composto da una massa di cretini)...

      Elimina
  7. Hai perfettamente ragione quando dici che l'inizio avrebbe dovuto venire visto al cinema e in 3D a prescindere, perché rasenta il capolavoro.
    Per il resto, a me è piaciuto ma, come te, non l'ho trovato un capolavoro imprescindibile: pretenziosetto a tratti, infantile per altri versi, ma comunque godibilissimo... e fonte di enormi discussioni post-visione! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, siam d'accordo.Sicuramente un film capace di scatenare grandi dibattiti

      Elimina
  8. partendo dal fatto che il genere non è tra i miei preferiti, non mi ha proprio convinta... tutt'altro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adoro "Alien" ed il suo sequel diretto da Cameron (gli altri no) ma qui non ci siamo, o almeno ci siam solo un po' .

      Elimina
  9. io sono anche stato così coglione da andare a vederlo a un'anteprima...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quindi presumo non ti sia piaciuto!!??

      Elimina
    2. Non è che è brutto... semplicemente troppo lento, noioso e prevedibile. Poteva venir fuori una figatonza se gestito meglio.
      Ma poi... che cazzo centra con Alien???

      Elimina

Posta un commento

Dite pure quello che vi pare..ma con educazione eh??

Post popolari in questo blog

RING 3


 Regia: F.Javier Gutierrez
Mai stata una grande fan di Samara Morgan lo confesso. Sarà che ho visto soltanto i remake americani ma nell'orrenda bambina dai capelli spettinati ci ho sempre trovato ben poco di spaventoso. Durante il primo film, visto al cinema incinta di qualche mese ho dormito una buona mezz'ora, il secondo so di averlo visto ma l'ho praticamente rimosso. E allora perché questo terzo capitolo è finito tra le scarse visioni dell'anno?Diciamo che rientra nella pedagogica ricerca di "film non troppo impegnati"; il momento non è certo da visioni troppo complesse e un bell'horror ci sta sempre bene. Un horror che, possibilmente, spaventi pure. Ma cerchiamo, per quanto possibile, di andare con ordine. Lo ammetto, la prima sequenza mi aveva fatto ben sperare. Oddio, nulla di clamoroso certo, pareva di stare in un episodio di "Final Destination" ma si sa, i casini su gli aerei da queste parti piacciono sempre, quindi pensavo mi sarei…

SANTA CLARITA DIET

Interrompo la più moscia marcia di avvicinamento agli Oscar che blogger cinefilo ricordi per parlarvi di una splendida sorpresa televisiva che arriva, guarda un pò, da Netflix.

Sheila e Joel Hammond sono due agenti immobiliari. Insieme dai tempi del liceo hanno una figlia adolescente, Abby.Un giorno, mentre stanno mostrando una casa a dei clienti Sheila, a volere usare un eufemismo, vomita  un'enorme quantità di roba verdastra nonché una palla rossa, e poi collassa a terra. Quando si risveglia è molto più sicura di sè, forte e dotata di grande energia (in ogni campo...).Peccato per gli effetti collaterali: non le batte il cuore, non sente dolore, se si ferisce al posto del sangue esce una specie di catrame verdastro e, soprattutto, si nutre esclusivamente di carne cruda: pollo, tacchino, manzo....almeno fino a quando non assaggia la carne umana..

Diciamo la verità, la vita a due più passa il tempo più è complicata: il lavoro, il mutuo sulla casa (i vicini impiccioni), una figlia a…

ROAD TO OSCARS - ANIMALI NOTTURNI/ARRIVAL

"Animali notturni" è, forse, insieme a Scorsese, il grande escluso di questi Oscar 2017. Lo ammetto, mi aspettavo se non una candidatura per il miglior film almeno la nominations a Ford e alla Adams; invece a correre per la statuetta come miglior attore non protagonista sarà soltanto il bravissimo Michael Shannon. Dovete sapere che ho un debole per Tom Ford. Non posso certo permettermi le sue creazioni, un miliardo di anni fa osai l'acquisto di un suo profumo che mi costò quasi la metà di uno dei miei primi, sudatissimi stipendi di neofita al mondo del lavoro; ma mi piace un sacco quello che fa. C'é eleganza nel suo lavoro, sia nella moda sia nel cinema. C'era nel suo sorprendente debutto, "A single man", dove raccontava il dolore impossibile da superare di uno struggente e bravissimo Colin Firth. Abbiamo aspettato quasi 10 anni per la sua seconda opera.E ne è valsa la pena.
Cosa succede quando spezziamo il cuore a qualcuno? Cosa succede quando chi amia…