CHIUSO PER FERIE

E anche quest'anno, tra trasloco e ammenicoli vari, son giunte le sospirate ferie.
Il blog  se ne va in vacanza per un po'.
Mare, sole e relax totale senza troppi pensieri seppur con tante progetti per la testa...così magari mi farò pure venire l'idea per un restyling di questo luogo ormai abbastanza trascurato...per ora
 
 
 
 
 





PAURA EH??POLTERGEIST-DEATHGASM-SCHERZI DELLA NATURA-THE SHALLOWS

Ultimo miscellaneous estivo prima delle sospirate vacanze. E anche questa volta parliamo di horror con 3 recuperi, più o meno, e una anticipazione.
Poltergeist (2015)


Una sola domanda:"Perchè???"Qui, paradossalmente, andiamo ben oltre la diatriba "remake si, remake no", qui ci si domanda perchè diavolo film del genere vedano la luce e beneficino pure di una distribuzione. Al di là dell'essere un remake inutile, no di rifare "Poltergeist" non c'era assolutamente bisogno, parliamo di un film in cui non funziona assolutamente nulla.
Non pervenuto il cast. Sam Rockwell, come hanno già anticipato altri colleghi "blogger" è l'eterna promessa non mantenuta. Con l'aggravante che qui pare pure annoiarsi parecchio, come se si rendesse conto di stare girando una cretinata coi fiocchi. Non va meglio il resto del cast, nemmeno la bimba piccola suscita simpatia...pessima l'idea di sostituire, per aggiornarla ai tempi, la medium con un
pseudo predicatore-similesorcista televisivo. E poi diciamolo fuori dai denti...vabbè il PG13 è il male
assoluto (ma allora lasciate perdere gli horror porca zozza....) però qui veramente hanno toccato il fondo visto il risultato; perchè per dirla fuori dai denti questo "Poltergeist" non spaventa manco la bacarospetta, ed in più ha effetti speciali ridicoli. L'ennesima supponente dimostrazione che certi film vanno lasciati lì dove e come stanno, visto che nemmeno gli incassi ti premiano ( questo Poltergeist è stato un floppone mondiale per fortuna...)
Voto:1/10

Deathgasm
Ne avevo letto meraviglie praticamente ovunque.
Ma avevo pure letto che, per apprezzarlo veramente a pieno bisognasse amare il metal. Bon...dovete sapere una cosa la mia conoscenza di metal è pari, più o meno, a quella di fisica quantistica, anzi, non ho mai capito il fascino del metal (forse per questo non ho mai approfondito il tema...), mi e' sempre parso soltanto gente che urla (a volte rutta) a ritmo di musica....però il filmaccio mi è piaciuto assai debbo ammetterlo. Una squinternata commedia horror pronta a strizzare l'occhio a Peter Jackson e Sam Raimi, i demoni sembrano usciti da "La casa" splatterosa al punto giusto, in alcuni momenti non sapevo se ridere o spegnere schifata, ben diretta, meglio scritta ed ancor meglio interpretata.
Forse non ne ho colto il significato nel suo complesso, ma tutti metallari e non alla fine siamo stati un po' Brody da adolescenti, però grazie Netflix, ho fatto davvero una bella scoperta.
Voto:7/10





Scherzi della natura
Altra comedy horror ad alto livello di splatter ma molto differente dalla precedente, a tal punto da meritarsi la recensione più breve della storia del blog.
Una imbecillità talmente innoqua da passare senza lasciare traccia.
Non inguardabile, ovviamente solo per appassionati, ma evitabile.
Voto:4/10







The Shallows (Paradise Lost-dentro l'incubo)
Concludiamo  con un'anteprima (pare uscirà da noi il 25 agosto). Sappiamo bene come gli squali al cinema abbiano prodotto un grande capolavoro, una sonora sciaguratissima imbarazzantissima quadrilogia (si, il quarto capitolo è uscito qualche giorno fa e pare abbiano abbattuto il muro dell'indecenza) nonché qualche meravigliosa cazzata, "Blu Profondo" per citare un cult personale.
Nonchè Blake Lively contro uno squalo. Mi piace Blake Lively, anche se fino a quando non ha iniziato a figliare con Ryan Reynolds manco sapevo chi fosse (ho superato da un po' l'età per roba come "Gossip Girl"), e' indiscutibilmente bellissima e ispira anche simpatia, ma  sulle sue doti d'attrice, dopo aver visto questo film, qualche dubbio serio ce l'ho. Però ne apprezzo la buona volontà.  Ci vuole coraggio a caricarsi sulle spalle un film del genere, il rischio trash era elevatissimo,  uscendone tutto sommato con la dignità ancora intatta. Film di cui sinceramente non riesco a dire troppo male. Certo, l'attore migliore, come già rilevato da altre parti è il gabbiano e qualche volta si fa il tifo per lo squalo ma  questo "The Shallows" (o "Paradise lost" ) non rimarrà certo nella storia del cinema ma il fa il suo dovere lo fa intrattenendo per un po'...certo, il bikini della Lively a noi signore non basta ed il tema del l'elaborazion del lutto è trattata in maniera un po' superficiale ma alla fine non me la sento di essere troppo cattiva nei suoi confronti dai..
Voto:6/10.

CINQUECENTOIDIOZIESTIVE - PICCOLI BRIVIDI E ANGRY BIRDS

 Inutile negarlo, estate al cinema è sinonimo spesso e volentieri di leggerezza, si tratti di horror non particolarmente intelligenti oppure di commedie di ogni tipo.
Oggi nell'ennesimo post riepilogativo, la voglia di scrivere scarseggia un pochino ovunque nella blogosfera, volevo parlarvi di due deliziosi idiozie perfette per spegnere un tantinello il cervello. Io mi sono divertita tanto a vedere entrambe.

Piccoli Brividi
Quando uscirono i libri ero già grandicella quindi ammetto di non averne mai letto nemmeno uno, però mi hanno sempre ispirato una grandissima simpatia.
Come simpatia immediata me l'ha suscitata questo film, visto qualche tempo fa per la verità ma di cui parlo solo ora.
Terrificantemente, mi si perdoni l'ennesimo urfido termine,  leggero come una piumina, uno di quei film che appena finito hai già dimenticato. Molto anni 80 si,  però mentre lo guardi ti diverti, e ti rilassi, e Jack Black è bravissimo nella parte di uno scrittore molto particolare.
Insomma una casetta senza infamia e senza lode, simpatiche a simpatichina consigliabile per una serata a neuroni azzerati.
Voto:6/10



Angry Birds
L'altro giorno il bacarospo giocava a un videogioco, presa dal "momento mamma" ho chiesto di provarci pure io, ho preso i comandi dell'aereo e dopo 1 minuto netto mi sono schiantata...vi racconto questo unicamente per sottolineare come io, ai videogiochi, sia una pippa stratosferica. Gli uccellacci arrabbiati quindi li conoscevo esclusivamente di fama.
Ed il film è indubbiamente, incommensurabilmente scemissimo. Se non si conosce il gioco secondo me bisogna essere dotati di una necessità impellente di vedere cose idiote come alberga nella sottoscritta da qualche tempo per riuscire ad arrivare alla fine...
Oddio, non so se ci avrei speso su 8 euro (l'ho visto con altri mezzi...) ma alla fine la lotta tra uccelli arrabbiati e maiali Verdi qualche risata me l'ha strappata. Merito di protagonisti buffissimi Red, Terence, doppiato da Sean Penn (!) Chuck e Bomb il mio preferito in assoluto. Idiozia al cubo quindi, ma intanto mi sono scaricata pure io il giochino...debbo chiedere ripetizioni al bacarospo però...
Voto:6/10
























NOTTE HORROR - LA TERRA DEI MORTI VIVENTI


Buooona sera,cari zombetti miei. Per il terzo anno consecutivo, e chi l'avrebbe mai detto, rieccoci s pronti a farvi morire di paura con la "Notte Horror-special blog edition".
Per questo 2016 io e la Beatrix abbiamo deciso di raccontarvi quello che è successo quando la terra è stata invasa dagli zombie.....siete pronti a morire di paura.....Buahhhahhhahhhahhh!

LA TERRA DEI MORTI VIVENTI


Regia: George A.Romero
Interpreti: Simon Baker, Asia Argento, John Leguizamo, Dennis Hopper
Trama: i morti viventi hanno invaso la terra. I pochi superstiti sono divisi in due gruppi: i ricchi vivono in un grattacielo-fortezza, i poveri si arrangiano a sopravvivere come possono; a dominare il tutto lo spietato Kaufman. Fuori dalle mura però qualcosa sta' mutando...i morti viventi hanno sviluppato una sorta di intelligenza e si stanno organizzando, come un vero e proprio esercito..

Bene, bene, bene...anche in questa torrida estate 2016 la congrega dei blogger più matta della rete si è
riunita per rinverdire i fasti di "Notte Horror". E oggi, dopo la Bolla  nel giorno del mio compleanno
(ororeeeeeee!!) eccomi pronta a parlarvi di morti viventi, nonchè del loro creatore, George A.Romero. Sappiamo come andare a toccare miti, specialmente quando non si hanno certo le capacità "accademiche" per farlo, sia estremamente rischioso, quindi cercherò di andarci con i piedi di piombo.

 Di Romero avevo visto recentemente i successivi "Diary of  the dead " e "Survival of the dead" che ni avevano lasciata, per usare un eufemismo, alquanto perplessa. Questo "La terra dei morti viventi" lo stavo inseguendo da un po' quindi niente di meglio che "Notte Horror" per ripescarlo dai meandri oscuri dell'etere. Ormai su gli zombi diciamolo pure, si è detto tutto e il contrario di tutto; persino la televisione li ha ormai, nel bene ("Znation") e nel male ("The walking dead") ampiamente sdoganati.
Alla luce di questo posso  che questo "la terra dei morti vìventi"è, prima di tutto, un film irrimediabilmente fuori dal tempo...Si, lo so, ha quasi 12 anni, per un film un'eternità, ma vi sono pellicole più vecchie con gli anni portati meglio..."la terra dei morti viventi" mi è parso invecchiato invece parecchio male.Detto ciò non vuol dire sia una schifezza cosmica, ho visto molto di peggio...è soltanto un pò...meh...insomma...
Qualche scena ad effetto indubbiamente c'è quella dell'attraversamento del fiume da parte degli
 zombi, i fuochi d'artificio che all'inizio stordiscono i morti viventi; ma per il resto i fasti di
capolavori come "la notte dei morti viventi" sono davvero lontanissimi. Sarà forse l'aver già visto al cinema ormai un po' di tutto (nonchè una realtà che,ahi noi, supera ogni più feroce film horror) ma persino il sottotesto politico, negli altri film abbastanza rilevante, qui mi è parso un pochino meno
 radicale, per non parlare del comparto spaventi, quasi del tutto assente.

Ma qui un'altra domanda sorge spontanea: gli zombie, fanno ancora paura?La concezione di "morto vivente" spaventa come una volta? Per quanto mi riguarda, nonostante TWD e quei geniacci di ZNation abbastanza...ma io sono una cacasotto è notorio...peccato che qui, banchetti degli zombie a parte, gli spaventi latitano proprio. Il cast non aiuta bisogna ammetterlo. Baker ha una faccia da schiaffi incredibile, è indubbiamente un uomo affascinante ma come eroe della situazione non è credibile. Leguizamo non particolarmente rilevante; Hopper probabilmente aveva qualche conto da pagare, non ne ha voglia e si vede, fa le faccette trucide ma a tratti è imbarazzante, come imbarazzante è una Asia Argento cagna maledetta piazzata lì unicamente perchè Romero è amico del padre probabilmente. Il migliore è John Clarke nella parte di Big Daddy. Insomma, se gli anni scorsi poteva essere andata bene, per questo 2016 il tentativo di farvi morire di paura, come avete capito, qui a "500filminsieme" è fallito mannaggia...Se vi viene voglia di vedere il film comunque una occhiata la potete dare, magari mi smentirete pure...e per gli altri partecipanti a Notte Horror vi invito a consultare il bannerone, per rispescare chi è venuto prima e riscoprire chi sarà dopo la sottoscritta...buon divertimento a tutti!!!!